Vai a Team World Shop
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16
Like Tree13Likes

Discussione: Baciami ancora

  1. #11
    Supporter


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    233
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Baciami ancora

    L e cose si sono sistemate finalmente , è passato un mese , Ivan e Serena vanno alla grande , Io e Carmine idem e Marco e Chiara anche loro alla grande e devo dire che si danno anche da fare, quello che però non facciamo io e Carmine, non lo so non ce la faccio, ieri sera c’eravamo quasi ma ho avuto terrore, credo sia una cosa naturale, lui dice sempre che mi aspetterà , lo spero io credo anzi so per certo che lo amo alla follia ma non so come dirglielo, non trovo mai il momento giusto e poi non so se lui ricambia quindi meglio aspettare .
    Siamo al parco con il suo cane Birba, è bellissima , la lasciamo libera e ci dedichiamo a noi , a baciarci a parlare .
    Mi incanto ogni volta a guardarlo , appena se ne va già mi manca ma come è possibile? Mah chi lo sa, mamma se lo amo, il suo sorrisetto che a metà lo rende estremamente sexy, alessia basta pensare e scossi la testa .
    Mi sorrise dolce, mi prese per mano e andammo a casa sua .
    Terrore, non avevo mai visto la sua famiglia , oddio che figura farò, mi bloccai di colpo
    ‘’ Piccola che c’è ?’’ disse preoccupato
    ‘’ Ci sono anche i tuoi?’’ dissi sperando in un suo no
    ‘’ Si , piccola non ti preoccupare gli piacerai, sai di solito sono i ragazzi che di solito non piacciono hai genitori non il contrario, quindi smettila di farti delle pippe mentali ok?’’ disse sorridendo , mi baciò con passione , feci un respiro profondo e varcammo la soia.
    Una signora molto bella avanzò verso di noi, con suo marito anche lui bell’uomo e con loro una ragazza mora ma con gli occhi uguali ha quelli di carmine, quindi suppongo sia sua sorella .
    ‘’ Ciao mamma , papà sorella lei è Alessia la mia ragazza’’ disse sorridendo presentandomi
    ‘’ Weee ,ciao alessia io sono Franco, lei è Luisa mia moglie e lei è Lory la sorella dello Scimmione, beh benvenuta in famiglia cara’’ dissi felice abbracciandomi , lo stesso la madre e la sorella.
    Erano una famiglia socievole , divertente , vado d’accordo con tutti e soprattutto con Lory è simpaticissima , abbiamo molte cose in comune, da quanto parliamo non calcolo nemmeno Carmine, infatti è uscito infastidito del mio gesto, mi scuso e vado fuori.
    Sta fumando, mi avvicino lo abbraccio da dietro
    ‘’Eh che hai?’’ disse dolce
    ‘’ Ciò che la mia ragazza non caga nemmeno,’’ disse arrabbiato , anzi geloso
    ‘’ Sei geloso per caso?’’ disse sorridendo
    ‘’ Chi io ? nooooo’’ lo guardai ‘’ Ok ok , un po’ sì, ma scusa se voglio essere almeno calcolato dalla ragazza che mi fa battere il cuore’’ disse con gli occhioni da cucciolo.
    Lo presi e lo baciai con passione, mi prese in braccio accarezzandomi la schiena , diooo quanto la amo questo ragazzo.
    ‘’Ehi , piccolo accuccia , andiamo non abbiamo ancora finito di mangiare il dolce’’e lo baciai.
    La serata passa così, tra chiacchiere , sorrisi, e famiglia si perché lo eravamo .


    Chiaraaa tocca a te , lo so è corto ma meglio di niente sai avevo solo 15 minuti

  2. #12
    V.I.P


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    1,261
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Baciami ancora

    Eccomi Aleeeee

    Oggi Marco viene a casa mia, mi sto facendo bella. Non so cosa mettere e come truccarmi.
    Alla fine mi decido: infilo un maglioncino nero con le spalle scoperte e jeans skinny. Completo tutto con le converse nere. Per il trucco ho poco tempo, anche se Marco non è per niente puntuale, quindi mi metto solo un pò di mascara come al solito.
    Ovviamente arriva in ritardo. Suona la campanello e apro la porta, saltandogli in braccio e baciandolo. Lo prendo per mano e lo faccio entrare. Oggi gli presento mia mamma e mia sorella perchè mio papà è via per lavoro. Lo accompagno in cucina dove mia mamma sta aiutando mia sorella coi compiti.
    Tenendo per mano Marco, un pò teso, faccio le presentazioni.
    Io: Mamma, lui è Marco, il mio ragazzo. Marco, lei è mia mamma Fabiola e lei è mia sorella Maria, ha 9 anni.
    Pe: Piacere mio. .Dice, stringendo la mano a mia mamma,e salutando mia sorella.
    Mamma: Piacere nostro davvero. Chiara ci parla spesso di te. Sei un bravo ragazzo, non la farai soffrire.
    Ci fermiamo un pò a chiaccherare e poi andiamo in salotto. Prendiamo il telecomando e facciamo un pò di zapping, ma non troviamo niente. Mi propone di guardare un film. Sono d'accordo con lui così rovistiamo ovunque fino a che non troviamo un film che piaccia ad entrambi: Edward mani di forbice. E' un film che guardo spessissimo perchè è uno dei miei preferiti e scopro che lui va pazzo per i film di Tim Burton.
    Ci mettiamo comodi e guardiamo il film, passiamo due ore a coccolarci e baciarci, al film badiamo poco. Finito il film usciamo e andiamo un pò al parco.
    Corro per raggiungere l'altalena prima di Marco. Mi raggiunge col fiatone e mi guarda, mentre io mi dondolo leggermente sull'altalena.
    Pe: Si, ma tu hai barato, non è giusto!!!
    Dice, prendendo le corde dell'altalena e avvicinandomi a sè.
    Io: Dunque?
    Pe: Devi farti perdonare!
    Io: Ok. -Dico, baciandolo stando seduta sull'altalena. Poi mi dondolo sull'altalena, mentre lui si siede o eglio si sdraia sulla panchina. Raccolgo da terra una pigna e gliela lancio.
    Pe: Hey!
    Io: Ahahah, prendimi se ci riesci!
    E inzio a scappare da lui e lui mi insegue. Per mia sfortuna ho poca resistenza e dopo un pò mi raggiunge. Mi abbraccia da dietro e mi bacia il collo. Le sue mani sono fisse sui miei fianchi e il suo respiro sul collo mi manda in estasi. Potrei restare qui tutto il pomeriggio; il sol fatto di avrerlo accanto a me, qui, mi da una sicurezza enorme. Lui è casa, ovunque ci sia lui io sto bene.
    *Serena
    Io e Ivan stiamo passeggiando mano nella mano, vuole portarmi in un posto speciale. Ancora non ci posso credere che stiamo insieme, fino a qualche settimana fa io gli sbavavo dietro e lui nenache sapeva che esistevo, e adesso lui ha occhi solo per me e mi fa sentire come una regina.
    Non so come esprimere la sensazione che ho adesso, mentre lo tengo per mano e mi porta in un posto che non conosco e che vuole mostrarmi. Sono un pò tesa, perchè non ha mai portato nessuno in quel posto, è il suo posto, e il fatto che io sia la prima a mettrci piede mi fa sentire importante, speciale. Mi sento un pò come Amstrong quando stava per atterrare sulla Luna.
    Mentre lo guardo mi rendo conto che lui è speciale, lui è importantissimo, lui che con un solo sorriso riesce a cancellare dalla mia mente tutti i pensieri cattivi e fa spazio solo ai pensieri più belli, a noi due. Finalmente arriviamo nel posto misterioso. Si mette dietro di me e mi chiude gli occhi con le mani. Mi fa strada e mi dice dove andare.
    Finalmente si ferma e mi lascia aprire gli occhi...

    Eccomi Ale
    Chissà in che posto avrà portato Serena quel matto di Ivan... Mah, lascio a te svelarlo!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...-ancora-3.html
    Un bacio
    @ale likes this.

  3. #13
    Supporter


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    233
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Baciami ancora

    Serena
    Mi toglie le mani dagli occhi e non ci posso credere siamo a Venezia , mi giro verso di lui gli salto addosso senza nemmeno farlo parlare lo bacio con passione.
    ‘’Tu sei pazzo’’ dissi sorridendo
    ‘’Sì di te però’’ disse dolcemente.
    ‘’Andiamo’’ disse prendendomi la mano
    ‘’Dove?’’ dissi confusa
    ‘’ Non so te, ma io ho fame’’ dissi sorridendo
    ‘’AHAHAH anch’io andiamo’’ e per mano andammo a mangiare.
    La cena era favolosa , stavamo parlando del più e del meno , quando venne un cameriere con una torta la osò davanti a me
    La guardai e c’era scritto ‘’ Per il nostro primo mese insieme ‘’ , avevo le lacrime agli occhi , lo guardai e mi baciò con passione
    ‘’Grazie’’ dissi dolcemente
    ‘’Sere ti amo’’ dissi tutto d’un fiato
    ‘’ Anch’io’’ e da lì di nuovo a baciarci.
    Mangiammo il dolce , era così cioccolatoso da far paura.
    Appena finito andammo a fare una passeggiata lungo mare , mano nella mano, correvamo , ci prendevamo in giro ,
    ‘’Amore ho prenotato una camera per noi ‘’ dissi sorridendo, mi prese per mano e salimmo in camera ,
    Terrore, e paura pura, e se volesse farlo e io no? Di sicura mi lascerò perché non sono pronta .
    Iniziò a baciarmi con passione, mi mise la mano sotto il vestito , mi accarezzò la coscia lentamente .
    Sentivo che era eccitato e anche tanto , lo sentivo.
    Mi distese sul letto
    ‘’Ti amo , amore farmi diventare tuo , mettimi alla prova’’ dissi con voce calda.
    Lo guardai e la paura svanì, e ci amammo dolcemente , all’inizio faceva male , ma dopo sparì tutto e potemmo amarci.
    Era dolcissimo , appena finito ci addormentammo più felici che mai.
    Io
    Le cose andavano alla grande anche tra me e lo scimmione, e la sua famiglia da metti, in poche parole li vedo più io che lui ahahahah.
    Stiamo sul suo letto a baciarci quando gli suona il cellulare
    ‘’Devo andare in sala prove amore’’ dissi baciandomi con passion
    ‘’Ok piccolo a dopo’’ dopo averci divorato a vicenda andammo ognuno per la sua strada.

    Sì lo so è corto e pessimo scusate spero che vi piaccia lo stesso , sera tutto per te ciao

  4. #14
    V.I.P


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    1,261
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Baciami ancora

    Eccomi qui Ale, mi mancava postare questa FF.
    Comunque, adesso vi lascio il nuovo capitolo.

    *Serena
    Mi sveglio accanto ad Ivan, che dorme beatamente con un sorriso stampato sulle labbra. Mi avvicino a lui e dolcemente lo bacio.
    Iv: Buongiorno, Luce dei miei occhi.
    Io: Buongiorno, Amore.
    Iv: E' stato stupendo stanotte. Mi sento parte di te e so che per te e lo stesso. Ti amo.
    Mi bacia in fronte, e io non riesco a dire nulla perchè le ultime due parole che ha pronunciato mi hanno fatto perdere il respiro. Non posso dire nulla che superi di importanza ciò che lui mi ha appena detto. Così lo bacio ancora, a lungo, con le lacrime agli occhi.
    Iv: Amore, perchè piangi?
    Io: Niente Ivo, è solo che ti amo da impazzire anch'io. Sei il mio tutto ormai.
    Iv: E piangi per questo? Amore, è una cosa stupenda.
    Ci baciamo ancora, e passiamo la nostra domenica a baciarci a Venezia.
    *Chiara
    Io e Marco oggi usciamo insieme.
    Oggi è domenica, Alessia passa la giornata con Ka e Serena è a Venezia con Ivan. Ivan le vuole finalmente dire che la ama, spero davvero che riesca a dirle ciò che prova.
    Mi sto vestendo dopo un rapida doccia. Sono ferma di fronte all'armadio. Come al solito sono indecisa su cosa mettere, e in più rischio di arrivare in ritardo a casa di Marco. Prendo un respiro e tiro fuori dall'armadio un paio di jeans e una maglietta dell'Hard Rock di Londra con una chitarra blu. Metto le converse nere e corro in bagno a truccarmi. Metto mascara e un pò di matita argentata sopra all'occhio come se fosse un'eyeliner. Dopodichè prendo la borsa in spalla e raggiungo di corsa casa di Marco.
    Sono in ritardo. Tipico mio.
    Suono al campanello, poco dopo mi appare Marco alla porta, a petto nudo e con un asciugamano sulle spalle, i capelli bagnati. Cavolo, quanto è bello. Mi sorride e mi raggiunge sul vialetto di casa. Mi metto in punta di piedi e poso le mani sul suo petto per raggiungere le sue labbra e baciarlo. Dopo un lungo bacio mi mette un braccio attorno alle spalle e io poso la testa sul suo petto.
    Pe: Sei arrivata puntuale oggi, come mai?
    Io: Avevo paura che tu fossi già pronto.
    Pe: Ma come? Tesoro dovresti saperlo che io sono lentissimo in tutto quello che faccio. Comuque oggi ti presento i miei. - Mi informa, mentre mi accarezza dolcemente i capelli.
    Io: E se non gli dovessi piacere?
    Pe:Gli piacerai, amore. Sei una ragazza dolcissima ed educata, e in più sei stupenda. Per quale motivo non gli dovresti piacere? E poi anche se non gli piacessi dovrebbero accettarlo lo stesso, visto che sei la ragazza che amo. Dai, andrà tutto bene.
    Mi bacia in fronte e raggiungiamo l'entrata abbracciati.
    Mi fa entrare e mi conduce in cucina, dove i suoi genitori e un ragazzo un pò più vecchi di Marco mi sorridono cordialmente.
    Pe: Lei è Chiara, la mi ragazza.
    Lo: Piacere, io sono Lorella, la mamma di Marco. - Le stringo la mano sorridendo e sono certa di averle fatto una buona impressione.
    Cl: Piacere, io sono Claudio. Sei la benvenuta. -Anche a suo padre sono simpatica. Aveva ragione Marco, sarebbe andato tutto bene.
    Om: Io invece sono suo fratello Omar, credo che ti abbia parlato di me.
    Io: Si, ma non più di tanto.
    Om: Beh, comunque fratellino, è davvero carina la tua ragazza, è meglio dal vivo che in foto.
    Arrossisco mentre Marco si avvicina a me posando una mano sui miei fianchi e incenerendo il fratello con lo sguardo.
    Pe: Vabbè allora noi andiamo.
    Io: Sì, però prima dovresti vestirti.
    Pe: Lo so amore. - E mi lascia un bacio stampato sulle labbra, prima di sparire nella sua camera.
    I suoi genitori mi fanno accomodare a tavola con loro e mi fanno qualche domanda.
    Om: Ma che classe fai?
    Io: Sono in terza quast'anno.
    Lo: E dimmi sei brava?
    Io: Beh, do il meglio che riesco a dare.
    Continuiamo tranquillamente la nostra conversazione e dopo qualche minuto arriva Marco.
    Pe: Andiamo tesoro?
    Io: Va bene, andiamo. Arrivederci, è stato un piacere conoscervi.
    Lo/Cl: Ciao, piacere nostro. Divertitevi.
    Om: Ciao.
    Usciamo di casa e Marco mi prende tra le sue braccia, la mia casa.
    Io: Ma sbaglio o tuo fratello è un pò strano?
    Pe: Omar? Lui è fatto così... Deve sempre commentare tutto sennò non è contento. Tu non farci caso.
    Io: Però prima, ammettilo, quando ha fatto quel commento ti sei ingelosito.
    Pe: Sì, è vero. Io sono innamorato perso di te, è naturale che sia geloso.
    Io: Però potrei abituarmici a vederti morire di gelosia.
    Pe: Non provarci nemmeno!
    Dice, sorridendo e baciandomi.


    http://forum.teamworld.it/forum1743/...-ancora-3.html
    @ale likes this.

  5. #15
    Supporter


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    233
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Baciami ancora

    Le cose procedevano bene , fra tutte le coppie. Oggi siamo in sala prove a sentirli , Pedro si muove con una naturalezza da far paura, Ivan idem e anche Dani , mi sposto verso il mio rozzo, dio è tutto per me , si è innamorato di me e non so come, vedo Chiara non staccare gli occhi da quelli di Pedro e lo stesso Serena ma da Ivan .
    Appena finito, ci ritroviamo in un pizzeria a discutere su Halloween.
    ‘’Allora perché non possiamo farla in studio , la festa solo noi ‘’ dissi sorridendo
    ‘’E’ vero ‘’ dissi Chiara
    ‘’Va bene ‘’ dissero in coro.
    Appena finito tutto, andammo a fare una passeggiata tranquilla , ogni coppia per i fatti suoi.
    Io e Carmine stiamo tranquillamente , nessuno parla
    Ci troviamo davanti una casa vecchia
    ‘’Amore vieni’’ , mi prende per mano ed entriamo
    ‘’Ma che?’’ dissi confusa.
    ‘’Ti amo’’ dissi serio guardandomi negli occhi
    ‘’Anch’io’’ dissi con le lacrime agli occhi.
    E iniziammo a baciarci con passione , mi fece stendere su un materassino vecchio e polveroso , ma non ci fregava.
    Piano piano , iniziava a mettere la sua mano sotto la mia maglietta , non lo fermai lo volevo anch’o.
    Dopo pochi minuti i nostri vestiti andarono sul pavimento e iniziammo ad amarci con passione
    Continuava a dirmi che mi amava, quanto mi amava e soprattutto che ero la sua ragione di vita , che era la ragione che faceva perdere la sua ragione, che ero l’unica paura che non avevo, in poche parole era UNA CERTEZZA.
    Ci addormentammo stretti l’uno con l’altro. Più felici che mai.
    Intanto Marco e Chiara …


    Lo so è corto e fa schifo  , soree tocca a te .
    YOYO

  6. #16
    V.I.P


    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    1,261
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Baciami ancora

    *Chiara
    Siamo appena usciti dallo studio, abbiamo organizzato la festa per Halloween, in studio. Verranno solo le coppie: io e Marco, Ka e Alessia e Serena con Ivan, Danilo porterà la sua ragazza, Lou. Non la conosciamo ancora visto che non viene al liceo con noi, ma noi ragazze non veidamo l'ora di incontrarla.
    Adesso sto passeggiando mano nella mano con Marco, dopo l'usicta dallo studio se ne sono andate tutte per i fatti loro le coppiette.
    La cosa, se devo essere sincera, non è che mi dispiaccia.
    Pedro è romanticissimo e non perde occasione per mostrarmi quanto sia innamorato di me. E anche io non perdo occasione per farlo.

    Passeggiamo mano nella mano lungo le vie. E' fine ottobre e fa freddo, nonostante sciarpa e giaccone, ho metà faccia paralizzata dal freddo e le mani gelate, anzi, una a dir la verità, visto che una la stringe Marco. Raggiungiamo il nostro amato parco, il luogo dove passiamo i nostri pomeriggi, per noi il luogo più romantico al mondo.
    Ci sediamo su una panchina, rischio che mi si ghiacci il sedere, ma mi basta lo sguardo di Marco a scaldarmi il cuore, a farmi dimenticare che la panchina è giacciata. Guardo Marco negli occhi, potrei farlo in eterno. Guardare le sue iridi color caffè mi da una sicurezza che non so descrivere, protezione. Con lui non mi può succedere nulla di male, lo so.
    Pe: Ho voglia di baciarti. -Dice, passandomi una mano sul mento.
    Mi avvicino a lui e dolcemente lo bacio. Gli poso una mano sul collo, quella congelata. Si stacca dal nostro meraviglioso bacio, e naso conto naso, mi sussurra.
    Pe: Piccola, hai le mani fredde...
    Io: Lo so, ma non preoccuparti... Mi basti tu a scaldarmi.
    Pe: Invece tu per me sei tutto, tu non mi basti mai.
    Ci baciamo ancora e ancora.
    Ci riincamminiamo, destinazione casa Pedretti.

    Arriviamo a casa, estrae dalla giacca le chiavi e apre la serratura della porta.
    Di fronte a me, Omar, con un asciugamano legato in vita e i capelli bagnati.
    Pe: Ciao Omar...
    Om: Ciao Pè, ciao Chiara.
    Dice, soffermando il suo sguardo su di me, cosa che noto da perecchio fastidio a Pedro.
    Pe: Ma tu non dovevi uscire...? -Il suo tono è decisamente irritato.
    Om: Sì, tra mezz'ora. Mi sto preparando, non vedi?
    Pedro si limita ad incenerirlo con lo sguardo. Non mi sembra che questi due fratelli vadano molto d'accordo...
    Mi tolgo la giacca e la appendo al muro, accanto a quella di Marco. Mi cinge un fianco con una mano e ci avviamo alla sua camera. E' la prima volta che ci entro.
    Le pareti sono di un bel blu-celeste, sul letto c'è un copriletto blu e sopra al letto sulla parete c'è una sciarpa del milan, Fa un certo contrasto con la parete.
    Sulla scrivania c'è una pila di libri accatastati, l'oridne non è il suo forte. Sulla libreiria, accanto alla scrivania, cd e dvd a volontà e nel ripiano centrale i microfoni, la sua passione, la sua arte.
    Ne ha un paio, tutti disposti in ordine. Ci tiene.
    Pe: Tesoro, ti ho scritto una canzone.
    Lo guardo sbalordita.
    Io: Una canzone?
    Pe: sì. Tu sei speciale, sei entrata nella mia vita come un uragano e sei stata fin da subito un tornado sul mio cuore... Non potevo scriverla se non pensando a te. Sei diventata importante nel giro di poco e non potrei più stare senza di te.
    Si avvicina e mi bacia. Mi passa un foglio, il testo della canzone. In cima c'è scritto il titolo della canzone: "Sole di Settembre".
    Inizia a cantare la canzone, le parole sono stupende, ha racchiuso tutto l'amore in quel foglio, in quel pezzo...
    Non oso nemmeno pensare quanto bella possa essere con gli strumenti...
    Finisce il pezzo e non gli lascio neanche il tempo di parlare che già gli salto in braccio e lo bacio con passione.
    Mi sorride, quel suo sorriso mozzafiato, che quando sorride in automatico sorrido anch'io.
    Pe: Allora ti è piaciuta, cucciola?
    Rispondo baciandolo ancora.
    Pe: Lo considero un sì, amore.
    Ci facciamo un pò di coccole distesi sul letto.
    Si fanno già le 19.30.
    Pe: Hai fame? Io sì.
    Io: Beh, tu hai sempre ma dico sempre fame. Io no.
    Pe: Andiamo a mangiare qualcosa?
    Io: Va bene, se hai fame...
    Andiamo in cucina e mangiamo un bel piatto di pasta. Torniamo in camera, domani è domenica per cui non andiamo a scuola. Avviso i miei che resto da Marco.
    Ci mettiamo sotto alle coperte, e stretti in un abbraccio ci addormentiamo.

    Scusa Ale se ci ho messo tanto, ma l'ispirazione andava e veniva...
    Beh, sono riuscita a finirlo, questo è l'importante.
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8308543
    nadietta and @ale like this.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •