Vai a Team World Shop
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 35
Like Tree1Likes

Discussione: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

  1. #1
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Ciaoooooo, ho quasi finito di postare la mia prima ff e ora ne sto iniziando un'altra.
    Se passate lasciate tanti commenti, voglio sapere cosa ne pensate

    Buona lettura!!!

    PROLOGO

    Buio. Luce.
    Gente che urla. Gente che grida.
    Sirene in lontananza.
    Dolore. Dolore lancinante.
    Io e lui. Insieme.
    E poi di nuovo buio.

    1 CAPITOLO

    Sono distrutta, Davide, il mio primo amore la persona che mi ha fatto battere il cuore, dopo quattro anni che stavamo insieme mi ha lasciato senza nessuna motivazione.
    Ora sono in macchina, sto correndo dall'unica persona che mi può capire, l'unica che qualunque cosa succederà sono sicura che non mi abbandonerà mai. L'unica persona di cui ho veramente bisogno adesso.
    Parcheggio, scendo e salgo le scale di corsa, apro la porta e mi butto tra le sue braccia.
    "ehi sorellina, che succede?" chiede lui stringendomi tra le sue braccia
    "davide mi ha lasciata" rispondo
    "cosa???? io lo ammazzo se lo trovo" dice arrabbiato
    "dani lascia perdere, è soltanto uno ******o"
    "si ma nessuno può ridurre la mia sorellina così" dice
    Ebbene si, dani è mio fratello. Siamo cresciuti insieme ci raccontiamo ogni cosa, tra noi non ci sono segreti e gli voglio un mondo di bene.
    Insieme ad altri due suoi amici suono in gruppo, i finley. Hanno già scritto tre album e adesso sono in studio per scriverne un'altro.
    "ehi, piccola, che è successo?" dice una voce dietro di me
    "davide l'ha lasciata" risponde dani per me
    "quello brutto ******o, se lo prendo...."
    "pedro, tranquillo, come ho già detto a dani, ne tu ne lui farete niente" rispondo io
    "ok ok, però sai che noi per te ci saremo sempre"
    "grazie pedro"
    Pedro, il cantante di questa band, conosce mio fratello da una vita, ed è uno dei suoi migliori amici. Ricordo ancora quando passò davanti al nostro garage e sentì dani e i suoi amici suonare e si fermò. Gli proposero di cantare e quelli sono stati i 4 urlacci più importanti della sua vita.
    Quando ero più piccola, mi ero presa una cotta per lui, mio fratello se ne era accorto e siccome mi ha sempre detto, i miei amici e mia sorella mai, faceva di tutto per tenermi lontano da lui, almeno fino a quando non ha capito che mi era passata. Col tempo ho capito che voglio bene a pedro, ma lo vedo soltanto come un fratello.
    Nel frattempo che pedro e dani mi consolavano entrò qualcun'altro nello studio
    "ehilà gente, cos'è sto mortorio?" dice
    "ti prego fai il bravo" dice dani
    "ehi, non ho ancora detto una parola"
    "ka ti conosciamo" dice pedro
    Ka, il chitarrista, l'altro migliore amico di mio fratello. Ma se con pedro sono sempre andata d'accordo con lui è tutto l'opposto. Quando eravamo bambini ne combinavamo di tutti i colori, lui mi tirava i capelli e io tiravo i suoi, lui mi alzava la gonna e io gli tiravo giù i pantaloni. Mi fratello doveva sempre divedirci. E diciamo anche ora le cose non sono molto cambiate, ci stuzzichiamo ma niente di più. Non riusciamo proprio a trovarci, forse che non abbiamo mai provato a conoscerci veramente.
    "vabbè che è successo?" chiede
    "davide l'ha lasciata" risponde pedro
    Intanto io sono sempre tra le braccia di mio fratello che mi accarezza i capelli dolcemente.
    "oh finalmente, aspettavo questo momento da troppo tempo" dice ka andando a sedersi comodo
    "ka, per favore" dice pedro
    "Sentite, non mi è mai piaciuto quello, quindi sono contento che vi siate lasciati. E secondo me non era neanche bravo a letto. Propongo un party"
    Nel frattempo io che ero rimasta zitta fino a quel momento, udendo quelle parole scoppio
    "non me ne frega niente se a te non piaceva a me invece piaceva molto e a letto era bravissimo, meglio dite sicuramente, quindi ora fatti i cazzi tuoi. E la festa fattela da solo " gli grido
    "sicuro che festeggerò da solo, ma non contarci che lui scopi meglio di me, provare per credere" disse con il suo tono tranquillo come se non fosse successo niente
    "credo che non lo scoprirò mai, ma sopratutto non ci tengo" dico
    Lui fece uno dei suoi sorrisi ironici.
    Volevo ammazzarlo.
    "cavolo ka, ti avevo detto di fare il bravo" dice dani arrabbiato
    "***** vuoi, sai che quando devo dire qulacosa io la dico" risponde lui
    "si ok, ora sta zitto. E' arrivato il momento di fare le prove"dice pedro cercando di calmare le acque
    Così, mi allontano da mio fratello e vado a sedermi sul diavano proprio dove era seduto lui e lo guardo con aria di sfida.
    Loro incominciano a suonare e io rimango lì ad ascoltarli immarsa nei miei pensieri.

    Fatemi sapere cosa ne pensate =)
    Potete commentare qui http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8014384

  2. #2
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Grazie mille per i commenti e le visite

    2 CAPITOLO

    In casa non c'era nessuno, mio fratello era allo studio e i miei erano al lavoro, così misi la radio a tutto volume e iniziai a cantare e ballare come una pazza.
    Ero in camera mia e con tutto quel rumore non avrei sentito neanche se fosse entrato uno mezzo squilibrato.
    Infatti non mi ero accorta di chi proprio in quel momento si trovava alle mie spalle.
    Quella persona si gettò completamente addosso a me facendomi cadere sul letto
    "ahhhhhhhhh" gridai spaventata
    Poi quando mi girai vidi lei, la mia gemella e la abbracciai.
    Era un mese che non la vedevo.
    potevo soltanto sentirla al telefono e le nostre chiamate duravano talmente tanto che mio padre minacciò di taglirmi i fili del telefono
    "gemella" dissi abbracciandola più forte
    "ehi, mi stai stritolando" mi disse
    "scusa silvia, ma mi sei mancata talmente tanto"
    "anche tu gemella"
    Mi alzai e andai ad abbassare il volume della radio e tornai a sedermi vicino a lei
    "allora come è andata a londra" chiesi
    "è magnifica. Sono state solo due settimane ma avrei voluto restarci di più. C'erano un sacco di cose da vedere e sopratutto un sacco di ragazzi fighi. Saresti dovuto venire con me." rispose
    "beh se avessi saputo come sarebbero andate le cose ci sarei venuta sicuramente"
    Infatti avrei dovuto andarci anch'io, ma con davide le cose stavano già andando male così abbiamo fatto una gran litigata per colpa della sua gelosia e alla fine ho deciso di restare a casa.
    "perchè cosa è successo?" mi chiese
    "davide mi ha lasciato" dissi io
    "quello ******o bastardo, se lo prendo lo ammazzo"
    Io risi, ero contenta di sapere che tante persone mi volevano bene ed erano pronte ad ammazzarlo pur di farmi felice.
    "tranquilla ci pensa già dani" dissi ridendo
    "lo sempre detto io che tu fratello è un grande"
    "ahahahaha hai ragione. ricordo la tua cotta adoloscenziale"
    "scema, ero una bambina. E poi l'ho già trovato il mio uomo ed anche molto bello "
    "oh davvero, hai trovato jhonny deep a londra" dissi ironicamente
    "ahahahaha, divertente. Cmq saresti potuta venire con me. Il mio amore ha capito e non ha fatto tante storie. Erano solo due settimane e siamo nel ventunesimo secolo, c'erano tanti modi per sentirsi"
    "si ma il tuo amore è intelligente il mio ex non lo era per niente"
    "già. E ka cosa ha detto alla notizia?"
    "beh ka era contento così ci ho litigato"
    "ahahahahah, sono contenta di sapere che tra di voi le cose sono sempre uguali"
    "non ti preoccupare non è cambiato proprio niente. Dai andiamo che tiporto dal tuo amore"
    "non vedo l'ra di abbracciarlo *-*"
    In meno di dieci minuti ci ritroviamo davanti ad una porta ed entriamo senza bussare
    Silvia si butta addosso al suo amore
    "amore mio" dice lui baciandola
    "pedro non vedevo l'ora di rivederti"disse silvia assecondando il bacio
    "addio prove" disse ka appoggiando la chitarra a terra
    Io e dani lo fulminammo con lo sguardo
    Il bacio stava durando un pò troppo e stavano facendo prendere dalla passione
    "prendetevi una camera" disse ka
    "ma fatti i cazzi tuoi" gli dissi io
    "quanto sei fine"
    "ha parlato il principe dei rozzi" dissi facendogli la linguaccia
    "ragazzi, basta, neanche i bambini fanno come voi" disse dani
    Io e ka ci voltammo dandoci le spalle e incrociando le braccia proprio come facevano i bambini.
    "ok, adesso ricomponetevi voi due. Non vorremmo assistere al vostro accoppiamento" disse dani
    "ahahahahah quanto sei divertente dani" disse pedro mentre si staccava da silvia ma tenendola sempre tra le sue braccia
    Intanto silvia ci stava raccontando tutto quello che aveva fatto a londra. Guardai negli occhi sia pedro che silvia e ci vidi amore.
    Lo stesso amore che vedo da 4 anni.
    Lo stesso amore che vedo da quando si sono messi insieme.


    Commentateeeeeeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8014384

  3. #3
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    3 CAPITOLO

    L'estate era praticamente arrivata
    Fuori so boccheggiava, l'umidità era alle stelle, così approffitai di quel giro in centro che stavo facendo per prendermi un bel gelato gigante
    Andai in gelateria e presi un gelato con stracciatella e nocciola.
    Stavo uscendo quando qualcuno mi venì addosso.
    Fortuna che il gelato cadde a terra e addosso a quella persona
    "guarda dove metti i piedi" dissi guardando il mio bel gelato che adesso era sparso per terra
    "ma guarda tu vai. Stai più attenta quando esci dai negozi" mi rispose
    NOOOOOOOOOOO, avrei riconosciuto quella voce tra mille.
    Ma fra tutte le persone al mondosempre con lui dovevo scontrarmi, anche il fato non era dalla mia parte.
    Alzai la testa e lo guardai
    "e chi altro poteva essre se non tu. Adesso me lo ricompri ka" dissi
    "scordatelo, sono di fretta e poi quel gelato ti andrebbe tutto sul culo, almeno così ti tieni in forma "
    Avrei voluto tirargli un pugno in faccia, "martina calmati, respira ed espira" mi dissi mentalemente
    "quanto sei divertente, guarda sto provando a ridere, ma proprio non ci riesco" dissi ironicamente
    "ahahahaha quanto sei spiritosa"
    "grazie del complimento "
    "non era un complimento"
    "dai corri dalla tua amata, che sei in ritardo. Non farla aspettare"
    "chi ti dice dove sto andando"
    "ka ti conosco da vent'anni e quando corri così vai solo da una parte"
    "e sarebbe"
    "vai a scopare"
    "beh hai sbagliato"
    "si come no. Dammi due euro che devo ricomprarmi il gelato"
    Non voleva darmeli ma alla fine riuscii a convincerlo. Credo che se glielo avessi chiesto mi avrebbe dato tutti i soldi che aveva nel portafoglio pur di farmi stare zitta.
    Quasi quasi mi facevo firmare un'assegno.
    Se ne stava andando quando gli gridai
    "buona scopata ka"
    "" mi fece mentre se ne andava
    Era troppo divertente farlo arrabbiare
    Tornai in gelateria e alla faccia di ka mi presi un altro gelato.
    Me lo gustai per bene sopratutto perchè l'aveva pagato lui.
    Poi tornai a casa
    Pedro e silvia erano abbracciati sul divano mentre dani era sparanzato sulla poltrona e stavano guardando la tv.
    "dove sei stata?" mi chiese dani quando mi vide
    "in centro" risposi
    E andai a sedermi sulla poltrona con lui scansandolo un pò
    "ma con tutto il posto che c'è proprio qui ti devi sedere???"
    "si, tu sei più comodo" dico ridendo
    "ahahahah divertente"
    "sapete chi ho incontrato?"
    "boh, chi?" mi chiede pedro
    "il mio migliore amico. Ci vogliamo un bene dell'anima" dissi ironicamente
    "ka" rispose silvia
    "si, mi è venuto addosso e mi ha fatto cadere il gelato" dissi facendo la voce da bambina
    "oh poverina" disse dani
    "gli è caduto il gelatino" gi fece eco pedro
    "lasciate stare la mia gemella" interviene silvia
    "grazie amore mio" gli dissi andando ad abbracciarla
    Pedro e dani si guardarono ridendo
    "però me ne sono comprato un altro con i suoi soldi. Alla faccia sua" sedendo lì vocino a silvia che nel frattempo aveva scansato pedro per far posto a me
    "amore sto cadendo" disse pedro
    "fa niente" gli rispose
    "avete litigato?" mi chiese dani
    "un pochino" gli dissi
    "ma proprio non riuscita ad andare d'accordo voi due" disse pedro
    "no, no e no. Non lo sopporto"
    "guarda che l'odio si trasforma sempre in amore" disse silvia
    "non credo proprio" risposi
    Alla fine ci spaparanzammo sul divano e guardammo spongebob alla tv.

    Che ne pensate????
    Commentateeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8017284

  4. #4
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Finalmete sono riuscita ad ascoltare la canzone dei finley, dopo aver sclerato per un giorno intero. Devo dire che mi è piaciuta un sacco e che migliorano sempre di più.
    Ora posto
    Buona lettura!!!

    4 CAPITOLO

    Quando la gente ti delude tu inizi a costuire davanti e te un muro, mattone dopo mattone questo muro diventa sempre più alto.
    Per te diventa sempre più difficile aprire il tuo cuore alla gente, dargli di nuovo la tua fiducia.
    Poche persone hanno diritto alla mia fiducia e sono proprio le persone a cui voglio più bene, persone di cui proprio non potrei fare a meno.
    Così poco a poco il tuo cuore si chiude a far entrare qualcun'altro diventa sempre più difficile.
    Oggi, se davide non mi avrebbe lasciato, avremmo festeggiato 4 anni insieme.
    E invece lui ha deciso di buttare via tutto.
    Tutti i progetti fatti insieme e le speranze buttate via, in un battito di ali.
    Ma la cosa che mi fa stare più male è che ancora adesso non ho capito il perchè.
    Ho passato brutti momenti ma la vicinanza di mio fratello e dei miei amici mi ha aiutata molto.
    Visto che oggi per me oggi è un giorno particolare e voglio starmene un pò da sola, prendo la mia macchina e mi dirigo nel posto dove vado sempre quando sono triste.
    E' una collinetta da cui si vede un paesaggio meraviglioso.
    Immaginate una distesa di verde con ogni fiore possibile, il cielo di un azzuro limpido e il sole che tramonta dando colori e sfumature di ogni tipo.
    Mi siedo tirandomi le gambe al petto e rimango lì per un pò ad osservare svuotando la mia mente da tutto quanto.
    Dopo un pò sento dei passi e qualcuno che mi abbraccia da dietro
    "come facevate a sapere dovero?" chiesi
    "ti conosciamo" rispose dani
    Così li abbraccio tutti e tre, dani, silvia e pedro
    "grazie ragazzi" dissi
    Loro si siedono li di fianco a me, senza dire niente.
    Non c'è bisogno nè di domande nè di risposte.
    Sanno esattamente come mi sento.
    "tesoro, noi andiamo" disse silvia quando ormai il sole era calato
    "ti aspetto a casa, non fare tardi" mi disse dani
    "ok fratellone"
    Così loro se ne vanno e io rimango sola
    Il sole ormai è tramontato.
    Dietro di me sento dei passi e il mio cuore inizia a battere più forte
    "chi c'è?" chiesi con quel poco di coraggio che mi è rimasto
    Niente, nessuna risposta
    "chi c'è là?" riprovai gridando più forte
    "tranquilla sono solo io" disse una voce dietro agli alberi
    "ka, mi hai spaventato" dissi
    "scusa non volevo"
    "se sei venuto per litigare non è giornata
    "non sono qui per litigare"
    "allora cosa vuoi?"
    "niente, volevo farti solo un pò di compagnia"
    E si siede di fianco a me rimanendo lì senza parlare, ma soltanto guardando davanti a lui.
    "sai, so esattamente come ti senti in questo momento" mi disse all'improvviso
    "non credo proprio. Sei sempre stato quello da una botta e via" risposi
    "non ti ricordi vero?"
    "cosa dovrei ricordare"
    "chiara, l'amavo più di ogni altra cosa e lei da un giorno all'altro mi ha lasciato senza spiegazione. Ho sofferto come un cane"
    Vidi sofferenza nei suoi occhi
    "chiara, l'avevo dimenticata"
    "dopo di lei ho deciso che non volevo più soffrire, così sono diventato quello che sono. Voglio divertirmi senza complicazioni"
    Una lacrima mi stava rigando il viso, girai la faccia dall'altra parte, non volevo che lui mi vedesse.
    "ehi", mi disse mettendomi una mano sulla spalla "non piangere" e mi fece girare verso di lui
    Io appoggiai la testa sulla sua spalla e lui mi lasciò sfogare.
    Era la prima volta che io e lui arrivavamo a quel livello di confidenza.
    "è arrivato il momento di divertirsi anche per te" mi disse
    "hai ragione" dissi alzando la testa e asciugandomi gli occhi
    "forza alzati, stasera andiamo a bere" disse alzandosi
    Mi aiutò ad alzarmi, ed ognuno con la propria macchina tornammo a casa per avvertire anche gli altri.

    Io e ka che andiamo a bere insieme????? Ne vedremo delle belle
    Inizia il divertimento
    Commentateeeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8017284

  5. #5
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Grazie mille a tutti per i commenti =)

    5 CAPITOLO

    Una volta a casa informammo i ragazzi dei nostri piani e loro si unirono a noi.
    Sapevano che lasciare uscire me e ka da soli era l'equivalente di far scoppiare una bomba.
    E poi mio fratello preferiva tenermi sott'occhio, visto che io l'acool non l'ho mai retto molto.
    Andai in camera mi feci una doccia e mi vestii velocemente.
    Vestitino molto corto e sanza spalline, mi truccai misi le decoltè e scesi in cucina.
    "vai subito a cambiarti" disse mio fratello quando mi vide
    "non ci penso proprio" risposi io
    "e inveci fili subito altrimenti non esci "
    ok, allora verrò in mutande e reggiseno" dissi e stavo per togliermi il vestito quando mio fratello mi fermò
    "ferma, così sei perfetta "
    "sapevo che ti sarebbe piaciuto "
    Una volta al locale ci sedemmo al tavolo e ordinammo da bere 5 birre
    "alla salute" gridammo tutti insieme una volta che ci furono portate
    "salute che se na va" dicemmo insieme io e silvia scoppiando a ridere
    La serata stava andando alla grande. io ero già arrivata alla 4 birra ed ero completamente fuori di testa.
    So che l'alcool non risolve i problemi ma quella sera volevo dimenticare tutto quanto.
    Guardai silvia e vidi che era nelle mie stesse condizioni, faticava anche a stare in piedi, per fortuna che c'era pedro che la reggeva.
    Nel frattempo ka aveva abbordato una bionda.
    Alla 5 birra mio fratello cercò di intervenire
    "non ti sembra il caso di darci un taglio" mi disse
    "no"
    "in queste condizioni non riporto a casa io"
    "anche tu silvia, basta" disse pedro quando la vide che stava bevendo un sorso della mia
    "ma è buona" disse lei
    "guarda che vi lasciamo qua" ci manacciò dani
    "fa niente, un passaggio lo troveremo" dissi prendendola per mano e andano verso la pista a ballare
    Pedro andò a recuperla quasi subito mentre con me non c'era verso di farmi spostare da lì
    Ero come una bambina dispettosa.
    Alle 4 e mezza, dani riuscì a convincermi a tornare a casa
    Pedro stava caricandi silvia in macchina e ka e dani reggevano me.
    "ci vediamo domani" disse pedro
    "ok, ciao" rispose dani
    Cercarono di mettermi in macchina ma io ero un pò contraria continuavo a dimenarmi.
    "cavolo dani, avevo abbordato una bella bionda, proprio stasera tua sorella doveva ridursi così??" disse ka cercando di farmi stare ferma per farmi salire in macchina
    "ti ricordo che è stata una tua idea quella di uscire" rispose dani
    "lo so, ma non pensavo sarebbe finita così"
    "e come pensavi si sarebbe ridotta??? sai che non regge l'alcool"
    "però non è niente male tua sorella così"
    "KAAAAA" gridò dani
    E lui alzò le mani come per dire "ho capito"
    Quando finalmente riuscirono ad infilarmi in macchina, ka mise in moto e mi riportarono a casa
    Una volta arrivati ka mi prese in braccio e mi portò in camera
    "ka fai l'amore con me?" dissi mentre saliva le scale
    "marty sei ubriaca" disse lui
    "guai a te se la tocchi anche con un solo dito" disse dani minaccioso
    "tranquillo, non ne ho nessuna intenzione"
    "sarà meglio per te"
    "dai ka, lo prendo io il posto della tua bella biondina" dissi ubriaca
    "marty stai ferma" disse dani quando vide che continuavo ad agitarmi
    Intanto erano arrivati in camera mia e ka mi adagiò sul letto.
    Io iniziai a baciarlo ed abbracciarlo
    "dai ka, fai l'amore con me"
    "cavolo dani, srà pure tua sorella, ma io sono pur sempre un uomo" disse ka quando riuscì ad allontanarsi da me
    "ok, aspettami giù. Ci penso io adesso" disse dani
    Sentii la porta chiudersi e poi qualcuno che mi svestiva e mi metteva a letto.
    Crollai in un sonno profondo due minuti dopo, certa che di quella serata non avrei ricordato niente


    A volte straparlo ma avevo bevuto troppo
    Commentateeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  6. #6
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    6 CAPITOLO

    La mattina dopo mi alzai con un gran mal di testa e con nessuna idea di come facevo ad essere arrivata nal mio letto.
    Ma sopratutto non ricordavo niente della sera prima, buio totale.
    Spero di aver combinato qualche casino.
    Mi alzai tenendomi una mano sulla testa, testa che girava vorticosamente e sembrava che qualcuno ci stesse suonando un tamburo.
    Mi lavai la faccia e poi credendo di essere sola in casa scesi in cucina così com'ero, slip e reggiseno.
    Mi dirigo subito al fornello e preparo un bel caffè forte.
    Ne avevo proprio bisogno.
    Me lo stavo versando nella tazza quando sentii un rumore dietro di me.
    "buongiorno"
    Ka.
    Ma è sempre di mezzo nei momenti meno opportuni
    "ok, martina, tranquilla, fai finta di niente" mi dissi mentalmente
    Così mi girai e lo salutai
    "buongiorno anche a te"
    Aveva la testa bassa e quando l'alzò rimase a bocca aperta.
    "chiudi la bocca che se no ti entrano le mosche" gli dissi
    L'indifferenza era l'arma migliore.
    Lui la chiuse e si sedette sulla sedia continuando a fissarmi.

    Pensiero ka
    "cavolo quanto è bella, perchè non me ne sono mai accorto prima"

    "se ti da fastidio mi vado a vestire" dissi bevendo il mio caffè
    "no no ,tranquilla non mi da fastidio. Solo una domanda. Dormi così tutte le sere?"
    "non che siano affari tuoi, ma di solito no, non dormo così. Sinceramente non ricordo neanche che mi abbia messo a letto"
    Lui non rispose ma vidi un sorrisino stamapato sulla sua faccia.
    Rimanemmo per un pò in silenzio a fissarci bevendo il nostro caffè.
    "come mai sei qui?" gli chiesi
    "ieri si era fatto tardi e non avevo voglia di tornare a casa così tuo fratello mi ha offerto il divano" rispose
    "ka, abiti dall'altra parte della strada"
    "lo so, ma non avevo voglia di attraversarla. Troppa fatica "
    "tu sei tutto strano"
    "a parlato quella normale"
    Dovevo ricordarmi di uccidere mio fratello, poteva almeno lasciarmi un biglietto per informarmi della sua presenza almeno avrei evitato questa figura di ****a.
    Una volta finito il caffè andai a vestirmi e ka rimase ad aspettare dani e naturalmente lui tardava ad arrivare.
    Iniziai a mettere a posto visto che c'era un porcile quando sentii ka dietro di me.
    "posso chiederti una cosa?" mi disse
    "certo" risposi io
    "beh vedi... stavo pensando..."
    "si...."
    "tu non stai con nessuno, io neanche...."
    "e quindi?" non capivo dove volesse arrivare
    "potremmo divertirci insieme"
    Per un attimo non capii a cosa si riferisse fino a quando una lampadina si accesa
    "stai parlando di sesso?"
    "di cos'altro se no"
    "scordatelo. Io e te mai"
    "ieri sera non eri dello stesso parere" disse piano ma io lo sentii lo stesso
    "cosa è successo ieri sera?" chiesi allarmata
    Lui si avvicinò pericolosamente
    "oh, niente di che"mi sussurrò accarezzandomi un braccio
    "KAAAAAA?"
    "Tranquilla non è successo niente. Però eri più, come dire, gentile. Non c'è bisogno che rispondi subito. Pensaci" disse sfiorandomi le labbra
    Era troppo vicino.
    Aiutooooo!!!
    Poi se ne andò lasciandomi sola con i miei dubbi.
    Cosa cavolo avevo fatto la sera prima????

    Commentateeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...nel-tuo-3.html

  7. #7
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    7 CAPITOLO

    Era tanto che io e silvia non passavamo una sana giornata di shopping tra sole donne.
    Così quel pomeriggio mi passò a prendere e andammo in centro a milano, tra le vie dello shopping *__*
    In meno di un'ora le nostre mani erano piene di borse di ogni tipo.
    Mio fratello mi avrebbe ucciso quando avrebbe cosperto che gli avevo quasi prosciugato la carta di credito
    Quando ormai eravamo esauste andammo a prenderci una bella granita e ci sedemmo su una panchina al riparo dal sole.
    "non ce la faccio più" disse silvia
    "neanch'io. Mi sa che oggi abbiamo esagerato un pochino" dissi guardando tutte le borse che avevamo
    Bevemmo le nostre granite
    "come è andato il risveglio dell'altro giorno?" gli chiesi
    "malissimo, mi scoppiava la testa. Per fortuna che c'era pedro con me" rispsoe lei
    "beata te, io oltre ad avere un tamburo nella testa, ho trovato un ospite in casa"
    Lei mi guardò con una faccia come dire "chi???"
    "ka. Bello tranquillo che si faceva i fatti suoi"
    "ahahahahaha"
    "aspetta a ridere, il bello non è ancora arrivato"
    "e sarebbe???"
    "stavo mezza nuda"
    "e ka?"
    "ka è rimasto a bocca aperta. Gli ho detto di chiuderla prima che gli entrasse qualche mosca"
    "e tu cosa hai fatto?"
    "beh ho fatto l'indifferente. Dovevi vederlo, non smetteva di fissarmi. Ho fatto tutta la colazione così. E tu sai quanto sono lenta a fare colazione"
    "cavolo che coraggio"
    "già. Però mi sono divertita, era troppo forte"
    "ahahaha, saresti dovuta andare a vestirti"
    "lo so, però era troppo divertente, sono riuscita atrattenere a stento le risate "
    "sei perfida"
    "hai ragione, ma immagina vedere ka imbarazzato, non è storia da tutti i giorni. Anzi avrei dovuto fargli una foto così avrei potuto prenderlo in giro"
    "hahahahahah, grande batti il 5" mi disse e feci come mi aveva detto
    Finimmo le nostre granite e poi tornammo verso la macchina per tornare a casa
    Mentre lei metteva in moto, gli feci una domanda riguardante tutti i dubbi che avevo da quando ka mi aveva fatto quella proposta
    "senti, pedro ti ha detto niente in questi giorni che riguarda me e ka?"
    "che vorresti dire??" rispose lei
    "vedi quella mattina mi ha fatto una proposta"
    "ok, vai avanti"
    "mi ha detto che insieme ci saremmo potuti divertire: sulle prime non avevo capito ha cosa si riferisse, ma quando ho afferrato il concetto gli ho dato due di picche e lui mi ha detto che la sera prima non ero della stessa opinione. Pedro ti ha detto niente??"
    "veramente no"
    "eppure deve saperlo. Quei tre sono peggio delle donne. Si dicono tutto"
    "se vuoi indago un pò"
    "lascia perdere, chiederò a mio fratello"
    "ok, però ka che ti fa quella proposta non lo avrei mai imaginato ahahaha"
    "ahahahah neanch'io. Sarebbe stato più semplice vedere arrivare gli alieni"
    Ridendo e scherzando arrivammo a casa.
    E dovevo ridare la carta di credito a mio fratello.
    Questa volta mi avrebbe ucciso.
    Aiutoooo!!!

    Commentateeeeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...nel-tuo-3.html

  8. #8
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    8 CAPITOLO

    Nel frattempo a casa c'erano tre ragazzi.
    Due di loro stavano guardando un giornale di biancheria intima per ragazze e stavano facendo degli apprezzamenti.
    Sempre i soliti sono.
    "guarda questa pedro" disse dani a pedro indicandogli una ragazza sulla copertina
    "cavolo, questa è una bomba" rispose lui
    "bomba è dir poco"
    "quasi quasi ci faccio un pensierino"
    "non credo che silvia sarebbe contenta"
    "vabbè non gli diciamo niente "
    "ahahahaha"
    Intanto un altro ragazzo era seduto in disparte su una poltrona immerso nei suoi pensieri. Ka.

    "perchè non mi sono mai accorto di quanto mi piacesse e quanto adoro punzieccarmi con lei. Se non fosse la sorella del mio migliore amico..... Ka ma cosa cavolo stai pensando, voi due non vi siete mai sopportati e poi tra te e lei non ci sara mai niente, dani non me lo perdonerebbe mai. Però se lei ci sta... Ok, toglietela dalla testa subito!!!"

    "ka, a cosa stai pensando? dai vieni qui a vedere queste bellezze" disse dani facendolo emergere dai suoi pensieri
    "si forza vieni, sono una meglio dell'altra" gli fece eco pedro
    Lui si alzò prese il giornale e iniziò a sfogliare le pagine
    "avete ragione, sono delle fighe pazzesche"
    "hai ragione amico"
    "che ne dite di sceglierne una" propose pedro
    "noi scegliamo, tu tieni le mani a posto" gli disse dani
    "ma perchè????"
    "perchè altrimenti le tue manine silvia te le taglia. Mentre noi siamo liberi e possiamo" rispose ka
    "guarda per una di quelle potrei anche lasciare silvia"
    Dani e ka iniziarono a ridere
    "cosa avete da ridere?" chiese pedro
    Loro gli fecere cenno di girarsi e di guardare ditro di lui.
    Quando si girò vide me che trattenevo a stento le risate e silvia che lo fissava con le braccia incrociate
    "amore" esordì pedro
    Lei lo fulminò
    "stavo solo scherzando. Sai che amo solo te" disse pedro
    "certo come no, questa è una bomba sexy, quell'altra è meglio e per l'altra lasceresti me" rispose silvia
    "hai sentito proprio tutto"
    "tutto, a proposito fammi vedere un pò chi sarebbe la fortunata"
    Pedro gli diede il giornale e lei guardò
    "beh almeno potevi scegliere meglio" disse silvia
    "ahahahahaha, ahahahahah" scoppiammo a ridere io, ka e dani
    "pedro comincia a strisciare" gli disse dani
    "amore perdonami. Non ti sostituirei con nessuno" disse pedro come un cane bastonato
    "inizia ad implorare poi vedremo" disse silvia ridendo
    Sappiamo tutti che lo avrebbe perdonato, lo amava troppo per non farlo.
    Stavamo ancora ridendo a guardare pedro come implorava perdono, quando dani andò in cucina e io lo seguii.
    "dani posso chiederti una cosa?"
    "dimmi sorellina"
    "la sera che tu e ka mi avete riportato a casa ubriaca...cosa è successo?"
    "beh...volevi fare l'amore con ka" disse schietto
    "cosa ???"
    "tranquilla eri ubriaca"
    E poi tornò di là in sala con un paio di birre in mano e io lo seguii.
    Speravo che avesse ragione e l'unico motivo del perchè avessi detto una cosa simile fosse perchè ero ubriaca.
    "ragazze noi tra un pò dobbiamo partire per alcuni giorni per fare dei concerti" esordì pedro bevendo un sorso di birra
    "ci stavamo chiedendo se volevate venire con noi" proseguì dani
    Io e silvia facemmo finta di pensarci un pò poi insieme gridammo
    "Siiiii"
    "bene ci divertiremo un mondo" disse dani
    "certo. Ehi ubriacone non berti tutta la birra lascemene un goccio" dissi a ka
    "senti chi parla. Vuoi che ti ricordi cosa è successo l'altra sera" rispose lui
    "no grazie, preferisco dimenticare " dissi prendendogli la birra dalle mani e bevedola
    Tra pochi giorni saremmo partiti

    L'amore non è bello se non è litigarello
    Commentateeeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...nel-tuo-4.html

  9. #9
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    9 CAPITOLO

    Il giorno della pèartenza era arrivato.
    Il pomeriggio caricammo i bagagli sul furgone e via verso Modena, poi Brindisi e Macerata.
    Ci aspettavano dei giorno di continui spostamenti.
    Eravamo in macchina, c'era chi dormiva, ka, chi guidava, dani e chi leggeva, pedro.
    Quando alla radio passò "il neglio deve ancora venire" di ligabue, io e silvia ci guardammo in faccia e senza bisogno di parole iniziammo a cantare
    "sei qui per dire, mi devi dire, che il meglio deve ancora venire, sei qui per dire
    il meglio deve ancora venire...." eravamo più stonate di una campana
    Dani frenò di colpo e per poco non sbandò, a pedro volò il libro che aveva in mano e ka si sveglio di colpo.
    "cos è sto casino?" chiese ka
    Noi di risposta continuammo a cantare.
    "ma come faccio a stare con una ragazza così stonata" disse pedro
    "semplice, perchè mi ami" rispose silvia
    "per favore basta" ci supplicò dani
    "ad una condizione" disse silvia
    "qualsiasi cosa" rispose dani
    "che in questi 4 giorni voi facciate tutto quello che diciamo noi" risposi io
    "mai" disse pedro
    "non ci pensate nemmeno" disse dani
    "scordatevelo, io non farò il servo a nessuno. Toglietevelo dalla testa" gli fece eco ka
    Così io e silvia riniziammo a cantare
    "sono le tagliatelle di nonna pina un pieno di energia effetto vitamina, mangiate calde col ragù..... "
    "ok, ok facciamo tutto quello che volete, basta che state zitte" disse dani tappandosi le orecchie
    "si per favore" disse pedro imitando dani
    Ka invece era un pò più duro da convincere, non voleva cedere.
    "ka ti prego" disse pedro
    "io non voglio sentirle cantare ancora" gli fece eco dani
    "ok, ok, però un giorno me la pagherete" disse rivolto a silvia
    "si, si come no, contaci " dissi tutta sorridente
    "ci contoeccome e tu sarai la prima a pagarmela"
    "non credo proprio" dissi ridendo
    "vedrai" rispose lui sicuro di se
    Era tanto che non ridevo così, ero felice.
    Dopo svariati km ci fermammo in autogrill a fare colazione, eravamo pronti per ripartire quando davanti ai miei occhi vidi una scena che avrei preferito non vedere.
    Davide che si baciava con un'altra.
    Misi la quarta e partii di corse verso di lui, i ragazzi rimasero a guardare ma prontia ad intervenire
    "sei uno ******o" dissi dandogli uno spintone
    "marty" disse quando si girò e mi vide
    "mi ha lasciato per lei?" gridai
    Niente nessuna risposta.
    "non c'è bisogno che rispondi, so già qual'è la risposta. Voglio sapere solo una cosa, stavi con lei quando ancora stavi con me?" chiesi
    "si" sussurrò
    Anche se la rabbia stava salendo e le lacrime stavano arrivando cercai di ritrovare la mia calma interiore.
    Non si meritava neanche una goccia delle mie lacrime, ne avevo già spese troppe per lui.
    "beh auguri, ma se un giorno vi doveste lasciare non tornare da me, perchè troveresti soltanto una porta chiusa"
    Poi mi girai e me ne andai.
    I ragazzi avevano assistito a tutta la scena, ma non dissero niente, non c'era bisogno di parole.
    "andiamo in albergo" dissi una volta risalita sul furgone
    Così ripartirono, direzione Modena, ma con me che non dissi più neanche una parola.

    Un incontro un pò traumatico.
    Ros certo che puoi venire in tour anche tu, ti prenoto la stanza ahahahaha
    Commentateeeee!!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...nel-tuo-4.html

  10. #10
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    10 CAPITOLO

    Una volta arrivati in albergo, sistemammo tutto alla reception, prendemmo le chiavi e ci dirigemmo verso le nostre camere.
    Io e dani, silvia e pedro e ka da solo.
    Rubai la chiave dalle mani di dani e senza dargli il tempo di caspire cosa stesse succedendo mi chiusi in camera.
    "marty apri" mi disse dani al di là della porta
    "no" risposi
    "apri questa porta"
    "no, voglio stare da sola"
    "non ti lascio da sola"
    Nel frattempo anche gli altri si unirono a dani e cercarono di convincermi ad aprire.
    "dai marty, vogliamo solo parlare" disse pedro
    "ho detto no"
    Ero ostinata. Non volevo vedere nessuno.
    "lasciatela stare. Ha solo bisogno di un pò di tempo per stare sola" sentii dire ka
    Così i ragazzi si arresero.
    "sono in camera di ka se hai bisogno" mi disse dani
    Poi si allontanarono e mentalmente ringrazia ka.
    Quando fui sicura che tutti se ne erano andati mi accascai a terra e inizia a piangere.
    Quelle lacrime che fino ad alora ero riuscita a trattenere ora stavano scendendo.
    Dalle lacrime passai alla rabbia e in quell'attimo mi alzai, uscii dalla camera e iniziai a correre verso una destinazione sconosciuta.
    Correre era l'unica cosa importante.
    Non sapevo dove stavo andando.
    Sapevo solo che non potevo fermarmi.
    Non ancora.
    PIù tardi, sfinita e senza respiro mi fermai ad un bar e presi una bottiglietta d'acqua e andai in un parco lì vicino sedendomi su una panchina.
    "ehi, perchè correvi così?" mi chiese una ragazza che era seduta di fianco a me
    "perchè la mia vita è un disastro" risposi bevendo un bel sorso d'acqua
    "se posso chiedere, cosa è sucesso?"
    "beh oggi ho capito perchè il mio ex mi ha lasciato. E non è stato affatto bello"
    "posso immaginare" sussurrò come se potesse capire quello che provavo
    Sul suo viso era sceso un alone di tristezza.
    Magari aveva passato anche lei la stessa cosa, ma in quel momento non avevo la forza per chiedere.
    Rimanemmo per un pò in silenzio, poi mi guardò e con un ssorriso stampato in faccia si presentò
    "piacere alice" disse porgendomi la mano
    "piacere martina" risposi stringendo la sua mano
    "è davvero bello qui" dissi guardando il parco davanti a me
    Aveva una distesa di erba inifinita e un sacco di fiori di ogni colore.
    Tutti, bambini e ragazzi potevano divertirsi allegramente.
    "posso chiederti una cosa?" dissi
    "certo, dimmi"
    "secondo te, se una persona ti fa una proposta un pò rischiosa, che se dovesse andare male comprometterebbe molti rapporti, tu cosa faresti?"
    "beh vedi, una volta è successo. Io per paura non mi sono buttata e alla fine ho perso il mio migliore amico. Tornassi indietro rischierei anche soltanto per vedere come sarebbe andata"
    "anche se dovesse andare male?"
    "si perchè saprei di averci provato"
    "quindi dovrei rischiare" chiesi più a me stessa che a lei
    "si buttati. Meglio aver rischiato che vivere con un rimpiato. E poi chi lo sa, magari andrà bene"
    "grazie alice, mi sei stata di gran aiuto. Spero che ci beccheremo ancora in giro"
    "di niente. Lo spero anch'io"
    Ci salutammo e lei se ne andò mentre io rimasi lì anocra un pò.
    Non perchè avessi raccontanto quelle cosa ad una persona che neanche conoscevo, ma aveva ragione lei, dovevo buttarmi, vedere come va, rischiare il tutto per tutto.
    Ma sopratutto era arrivato il momento di riprendere in mano la mia vita, senza pensare più a niente, divertendomi e basta.
    Per ora questo era il massimo che potevo fare.
    Divertirmi.
    Senza complicazioni.
    Avevo preso la mia decisione ed era arrivato il momento di comunicarla all'interessato.
    Quindi mi alzai da quella panchina e riniziai a correre, rifacendo tutta la strada di prima.
    Cavolo avevo corso davvero parecchio, non finiva mai.
    Arrivai in albergo che avevo il fiatone, salii le scale di corsa e in men che non si dica ero davanti alla sua porta
    Bussai e quando mi venne ad aprire non gli diedi il tempo di parlare
    "ho pensato a quello che mi hai detto e ho deciso....."

    Chissà cosa avrò deciso, ci sto o non ci sto
    A voi l'ardua sentenza
    Commentateeeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •