Vai a Team World Shop
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 35
Like Tree1Likes

Discussione: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

  1. #21
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Chi sarà mai questa persona????
    Ora sveliamo il mistero

    21 CAPITOLO

    "marty devo dirti una cosa" disse ka staccandosi da me
    "dimmi"
    "è una cosa molto importante. Marty io...."
    Non riuscì a finire la frase perchè arrivò quacuno.
    "che succede qui?"
    Speravo che non fosse vero, che quella voce l'avessi solo immaginata e invece no lui era proprio lì.
    Lo sentivo.
    Mi girai e vidi mio fratello.
    Uno sguardo minaccioso in viso.
    Occhi che erano diventante due fessure, occhi che non prospettavano niente di buono.
    Io e ka ci irrigidimmo per poi allontanarci immediatamente.
    Non sapevo da quanto dani fosse lì, ma avevo cmq il sospetto che avesse visto quasi tutto.
    Il momento della verità era arivato.
    Niente più bugie.
    Niente più possibilità di scappare.
    "dani....ti posso spiegare" dissi
    "amico, non è come sembra" mi fece eco ka
    "Ah no, è come allora?" chiese con una voce pungente
    Giusto com'è allora????
    Nessuno dei due rispondeva, ma d'altronde quando ti trovano con le mani nel sacco cosa puoi dire????
    "da quanto sei qui?" chiesi
    "abbastanza da vedere le vostre bocche e i vostri corpi completamente attaccati" rispose
    Bene allora aveva visto tutto.
    "Mi dispiace di non averti detto niente"
    "non mi sembra"
    "dani lo sai che ti voglio bene"
    "se mi volevi bene veramente me lo avresti detto, invece di nasconderti"
    "Mi sono nascosta per lo sapevo che non avresti mai capito. Tu non l'avresti mai accettato"
    "e allora avete preferito fare tutto alle mie spalle. Da quanto va avanti questa storia?"
    "da quando siamo andati via quei 4 giorni" dissi a testa bassa
    "Due mesi. Non me lo sarai mai aspettato da te. Mi hai deluso e tanto, da questo momento io per te non ci sarò più, se avrai qualche problema non venire da me" disse dani duro
    In quel momento era arrabbiato, ed era la rabbia che parlava per lui.
    Non provai neanche a controbattere, sarebbe stato inutile.
    "amico stai esagerando" si intromise ka
    Misi una mano sulla spalla a ka come per dire "non ti preoccupare, non è questo il momento".
    "tu stai zitto, con te non voglio neanche parlare. Eri come un fratello per me, ma adesso non voglio più avere niente a che fare neanche con te" disse
    Poi come era venuto se andò.
    Non una parola, un gesto.
    Niente di niente.
    Rimasi immobile, il mio corpo era completamente immobilizzato.
    Ka mi abbracciò ma io ero rigida, avrei voluto abbracciarlo ma il mio corpo non rispondeva alle istruzioni del mio cervello.
    Il mio peggior incubo si era avverato.
    Mio fratello mio odiava.


    Ahia ahia, il momento della verità è arrivato e dani non era molto contento
    Commentateeeeee!!!!!!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...el-tuo-10.html

  2. #22
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    22 CAPITOLO

    Da quel giorno era passata una settimana.
    Dani non mi parlava più ne con me ne con ka, continuavano a lavorare al disco ma fuori dallo studio non una una parola, non un abraccio, una pacca sulla spalla o un semplice sorriso, un qualcosa per far capire che tutto non era perduto.
    Ka e io ci eravamo allontanati, vedevo dal suo sguardo che anche lui stava soffrendo, ma in quel momento ritrovarci era quasi impossibile.
    Era come in una gara, quando l'arrivo sembra vicino, ma più ti avvicini e più si allontana
    Ecco, il mio arrivo con lui mi sembrava lontano mille miglia in quel momento.
    Stavo male per questo, perchè con lui ero riuscita a lasciarmi andare di nuovo dopo tanto tempo, lui era diventato una parte importante della mia vita.
    E' proprio vero il detto "capisci quello che hai soltanto quando lo perdi" e io ora come ora lo avevo perso.
    Ma adesso la cosa più importante per me er chiarire con Dani
    Quel giorno cercai di fare un altro tentativo.
    Era in camera sua e se una volta sarei entrata spalancando la porta questa volta bussai.
    Era insieme ad alice.
    "scusami alice, posso parlare un attimo con mio fratello?"
    Lui stava per rispondere ma lei lo precedette.
    "certo, vieni, vado a prendermi un bicchiere d'acqua" rispose alice
    Una volta uscita entrai e mi sedetti alla sedia della scrivania.
    "dani mi dispiace, non volevo ferirti, ma se ti avessi detto la verità, tu non l'avresti mai accettato" esordii
    "questo non puoi dirlo"
    "si invece, perchè ti conosco. Quando mi ero presa una cotta per pedro, mi hai allonato da lui per mesi e anche questa volta avresti fatto la stessa cosa"
    "ti sei mai chiesta perchè l'ho fatto?" mi chiese
    Non risposi.
    "proprio per non arrivare a questo punto, a non arrivare a dover scegliere tra mia sorella e ad uno dei mie migliori amici, praticamente la mia famiglia. Ma il fatto che tu non mi abbia detto niente, questo non posso perdonarlo"
    L'arrabbiatura era passata ma l'ha delusione nei suoi occhi continuava ad aleggiare.
    L'avevo deluso e questa era la cosa più difficile da accettare.
    "forse ora non vuoi avere più niente a che fare con me, ma sei mio fratello e un giorno riconquisterò la tua fiducia e il tuo bene" dissi alzandomi e uscendo dalla sua stanza.
    "non credo proprio" lo sentti dire mentre stavo per uscire
    Le lacrime arrivarono in fretta e io non avevo nessuna intenzione di fermarle, troppe volte lo avevo fatto.
    Troppe volte avevo fermato il mio dolore, troppe volte lo avevo represso.
    Non questa volta.
    Uscii di casa, era buoi e incontrai ka.
    Dopo dani non ce la facevo ad affrontare anche lui.
    "devo parlarti" mi disse avvicnandosi a me
    "non ora"
    "ora invece" mi disse e mi fece salire in macchina con lui
    Partì a tutta velocità.
    Prima, seconda, terza, quarta nel giro di pochi secondi.
    "allora cosa devi dirmi" dissi un pò acida
    "quella sera ti stavo per dire una cosa importante"
    "avanti dimmi, sono tutta orecchie"
    "marty io mi sono innamorato di te" mi disse tutto d'un fiato
    "non dire ******ate, il nostro era un accordo di solo sesso" dissi mentendo a me stessa
    "lo so, ma con il tempo ho imparato a conoscerti e adesso non posso fare a meno di te"
    "mi dispiace, ma non potrà mai esserci niente fra me e te"
    "marty tu devi riaprire il tuo cuore, devi lasciarci entrare di nuovo qualcuno"
    Il problema è che io lo avevo già fatto e proprio con lui.
    Il mio cuore ormai era suo.
    Ma non potevo dirglielo.
    "rallenta, stai correndo troppo" gli dissi quando guardai il contachilometri
    130
    "hai paura"
    "si" dissi
    Non feci in tempo a dire nient'altro.
    Una luce mi accecò, sentii soltanto le gomme stridere per terra e i finestrini che venivano frantumati.
    Aprii gli occhi per pochi minuti, tutto era annebbiato, tutto era confuso.
    Poi più niente.
    Solo il buio.

    Abbiamo scoperto cosa voleva dirmi ka, ma adesso cosa sarà successo????
    Commentateeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  3. #23
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    23 CAPITOLO

    Buio. Luce.
    Gente che urla. Gente che grida.
    Sirene in lontananza.
    Dolore. Dolore lancinante.
    Io e lui. Insieme.
    E poi di nuovo buio.

    Cercai di aprire gli occhi, ma era come se il mio cervello non rispondesse ai comandi. Più ci provavo e più mi rendevo conto di non riuscirci.
    Non sapevo dove mi trovavo, l'unica cosa che ricordavo era di aver litigato con mio fratello, un'altra volta, ero uscita e poi il buoi più totale.
    Mi sentivo un dolore unico, la testa mi scoppiava, gli arti erano un dolore unico e anche il solo provare a parlare era una sofferenza.
    Intorno a me sentivo mille voci, ma non riuscivo a distinguerle.
    Nella mia mente c'era una confusione totale, la forze venivano meno e in pochi secondi venni rissucchiata di nuovo nel buio.
    Mi svegliai dopo molto tempo.
    Fuori era buoi e di fianco a me addormentato sul letto c'era dani, mio fratello, che mi stringeva una mano.
    Mi guardai bene intorno e capii di essere in ospedale.
    Ma cosa ci facevo in ospedale???
    Perchè mi trovavo lì???
    Mi guardai e vidi che avevo un braccio rotto e la testa fasciata.
    Non volevo svegliare dani, anche perchè non sapevo se fosse ancora arrabbiato con me, ma avevo una gran sete.
    "dani" dissi in sussuro quasi impercettibile
    Niente, lui non si mosse, forse non mi aveva sentito,
    "dani" cercai di dire più forte
    Questa volte si mosse, mi guardò e quando mi vide mi abbracciò subito, come se fosse passat una vita dall'ultima volta che lo aveva fatto
    Forse non era più tanto arrabbiato.
    "oh marty, ti sei svegliata, finalmente" mi disse felice
    "ho sete" gli dissi
    Lui prese un bicchiere lo riempi d'acqua e mi aiutò a bere.
    Poi chiamò il dottore e mi fece visitare.
    Tutti i paramentri erano normali.
    Stavo bene.
    Quando il dottore se ne andò, Dani rimase lì con me.
    "dani cos'è succeso, perchè mi trovo qua?" chiesi con una gran confusione in testa
    "avete avuto un incidente" rispose
    "come è successo?"
    "una macchiana vi è venuta addosso e vi ha scaraventato dall'altra parte della strada"
    Il dolore, il mal di testa forte e le forze che mi mancavano mi fecero capire che l'impatto era stato piùttosto forte.
    "da quanto mi trovo qui?"
    "siete qui da un pò. Sei stata in coma per 4 giorni"
    Non riuscivo a crederci, era stata in quell'ospedale per 4 lunghi giorni.
    4 lunghi gorni in cui la mia vita era completamente rimasta in stand by
    Stavo pensando a tutto quello che mi aveva detto dani quando mi venne in mente che lui fino ad adesso aveva sempre parlato al plurare.
    Chi si trovava in macchina con me quel giorno????
    Cercavo di sforzarmi ma niente, nella mia mente c'era il buoi totale, non riuscivo a ricostruire quegli attimi prima dell'impatto.
    "perchè parli al plurare, chi c'era in macchina con me quel giorno?" chiesi allarmata
    "marty stai calma" mi disse
    "dimmelo dani"
    "Te lo dico ma tu devi stare tranquilla"
    Titubò per alcuni secondi poi me lo disse
    "quel giorno c'era ka con te"
    Rimasi sconvolta inizia ad agitarmi, lanciai via le coperte, cercavo di staccarmi tutti quei tubi che avevo attaccati, volevo scendere da quel letto e andare da lui, ma dani mi fermò
    "marty stai ferma, non puoi andare da nessuna parte" disse mio frattelo cercando di farmi sdraiare
    Riuscii a calmarmi soltanto dopo vari minuti.
    Mille pensieri affollavano la mia mente.
    Come stava ka???? cosa si era fatto????? era già uscito dall'ospedale????
    Decisi di chiederlo a dani.
    "dani come sta ka?"


    I finali ansiosi sono diventati la mia specialità ultimamente
    Commentateeee http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  4. #24
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    Sveliamo il mistero


    24 CAPITOLO

    "dani come sta ka?" chiesi
    Silenzio assoluto, ci stava mettendo troppo a rispondere per i miei gusti
    "dimmelo" lo esortai
    "Marty stai tranquilla, ka sta bene, tutto sommato"
    "dimmi cosa gli è successo" dissi stringendo il lenzuolo nelle mie mani e non trattenendo più la pazienza
    Ci voleva così tanto per dire come stava?
    "Ha vari lividi, tagli e un leggero trauma cranico ma niente di più, sta bene"
    Stava bene.
    STAVA BENE.
    Non riuscivo a crederci, mi rilassai e mi lasciai sprofondare sui cuscini.
    "ora dov'è?" chiesi
    "é a casa, l''hanno dimesso il giorno dopo" rispose
    Come mai non si trovava lì con me? mi chiesi
    Dani sembrò capire al volo la mia domanda
    "è un caso che non sia qui. Io e pedro l'abbiamo praticamente sbattuto fuori, aveva bisogno di una bella dormita e di farsi una doccia. Puzzava" mi disse ridendo
    E io mi unii a lui anche se tutte le ossa mi facevano male.
    "Non ti hai mai abbandonato, è stato qua giorno e notte a guardarti, tiene molto a te"
    Sapevo che gli costava molto pronunciare quelle parole, era abituato a vederci litigare ogni minuto del giorno e ora invece le cose erano cambiate.
    Quello non era il momento esatto per chiarire tutta la situazione, ma una volta uscita da lì avrei fatto di tutto per rimettere le cose a posto tra noi.
    "Senti non dite niente a ka, voglio farli una sorpresa"
    Lui annuì.
    Poi mi rilassai nel mio letto, dani si sdraiò con me sul letto e mi prese fra le sue braccia.
    Forse poi, non mi odiava così tanto, una piccola speranza c'era ancora altrimenti non sarebbe stato lì con me.
    Rimasi così per molto tempo fino a quando la stanchezza non riprese il sopravvento su di me.
    La mattina dopo, mi svegliai e mi resi conto che mio fratello non mi aveva abbandonato neanche un secondo.
    I miei genitotri passarono a vedere come stavo e quando videro che mi ero svegliata subito mi abbracciarono con le lacrime agli occhi.
    Rimasero un pò con me, poi andarono via promettendomi che sarebbero tornati quella sera.
    Dopo di loro arrivarono anche pedro, silvia e alice, che quando mi videro con gli occhi aperti si buttarono addosso a me dalla felicità.
    "come ti senti?" mi chiese silvia
    "insomma, tutto un dolore" dissi
    "vedrai che guarirai in fretta" mi disse alice
    "si starai meglio di prima" fece eco pedro
    "sorellina non ti ricordi proprio niente di quello che che è successo prima dell'incidente?" mi chiese dani
    "ricordo solo di aver litigato con te, di essere uscita e poi il buoi più totale"
    Vidi che tutti quanti si scambiarono delle occhiate, ma non riuscii a capire il perchè.
    Ma in quel momento non ce la facevo ad indagare.
    I ragazzi mi salutarono, dicendomi che sarebbero tornati il giorno dopo.
    Una volta che se ne furono andati mi risdraiai a letto e rimasi tranquilla per un po' a fissare un punto indefinito fuori dalla finestra.
    Non vedevo l'ora che arrivasse ka, dove cavolo si era cacciato.
    Volevo vedere la sua reazione quando mi avrebbe visto con gli occhi aperti.
    Volevo vedere lui, poterlo toccare, baciare, abbracciare.
    "dani quando arriva ka?" chiesi



    Commentateeee!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  5. #25
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    25 CAPITOLO

    "dani quando arriva a ka?" chiesi
    Ancora non riuscivo a capire che sentimenti provasse per me.
    Rabbia.
    Delusione.
    Oppure aveva messo una pietra sopra tutto???
    "Mi ha mandato un messaggio, arriva un pò in ritardo oggi" mi disse senza alzare la testa dal giornale che stava leggendo
    Sbuffai, ma proprio oggi doveva arrivare in ritardo.
    Passarono i secondi, i minuti, le ore ma di lui non c'era ancora traccia.
    Ma dove era andato in america????
    "Senti ma è andato in america??? io dico è stato qua tutti i giorni e oggi che deve venire non viene?" dissi un pò arrabbiata
    "stai tranquilla, sta arrivando" mi rispose dani
    "finalmente, ci metteva meno se andava sulla luna"
    Dopo pochi minuti ka arrivò ed entrò in stanza, con le testa bassa e così non vide subito che ero sveglia.
    Quando alzò la testa i suoi occhi si spalancarono, corse da me e mi abbracciò e mi baciò incurante della presenza di dani.
    "sei sveglia, sei sveglia" mi disse guardandomi negli occhi
    E i suoi occhi dicevano tutto, era felice, contento che fossi di nuovo sveglia.
    "mi sono svegliata ieri sera" gli risposi
    "grazie per avermi chiamato" disse rivolto a dani
    "scusa, ma lei ha detto di non farlo " rispose lui
    Ka mi guardò in modo strano
    "volevo farti una sorpresa" dissi io
    "beh ci sei riuscita"
    Dani intanto uscii dalla stanza.
    "come stai?" mi chiese ka sedendosi di fianco a me
    "bene tutto sommato" risposi
    "è tutta colpa mia, se non avessi corso avrei visto la macchina e tu ora non staresti così" mi disse stringendo le mie mani nellu sue "scusa, scusa"
    "ascoltami bene, non ricordo niente di quel momento, ma sono sicura che non sia stata colpa tua" dissi
    "guardati, sei ridotta così per colpa mia"
    "io sto bene, magari esteriormente non molto, ma interiormente non sono mai stata più felice" dissi baciandolo
    "Non ricordi proprio niente di quello di cui abbiamo parlato in macchina prima dell'incidente?" mi chiese
    Feci di no con le testa.
    La sua espressione divenne triste.
    "dovevo ricordarmi qualcosa? Mi avevi detto qualcosa di importante?" chiesi
    "no, lascia stare, era solo una domanda"
    Ma capivo che dentro di lui stava soffrendo.
    Rimase con me tutto il giorno, ridemmo e scherzammo come ormai non capitava da giorni.
    Quando calò il buio tornò a casa con la promessa che sarebbe tornato l'indomani.
    E con una domanda nella mia testa.
    Cosa dovevo ricordare????
    Cosa mi aveva detto di così importante in quella macchina????

    Commentateee http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  6. #26
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    26 CAPITOLO

    Nel frattempo fuori dalla porta delle mia stanza c'erano due persone.
    Dani e ka.
    Si vedeva che la situazione tra loro non era chiara, ogni volta che erano insieme nella stessa stanza, nell'aria c'era tensione e fino ad adesso non avevano mai provato a chiarire.
    Ma adesso che io mi ero risvegliata era arrivato il momento di farlo.
    "amico, posso parlarti?" disse dani rivolto a ka
    "certo, noto che sono ancora un amico per te" rispose ka
    "lo sei sempre stato"
    "beh in questi giorno, credevo di aver perso la tua amicizia per sempre" disse ka con tono triste
    Erano sempre stati amici fin da piccoli, tra loro non c'erano mai state delle grandi litigate e adesso quella situazione li faceva soffrire entrambi.
    Si sedettero sulle sedie in corridoio e iniziarono a parlare.
    "è vero quando ho scoperto la vostra storia ci sono rimasto molto male, non perchè siete stati insieme, ma perchè non mi avete detto niente" disse dani guardando davanti a lui senza incrociare il suo sguardo
    "lo so amico e mi dispiace, ma pensavamo che non avresti mai capito"
    "forse avevate ragione, ma tutta questa storia, il fatto di aver quasi rischiato di perdere mia sorella mia ha fatto capire che non vale la pena di essere arrabbiati, però ora voglio tutta la verità, e la voglio da te" disse dani con tono deciso
    Ka annuì
    "chiedimi tutto quello che vuoi" rispose ka
    "prima di tutto voglio sapere esattamente quando è cominciata"
    "ricordi la prima tappa del tour, quando marty aveva incontrato davide in autogrill ed era distrutta e poi è scappata???"
    Dani annuì.
    "beh quando è tornata il albergo è venuta da me e siamo stati insieme, non ci ha beccato per un pelo"
    "lo sapevo che era succeso qualcosa tra di voi in quel tour" disse danni come se parlasse da solo
    Lui ne era sempre stato sicuro ma io e ka avevamo cercato di fugare ogni dubbio.
    "avevi ragione amico, ma noi abbiamo continuato a mentire. E da una bugia sono diventate due e poi sempre di più e non siamo più riusciti ad uscirne fino a quando non ci hai beccato"
    "beh, quello non è stato uno dei momenti migliori della mia vita. Ancora adesso ti vorrei strozzare" disse dani ridendo
    E ka si unì a lui.
    "cosa provi per lei?" chiese dani improvvisamente tornando serio
    Una domanda che ka non si sarebbe mai aspettato.
    "beh mi sto innamorando di lei, anzi sono già innamorato" rispose ka
    "gliel'hai detto?"
    "glielo ho detto prima dell'incidente, in macchina, ma lei non ricorda niente" disse ka con un tono triste
    "vedrai che si ricorderà e se non sarà così lo farai di nuovo. Anzi secondo me è meglio che non se lo ricordi visto il modo poco romantico in cui glielo hai detto. La prossima volta sii più romantico"
    "hai ragione, non era proprio il momento esatto, ma rimedierò . Ma se le non provasse le stesse cosa per me?"
    "credimi anche lei è innamorata di te, basta guardarla negli occhi per capirlo. Così come l'ho capito di te, guardandoti in questi giorni, non l'hai mai abbandonata e l'incidente non è stata colpa tua, toglietelo dalla testa"
    "grazie amico" rispose ka come sollevato da un peso
    "un'ultima cosa, falla soffire e ti spezzo le tue gambine" disse dani
    "sono sicuro che lo farai" disse ka mettendosi a ridere
    Poi si abbracciarono rinforzando il loro rapporto.
    Un'amicizia così non poteva distruggersi.
    Nel frattempo arrivarono anche pedro, alice e silvia e videro la scena.
    "avete chiarito?" chiese pedro
    "si tutto risolto" disse dani
    "finalmente, era diventato impossibile lavorare con voi in questa situazione" disse pedro abbracciandoli tutti e due
    "ahahahahaha, spiritoso" disse dani
    Anche silvia ed alice abbracciarono ka e dani.
    "forza, andiamo dalla malata a vedere come sta" disse silvia
    Così tutti rientrarono in stanza, vidi dei sorrisi sulle loro facce e allora capii che forse c'era speranza.


    Finalmente quei due hanno fatto pace
    Commentateeee!!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...el-tuo-13.html

  7. #27
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    27 CAPITOLO

    Rimasi in ospedale ancora una settimana.
    In quella settimana ka venne da me praticamente ogni minuto libero, non mi lasciava mai sola.
    Non vedevo l'ora di uscire da lì, stavo impazzendo a stare a letto tutti il giorno senza poter fare niente.
    Il giorno dell'uscita era arrivato.
    Credevo che sarebbero venuti i miei o mio fratello a prendermi e invece trovai ka.
    "come mai tu? Non dovevano venire i miei?" chiesi
    "volevo farti una sorpresa e poi devo parlarti" rispose
    "ok, portami fuori da qui e poi parliamo di tutto quello che vuoi"
    Firmai le carte e pochi minuti dopo ero libera, di nuovo all'aria aperta.
    Finalmente.
    Salii in macchina e ka mise in moto.
    "devi fidarti veramente per salire di nuovo con me" mi disse
    "stai zitto e guida, lo sai che mi fido di te" risposi
    Guidò per alcuni momenti in silenzio poi ruppi il ghiaccio, volevo sapere cosa aveva da dirmi.
    "allora di cosa volevi parlarmi?" chiesi
    "quando tuo fratello ci ha scoperto è successo un casino, tu mi hai allontanato, poi c'è stato l'incidente, i giorni in ospedale e non abbiamo più avuto modo di parlare. Come stanno le cose fra noi adesso?" mi chiese
    Ci pensai un attimo, non volevo più stare lontano un attimo da lui, anche se mio fratello non lo avrebbe accettato
    "ho capito una cosa in questi giorni, non posso fare a meno di te, quindi non mi interessa niente di mio fratello, io e te da questo momento stiamo insieme" risposi
    Sul suo viso si dipinse un sorriso.
    "proprio le parole che volevo sentire" mi disse dandomi un bacio veloce poi ingranò la prima e ripartì
    "senti ma secondo te, mio fratello sta progettando di ucciderci o ha accettato la cosa? perchè in questi giorni è stato così dolce con me" gli chiesi
    "ma, chi lo sa "
    Ma lui sapeva qualcosa, i suoi occhi lo dicevano
    Sorrisi.
    Dopo un attimo di silenzio mi chiese
    "non ricordi proprio niente di quel giorno?"
    Feci cenno di no con la testa.
    Dove voleva arrivare.
    "allora , mi impegnerò per farti ricordare" disse con un sorriso malizioso
    So io cosa avrebbe fatto per farmi ricordare, non sarebbe stato leale, ma di certo non mi tirerò indietro.
    Avevo voglia di sentire il suo corpo contro il mio, le sue mani su di me.
    Il bisogno di essere di nuovo un corpo solo.
    Quando riemrsi da i miei pensieri mi accorsi di essere davanti a casa.
    "da quanto siamo arrivati?" gli chiesi
    "da un pò" mi rispose
    "non ti sembrava il caso di dirmelo"
    "lo so, ma eri così bella assorta nei tuo pensieri" mi disse spostandomi una ciocca dietro l'orecchio per poi scendere ad accarezzarmi una guancia
    Quel contatto, quelle mani erano così dolci su di me.
    Mi prese il viso tra le mani e mi bacio, un bacio leggero, quasi uno sfioramanto di labbra ma dal sapore dolce.
    "pronta per scoprire quello che ci aspetta?" mi chiese prendondomi per mano
    Annuii con la testa e ci dirigemmo verso l'ingresso.


    Commentateeee
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8087021

  8. #28
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    28 CAPITOLO

    "pronta per scoprire quello che ci aspetta?" mi chiese prendomi per mano
    Annuii con la testa e ci dirigemmo verso l'ingresso.
    Aprii la porta con il cuore che mi batteva all'impazzata.
    Nelle mie orecchie sentivo solo, tutum, tutum.
    Avevo tanta paura, paura di non sapere cosa mi aspettasse.
    Paura dell'ignoto.
    Ka se ne accorse, mi prese la mano e la strinse nella sua, intrecciando le nostre dita.
    Già ero più tranquilla.
    Lui invece era tranquillo da quando era venuto a prendermi in ospadale, non so perchè ma era come se mi nascondesse qualcosa, come se mi fossi persa un passaggio.
    Entrai e subito i miei genitori mi vennero a salutare ed abbracciare.
    "finalmente a casa" disse mia madre baciandomi
    "ci hai fatto così preoccupare" gli fece eco mio padre
    "tranquilli ora sto bene" gli risposi assecondando il loro abbraccio
    Con i miei genitori era andato tutto bene, ma mio fratello dove era finito????
    Ok, forse ce l'aveva ancora con me, ma almeno un ciao, un bentornato poteva anche dirmelo, o era troppo uno sforzo per lui.
    "mamma, dani dov' è?" gli chiesi
    "è di sopra in camera" mi rispose
    Salii le scale e mi ritrovai davanti alla sua porta.
    Dovevo bussare???
    Potevo entrare???
    Non sapevo proprio cosa fare, strinsi di più la mano di ka, mi feci coraggio e bussai.
    "entra" mi rispose
    Sapeva che ero io.
    Sentii la stretta di ka sulla mia mano che si allentava e capii che non sarebbe venuto con me.
    Per un attimo lo guardai con gli occhi del terrore.
    "tranquilla, ti aspetto qui fuori" mi disse dandomi un bacio
    Ero pronta per affrontare mio fratello.
    Entrai in camera sua e aspettai che mi dicesse qualcosa.
    "vieni a sederti qui" mi disse indicando il suo letto
    Così mi sedetti di fianco a lui aspettando che parlasse, cosa che avvenne quasi subito
    "sai marty, mi hai deluso molto quella sera, venirlo a scoprire così mi ha lasciato una rabbia dentro. Se tu fossi venuta da me e me ne avresti parlato forse le cose sarebbero andate diversamente"
    Lo sapevo, lo avevo perso per sempre.
    "ma, quando mi hanno telefonato dall'ospedale per dirmi quella era successo il mio cuore si è fermato. La paura di perderti mi ha fatto capire con non vale la pena di sprecare tempo nell'essere arrabbiati, preferisco mostrarti quanto tengo a te"
    Si avvcinò a me e mi abbracciò talemente forte da stritolarmi quasi, ma non mi importava, il suo perdono era l'unica cosa che contava.
    "Ti voglio bene sorellina, ma la prossima volta non nascondermi più niente, anzi parla con me." mi disse
    Non ci potevo credere tutto si era sistemato.
    "scusa dani, ti voglio bene anch'io" dissi
    Lo abbracciai per un'infinità di secondi, non farlo in tutti quei giorni mi era mancato.
    Per un attimo mi dimenticai anche del braccio rotto, ma poi il dolore tornò così mi staccai.
    Intanto entrò anche ka in camera con un sorriso stampato in faccia.
    "tu sapevi tutto" dissi a ka puntandogli il dito contro in modo amichevole
    "si abbiamo chiarito quando tu eri ancora in ospedale " mi rispose dani
    "grazie, potevate anche dirmelo" dissi rivolta a tutte e due
    Poi li abbracciai, un abbraccio fraterno e un abbraccio che nascondeva molto di più.
    "sia chiaro però, se voi avrete dei problemi io non mi schiererò con nessuno di voi due sarò imparziale, tu sarai sempre mia sorella e tu il mio migliore amico" disse dani
    Sia io che ka annuimmo.
    Tutto si era sistemato nel migliore dei modi.


    Tutto è bene quel che finisce bene
    Commentateee!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8088387

  9. #29
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    29 CAPITOLO

    La vita aveva ricominciato a sorridermi.
    Ka e io stavamo bene insieme e anche dani lo aveva accettato pienamente e gli altri ragazzi erano tutti contenti.
    Finalmente avevo tolto anche il gesso e il braccio non mi faceva più male come prima.
    Era un pomeriggio come tutti gli altri, ed ero in camera mia sdraita sul letto con le cuffie dell'i-pod nelle orecchie.
    Sulle note di best of you dei foo fighters mi stavo rilassando.
    Erano molti giorni che con la memoria cercavo di tornare al giorno dell'incidente, cercare di ricordare quello che era successo.
    Dani che ci avevo scoperto, la litigata con lui, io ero uscita di casa e poi più niente.
    Più mi sforzavo e più mi sembrava che i ricordi si allontanessero.
    Come se il momento dell'incidente fosse desinato a rimanere nel buoi per sempre.
    Ero talmente sovrapensiero che non sentii neanche bussare alla porta e mi ritrovai alice e silvia sedute sul mio letto che mi guardavano con una strana espressione.
    Tolsi le cuffie e spensi l'i-pod.
    "che avete da guardarmi?" gli chiesi
    "hai una faccia strana" mi disse silvia
    "hai cosa stavi pensando?" mi chiese alice
    Non risposi, come potevo dirgli che stavo ripensando ancora all'incidente.
    Ma loro erano le mie migliori amiche non ci misero molto a capirlo.
    "stavi pensando a quel giorno vero?" mi chiese silvia
    "si, lo so che è passato molto tempo, tutti mi dite che non è successo niente di importante, ma io ho come la sensazione di dover ricordare, come se mi sfuggisse qualcosa" dissi
    Alice e silvia si guardarono in faccia, come indecise se dirmi qualcosa oppure no.
    Loro sapevano quello che era successo, lo vedevo dai loro occhi,ma perchè non me lo volevano dire????
    "voi sapete quello che è successo, vero?" dissi rivolta ad entrambe
    Non risposero.
    "ditemelo"
    "marty, non spetta a noi dirtelo" disse silvia con un tono che non ammeteva repliche
    Il discorso era chiuso.
    "siamo passate a vedere come stai" disse alice
    "beh bene, il braccio mi fa ancora un pò male, ma non più come prima" risposi
    "dai resisti, con il tempo paserà anche il male" mi disse alice
    "lo so"
    Le abbracciai, poi mi salutarono e se ne andarono lasciandomi sola con i miei pensieri.
    Ero nel dormiveglia, quando nella mia mente iniziarono ad affiorare i ricordi.
    "marty mi sono innamorato di te"
    Mi agitai nel letto.
    E poi ancora.
    "mi dispiace, ma non potrà mai esserci niente fra me e te"
    Le immagini erano confuse, ma ero sicura di trovarmi in una macchina.
    "marty tu devi riaprire il tuo cuore, devi lasciarci entrare di nuovo qualcuno"
    "rallenta, stai correndo troppo"
    "hai paura"

    Una luce negli occhi e poi il buio totale.
    Mi svegliai di colpo, ero tutta sudata, tremavo ed ero in affanno.
    Sapevo che non era stato solo un sogno, ma c'era solo una persona che poteva rispondere alle mie domande.


    Commentateeeeee!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...e-nel-tuo.html

  10. #30
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,084

    Predefinito Re: Lasciami entrare nel tuo cuore <3

    30 CAPITOLO

    Uscii di casa velocemente.
    Quelle immagini erano ancora nella mia testa, era come se il quadro della situazione tutte d'un tratto si facesse più limpido.
    Attrversai la strada e suonai il campanello, rimasi in attesa.
    Fu la mamma di ka ad aprirmi.
    "ciao cara, come stai?" mi chiese
    "buongiorno signora, ora sto meglio, carmine c'è?" chiesi
    "sono tutti di là" mi rispose
    Andai in salotto e trovai alice e dani abbracciati sul divano, pedro e silvia sulla poltrona e ka seduto sul tappeto che giocava alla wii.
    Quando mi vide venne subito a baciarmi.
    "ehi, amore, che fai qui?" mi chiese
    "io e te dobbiamo parlare" dissi
    Non ero arrabbiata ma il mio tono dava l'impressione che lo fossi.
    Ka infatti subito si mise in allarme e gli altri si dileguarono in fretta.
    Intanto anche sua madre era uscita, in casa c'eravamo solo io e lui.
    "è successo qualcosa?" mi chiese ka facendomi sedere di fianco a lui
    "Volevo parlare del giorno dell'inicidente"
    Silenzio.
    "ok, cosa vuoi sapere" mi chiese dopo un pò
    "ho iniziao ad avere dei ricordi, tu che dici di essere innamorato di me, io che ti dico di non sparare cavolate, poi ti dico di frenare e tu mi chiedi se ho paura e poi più niente, ho una gran confusione in testa e ho bisogno che tu mi dica la verità" dissi agitata
    Avevo veramante bisogno di sapere quello che era successo.
    "bene, quel giorni ti ho trovata fuori da casa tua era disperata e piangevi, ti ho fatto salire in macchina con me per parlarti. Ti ricordi che la sera del tuo compleanno stavo per dirti qualcosa?" mi chiese
    Annuii
    "beh te lo detto quel giorno in macchina, ti ho detto che mi sono innamorato di te, tu mi hai detto che non era possibile e io ti ho risposto che dovevi ricominciare ad aprire il tuo cuore. Mi hai detto di frenare, che avevi paura ma io come uno stupido per il mio orgoglio non l'ho fatto. E così c'è stato l'incidente" disse guardando davanti a lui
    Io ero lì sul divano incredula, l'unica cosa che mi importava di tutto quello che mi aveva detto era che lui mi amava.
    Una lacrima scese dai miei occhi e lui subito se ne accorse.
    Mi prese il viso tra le mani e con il pollice mi asciugò le lacrime.
    I suoi occhi si riflettevano nei miei
    "non piangere" mi sussurrò
    Improvvisamente tutto tornò alla mia mente, l'incidente, le sue parole, le mie ma in quel momento c'era una sola cosa che volevo fare.
    Mi avvicinai a lui, pericolosamente, eravamo occhi negli occhi, le nostre labbra erano vicinissime, potevo sentire il suo respiro.
    Poi iniziò a baciarmi prima delicatamente, sfiorandomi le labbra, poi sempre più appassionatamente fino a quando la mia bocca si schiuse facendo incontrare le nostre lingue e dando inizio ad una lotta.
    Mi sollevo dal divano, mi prese in braccio e avvolsi le gambe intorno al suo corpo
    Sul viso di entrambi si dipinse un sorriso malizioso, sapevamo cosa sarebbe successo.
    Mi portò in camera sua, si appoggiò contro una parete e mi sussurrò
    "ti voglio"
    "anch'io, più di ogni altra cosa" dissi con voce roca
    Mi mise giù e iniziammo a spogliarci a vicenda.
    Le sue mani erano finite sotte la mia maglietta accarezzandomi il ventre.
    Mille brividi mi scossero.
    In pochi minuti mi tolse sia la maglietta che i jeans leciandomi in slip e reggiseno.
    Mi guardò per pochi secondi e in quello sguardo c'era talmente tanta intimità e amore che mi senti la ragazza più felice del mondo.
    Io gli tolsi la maglietta e iniziai e baciarli il petto.
    I suoi gemiti e i suoi sussuri mi fecero capire quanto gli piaceva.
    Lo spinsi sul letto e mi misi a cavalcioni su di lui, togliendomi slip e reggisendo, rimanendo nuda sotto i suoi occhi, lui fece lo stesso e poi riniziai a baciarlo
    In pochi secondi ka prese in mano la situazione ribaltandomi sul letto e finendo sopra di me, ora era lui ad avere il comando.
    Ma in quel momento non avevo nulla da obiettare.
    Entrò in me dopo pochi secondi, i nostri movimenti erano in sincronia.
    I nostri corpi un tutt'uno.
    "ti amo" mi sussurò dolcemente mentre mi accarezzava il corpo
    "anch'io ti amo" gli sussurrai
    E ci lasciammo andare al nostro piacere.
    Poi stremati crollammo sul letto, addormentandoci una nelle braccia dell'altro.

    Mi sono lascita un pò andare in questo capitolo
    Commentateeeeee!!!!!
    http://forum.teamworld.it/forum1743/...ml#post8091490

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •