Vai a Team World Shop
Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Lightbulb *Le cose che non mi aspetto*

    Ciao a tutti Dopo aver letto quasi tutte le Fan Fiction, ho deciso di scriverne anche io una e di pubblicarla. Spero vi piaccia


    LE COSE CHE NON MI ASPETTO

    Questa è la storia, la storia di un errore..” cantavano gli Articolo 31 e questa è la mia storia.
    Mi chiamo Martina Ruggiero e ho quattordici anni. Sono alta, di corporatura normale, mora come la mia mamma e con gli occhi di ghiaccio come il mio papà.
    Sono una ragazza semplice e solare. La mia più grande passione è la musica. Suono la chitarra, amo scrivere e sto convincendo lo zio Dani ad insegnarmi a suonare la batteria.

    La mia storia, anzi la storia dei miei genitori ha inizio sedici anni fa.
    Il mio papà suona in una band. È Ka il chitarrista dei mitici Finley. Mentre Roberta, la mia mamma fa la scrittrice e insieme al mio papà ha un negozio di articoli musicali.
    Da piccola mi piaceva tanto quando mi raccontavano del loro primo incontro e ancora oggi, quando il papà lo racconta a Mattia, il mio fratellino, mi fermo a riascoltare la storia del loro grande amore.
    Ultima modifica di innAMOratadiTE*17; 07-12-2014 alle 17:18

  2. #2
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Predefinito Re: *Le cose che non mi aspetto*

    Capitolo 1- Novembre


    Mi sono trasferita qui a Milano qualche giorno fa.

    Mi chiamo Roberta, ho diciannove anni e vengo da un paesino in provincia di Bergamo.
    Mi è sempre piaciuto scrivere. È il mio modo, oltre alla musica, di staccare per un po' dal resto del mondo. Sono una ragazza un po' riservata di carattere ma schietta nello scrivere.
    Quando lo faccio, non uso mezze misure. O tutto o niente. E sulla carta è sempre tutto.

    Una casa editrice mi ha proposto un accordo editoriale per pubblicare il mio primo libro ed eccomi qui. Il mio più grande sogno che si avvera.

    Sono qui solo da pochi giorni ed ho già fatto amicizia con la maggior parte delle persone che lavorano in casa editrice specialmente con Sabrina, l'addetta alla parte grafica del mio libro. Quando ha saputo che pernottavo in un hotel da sola, vicino al centro città, ha insistito per ospitarmi a casa sua a Legnano, paese dove si trova anche la sede della casa editrice. Dice che gli hotel, per quanto siano belli e con personale socievole, non hanno mai atmosfera di casa e stando da lei potremo andare in ufficio insieme.
    Ultima modifica di innAMOratadiTE*17; 07-12-2014 alle 17:49

  3. #3
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Lightbulb *Le cose che non mi aspetto*

    Capitolo 2-

    Dopo aver passato i primi giorni in hotel, mi sono trasferita a casa di Sabrina. Vive con Andrea, il mio editore e suo fidanzato al terzo piano di un bel palazzo in un appartamento grande e luminoso.
    Anche loro si sono trasferiti qui da poco, prima abitavano in un appartamentino in centro città a Milano ma grazie ad un amico di Andrea hanno trovato questo appartamento e così mi sono offerta di aiutare Sabrina a finire di arredarlo.

    Ho passato la mattinata in ufficio a rileggere e correggere le bozze del libro. Sono molto pignola per quello che riguarda la scrittura quindi prima di dire che un capitolo è finito, lo rileggo un sacco di volte.
    Il libro verrà presentato tra circa quattro mesi e bisogna prendere ancora alcune decisioni prima che vada in stampa. Per fortuna della parte grafica si occupa Sabrina e chissà quante volte rileggerò i capitoli prima di mandarli in stampa.
    Andrea e gli altri editori sono molto contenti dell'opera e per questo e per il fatto che ho passato la mattina con la testa sul libro per correggere eventuali errori, mi hanno invitato a pranzo e per il resto del pomeriggio sono libera, così potrò andare con Sabrina a comprare alcune cose per la casa.

  4. #4
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Predefinito Re: *Le cose che non mi aspetto*

    Ciao a tutti Volevo avvisare che se dopo questo capitolo, non troverò ancora commenti non pubblicherò più.

    Mi basta un commento per farmi capire che qualcuno apprezza ciò che scrivo e continuerò a farlo. Altrimenti smetterò di pubblicare.

    Buona lettura!!

    Capitolo 3-
    Finito di pranzare, decido di fare un giro in centro a Milano in modo da lasciare Andrea e Sabrina un po' da soli.
    Devo rincontrarmi con loro tra un'ora circa in un bar in piazza duomo per un caffè e per poi andare insieme in un negozio di arredamento.
    Ha piovuto tutta la mattina e il freddo si fa sentire.
    Indosso un maglioncino rosso che è un po' il mio portafortuna, dei jeans scuri, stivaletti in pelle nera e un caldo cappotto color crema. Visto il tempo, ho deciso di indossare un cappello Borsalino nero che mi avrebbe riparato in caso di pioggia, un paio di guanti e la borsa di pelle nera che mi ha regalato mia sorella per l'offerta del libro.
    Passeggiando, guardo le vetrine e visto un tubino molto carino, decido di entrare nel negozio per comprarlo.
    Dopo averlo provato, pago e chiedo alla commessa dove posso trovare un negozio di musica. Ho deciso di fare un regalo a Sabrina per la sua gentilezza e mi è venuto in mente di un nuovo cd appena uscito di cui avevamo parlato questa mattina andando in ufficio.
    Saluto la commessa e dopo averla ringraziata per le indicazioni esco dal negozio.
    Tornando in strada, vengo assalita da una folata di aria fredda che mi fa venire un brivido. Alzo il collo del cappotto, mi ci stringo dentro per ripararmi dal vento e riprendendo a camminare, mi dirigo al negozio che si trova poco distante.

    COMMENTI QUI, GRAZIE: http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8472179

  5. #5
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Predefinito Re: *Le cose che non mi aspetto*

    Eccomi con un nuovo capitolo Spero vi piaccia

    Capitolo 4-

    Trovo il negozio facilmente ed entro alla ricerca del cd per Sabrina.
    Nonostante manchi quasi un mese al Natale, il negozio è già addobbato e alcune persone sono alla ricerca dei primi regali.
    Entrata nel negozio, mi tolgo guanti e cappello e resto qualche minuto ad osservare le decorazioni e il grosso abete guarnito con strumenti musicali in miniatura.
    “Posso aiutarla?” Distolgo lo sguardo dall'albero, che stavo fissando come se fossi una bambina in un negozio di giocattoli e mi ritrovo davanti un ragazzo che mi sorride. E' un commesso alto e moro, con gli occhi marroni come i miei, intensi che ti ci puoi perdere.
    “Si scusa” rispondo un po' imbarazzata. “Adoro il Natale e l'atmosfera che si crea con le feste”, continuo “Stavo cercando il nuovo cd di Giorgia”.
    “Ti mostro subito dove è”, dice invitandomi gentilmente a seguirlo.
    “Anche a me piace molto il Natale, ti piace il nostro albero?” mi chiede sorridendo.
    “Si, molto. Mi piacciono le luci e gli addobbi natalizi. Mi ricordano l'aria di casa quando decoriamo l'albero e facciamo il Presepio.” dico con un pizzico di malinconia, abbassando lo sguardo.

    Non sono molti i chilometri che mi separano da casa, però anche se minima, la distanza si sente specialmente in questi giorni in cui, nella mia famiglia ci dedichiamo alle decorazioni in vista delle feste.

    “E' molto che sei lontano da casa?” mi chiede il ragazzo, che oltre ad essere molto gentile è anche molto carino. “Parlando della tua famiglia sei diventata triste e hai smesso di sorridere. E tu hai un sorriso così bello” continua facendomi arrossire.
    “Solo qualche giorno, ma ne sento già la mancanza” rispondo ricambiando il sorriso. “Mi sono trasferita a Legnano per lavoro”.

    Resterei ancora un po' a parlare con lui, è una persona piacevole in tutti i sensi, ma la voce di un ragazzo che lo chiama, interrompe le nostre chiacchiere.
    Una voce che mi sembra di aver già sentito.


    Se volete commentare, potete farlo qui
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8472278

  6. #6
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    14

    Predefinito Re: *Le cose che non mi aspetto*

    Buonasera bella gente, scusate l'assenza. Pubblico subito un altro capitolo.

    VOGLIO TANTI COMMENTI PLEASEEEE!!!!!

    BUONE FESTE A TUTTI


    Capitolo 5_

    “Luca, eccoti qui” dice uno dei due ragazzi che si stanno avvicinando a noi.
    “Allora si chiama Luca, non mi sono neanche presentata” penso, mentre continuiamo a guardarci. “Ma perché mai avrei dovuto presentarmi? È solo un commesso che fa il suo lavoro”. Penso scuotendo la testa come per auto-convincermi che non dovevo presentarmi.

    I due ragazzi si fermano vicino a noi e ci guardano qualche secondo senza dire niente.
    Mi sento un po' a disagio con sei occhi che mi guardano. Timidamente abbasso lo sguardo perdendo il contatto con gli occhi di Luca.
    Guardo i due ragazzi e resto senza parole.
    Capisco perché quella voce non mi era nuova. So esattamente dove l'ho già sentita e ascoltata. Sono Carmine e Danilo, il chitarrista e il batterista dei Finley.

    Ho sempre sperato di incontrarli da vicino, li avevo visti anni fa in concerto, ma averli a neanche un metro da me, è un'emozione grandissima.
    Adoro i Finley e li ascolto da quando hanno iniziato.

    Dani si avvicina a me porgendomi la mano. “Piacere io sono Danilo, scusa se abbiamo interrotto qualcosa.” “Stavamo solo parlando”, risponde Luca. “Si, tranquillo” rispondo io sorridendogli. “Piacere mio, io sono Roberta.” Dico stringendogli la mano.
    Mentre Dani parla con Luca, mi giro verso Ka che non ha smesso di guardarmi.

    Ora sono un altro paio di occhi quelli in cui mi perdo.
    Restiamo fermi, immobili a guardarci attraverso gli occhi, nell'anima.
    Nessuno mi aveva mai guardato così prima d'ora e invece di provare il disagio che avevo sentito poco fa quando tutti e tre mi guardavano, mi sento bene.
    Sento che potrei restare così, con i miei occhi che si riflettono nei suoi per tutta la giornata. Forse anche per sempre.
    Perdendomi nei suoi occhi, perdo anche la cognizione del tempo e mi dimentico totalmente che ho appuntamento con Sabrina e Andrea.

    Le note di 'Diventerai una star' mi riportano alla realtà.
    È il mio cellulare che squilla. Apro la borsa alla ricerca del mio Samsung che trovo subito e senza neanche guardare chi mi sta chiamando, sfioro lo schermo per rispondere.
    “Ehi che fine hai fatto? Ti sei dimenticata del nostro appuntamento o ti sei persa forse?” Mi chiede Sabrina preoccupata.
    “No tranquilla Sabri, mi sono fermata in un negozio e non ho guardato l'ora. Ora pago e vi raggiungo. A tra poco”. “Va bene, a tra poco” risponde salutandomi e chiude la chiamata.
    Guardo Carmine che sembra dispiaciuto del fatto che me ne debba andare. Ringrazio Luca, per l'aiuto e la chiacchierata, che mi saluta porgendomi il cd che gli avevo chiesto prima. Saluto anche Carmine e Danilo che ricambiano il mio saluto e mi avvicino alla cassa per pagare.
    Arrivato il mio turno, porgo il cd alla cassiera, appoggio guanti e cappello sul bancone e cerco il portafogli nella borsa.
    Mentre la cassiera mi fa un pacchettino, anche Luca e i ragazzi arrivano alla cassa.
    Prendo il resto che metto nel portamonete e chiudo la borsa. Recupero il mio cappello e prendo la borsetta con il cd. Saluto la cassiera e Luca che sta parlando con Dani.
    Incrocio nuovamente gli occhi di Ka che sfoggia un sorriso che mi fa tremare le gambe. Lo saluto e esco dal negozio.

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •