Vai a Team World Shop
Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48
  1. #1
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito The Best Is Yet To Come

    Ehilà! Come va?
    Sì sono sempre io u_u
    Ho il piacere (e dispiacere xD) di presentarvi la mia terza ff postata su Teamworld!
    Non vi preoccupate, "Sweet Child O' Mine" la continuo! Questa è solo un mini intervallo, sono 16 capitoli, l'ho già finita.. aspetta solo di essere postata ^_^
    Spero vi piaccia..
    In questo caso (o anche in caso contrario) lasciatemi un commentino Qui Quo Qua!


    .01

    Come sempre sono seduta sotto al porticato ad aspettare Alice.. poggio la custodia del mio basso su una panchina e tiro fuori il cellulare con l’intenzione di chiamarla.
    << eccomi! >> esclama lei arrivando di corsa dalla fermata dell’autobus..
    << ma dov’eri finita? >> chiedo io riprendendo il basso elettrico in mano.
    << l’autobus è partito in ritardo >> dice con il fiatone..
    Sorrido e le prendo la chitarra acustica dalle spalle e entriamo insieme in accademia..

    È giusto che vi dica qualcosa su di me e sulla mia amica…
    Io sono Ilenia, ho 19 anni e suono il basso elettrico da 4, mentre Alice, la mia amica, ha 20 anni ed è una chitarrista.. studiamo entrambe all’accademia di musica della nostra città, Brescia..


    Entriamo, anche se in anticipo, e andiamo al bar..
    Prendiamo qualcosa da bere e intanto chiacchieriamo su come è andata la giornata..
    << perciò ancora niente università? >> mi chiede Ali dopo che ho finito di parlare..
    << no.. per ora no.. forse la inizierò l’anno prossimo.. forse – le dico – e te? Alla fine vai a Venezia settimana prossima? >> chiedo io.
    << se.. magari! Ho guardato oggi le previsioni del meteo e dicevano “acqua e grandine sulla costa veneziana per tutta la fine di settembre” >>
    << ma no! – esclamo io – senti, ci andiamo insieme quando non piove e c’è il sole che spacca le pietre.. così poi andiamo anche all’Hard Rock e compriamo tante belle cose >> dico io ridendo.
    << bene.. questa cosa mi piace – commenta lei dandomi il 5 – oh, ci sono i nostri insegnanti.. andiamo >>
    Ci alziamo e prendiamo i nostri strumenti andando incontro io a Enrico e Ali a Luca… i nostri insegnanti da 4 e passa anni.
    Ci salutiamo e io e Enrico andiamo in saletta a fare lezione..
    Mentre sistemo il basso, collegandolo all’amplificatore, Enrico va e viene con un po’ di fogli.
    << mai sentito parlare dei Finley? >> chiede lui leggendo qualcosa su dei fogli..
    Io, automaticamente, lo guardo sorpresa..
    << sono domande da fare? >> chiedo io ridendo.
    << lo prendo per un sì? >>
    << è una delle band che seguivo alle superiori.. cioè.. li seguo anche ora, ma non così tanto.. perché me lo chiedi? >>
    << stanno cercando un bassista per il tour invernale… >>
    << ah.. è vero che Ste li ha lasciati a giugno >> ricordo io.
    << hanno mandato questa mail a tutte le scuole di musica della Lombardia.. un solo bassista può andare per ogni scuola... ora, io so che siete in molti al mio corso.. ma la maggior parte sono ragazzi e sicuramente a loro non interessa suonare con una band così.. >>
    << dove vuoi arrivare? >>
    << vorresti andare al provino? >> chiede d’un fiato.
    << sì! >> esclamo io saltellando..
    << bene.. >>
    << quand’è? >>
    << il 25 >>
    << ottobre? >>
    << nono, settembre >>
    << cosa? – controllo il calendario – ma è dopo domani! >> esclamo io.
    << sì.. ma ho già capito il secondo fine del perché hanno messo così vicino la data.. >>
    << e sarebbe? >>
    << un bassista non ha bisogno di provare e riprovare prima di fare un provino.. se sa suonare stop.. finisce lì.. e al casting fa vedere quello che sa fare >> mi spiega Enrico.
    Annuisco comprensiva.
    << dai.. per oggi cos’avevi da fare? >> mi chiede e iniziamo la lezione..
    Verso le 20, quindi un’ora e mezza dopo, esco e aspetto Ali..
    << Ali, non sai che mi è successo! >> le dico appena esce dall’aula.
    << riguarda l’urlo che hai fatto poco fa? >> chiede lei.
    << si è sentito? >>
    << in tutta la scuola >>
    << ah – divento rossa – comunque.. sabato hai da fare? >> chiedo io.
    << uhm.. tecnicamente dovrei essere a fare un giro a Titikaka dai miei Alpaca.. però fanno festa e quindi non mi vogliono >>
    << oh, povera la mia Alpaca preferita >> dico abbracciandola.
    << perché? Dove vai sabato? >>
    << uhm.. un piccolo casting per diventare la bassista dei Finley per il nuovo tour >> dico come se fosse la cosa più normale del mondo..
    << cosa?? >> esclama lei mentre usciamo e andiamo al parcheggio.
    << sì.. >> e le spiego tutto mentre andiamo a casa mia in auto.
    << cioè.. tu ci vai vero? No, perché se non ci vai sei fuori di testa >>
    Mi metto a ridere..
    << certo che ci vado! Enrico ha subito mandato il mio nome ai Finley >>
    << bene.. sono contenta per te >>
    << mi accompagni, vero? >> chiedo per essere sicura.
    << e che me lo chiedi a fare? Certo che vengo! >> esclama lei sorridendo.
    Arriviamo a casa mia e saliamo.
    << mamma! >> chiamo entrando.
    Mi compare davanti mia madre con in mano un coltellaccio e nell’altra una bottiglia di vino.
    << oddio! Mamma! Che hai fatto? >> chiedo spaventata.
    << niente.. sto cucinando il tacchino per domani >> dice lei sorridendo e andando in cucina..
    Tiro un sospiro di sollievo e poso il basso vicino alla chitarra di Ali contro alla parete, poi andiamo entrambe in cucina a mangiare..
    Racconto tutto ai miei genitori e a mio fratello e sono entusiasti per me.. però nessuno dei tre mi può accompagnare perché mamma deve andare con mio fratello a fare fisioterapia e mio papà lavora tutto il giorno.. peccato.. va bhe.. ma c’è la mia super Tacchins che mi farà da sostegno morale (e psicologico)…

  2. #2
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    Dai, vi posto un altro capitolo

    .02

    Giorno dopo, il 24 settembre.. venerdì..
    << Sveglia!! >> esclama Ali saltellando come un tacchino sul letto per svegliarmi.
    << eh? cosa? Che succede? >> chiedo spaventata.
    << forza Tacchins, il sole è alto nel cielo, gli uccellini cantano, domani hai un provino e non hai un vestito decente da metterti >> mi dice sorridendo.
    Solo ora noto il mio armadio che ha più vestiti fuori che dentro..
    << ma Tacchins.. che hai combinato? E poi perché mi hai svegliato così presto? >> chiedo sbadigliando.
    << perché sono le 9 e 17 minuti.. >> mi fa notare lei.
    << oh, bhe.. allora mi alzo >> dico sbuffando.
    Prendo un paio di jeans neri e una maglietta bianca dei Ramones e mi vesto..
    << programma della giornata? >> chiedo ad Ali che è già vestita ed è in salotto, sdraiata sul divano, a guardarsi i Pokémon..
    << uhm.. mercato qua in paese e poi Freccia Rossa >> propone Ali..
    << bene.. allora andiamo >> dice lei spegnendo la tele e prendendo le sue cose..
    Mettiamo tutto in auto e andiamo al mercato in paese..
    Giriamo un po’ per le varie bancarelle e compriamo qualche maglietta e vestito.
    << guarda che carino questo >> le dico indicando un completo.. jeans neri stretti, camicia bianca stile punk e un giubbino nero sopra..
    << uhm.. carino.. – la guardo – ok.. ok.. è figo.. contenta? >>
    << molto! >> confermo ridendo e pagandolo.
    Finiamo il giro.. tra un saluto e una chiacchiera con le amiche si fanno le 12 e mezza..
    << Tacchins.. ho fame ç_ç >> mi dice Ali mentre torniamo all’auto.
    << resisti ancora poco.. che ora andiamo a mangiare >> le dico avviando l’auto.
    << mi sorprende una cosa.. >>
    << cosa? >>
    << perché giri ancora con la Pegeout 207 e non con il pulmino Hippy? >>
    Mi metto a ridere..
    << con il mio lavoro non me lo posso ancora permettere.. >> le dico sospirando.
    << dobbiamo rimediare.. l’anno prossimo l’estate siamo in giro con il pulmino hippy >>
    << assolutamente blu >>
    << rigorosamente blu >>
    << blu >>
    Ci guardiamo e scoppiamo a ridere..
    Andiamo alla Freccia Rossa e mangiamo io una piadina e Ali il kebab..
    << ma dici che posso stare con te durante il provino? >> chiede lei mangiando.
    << penso proprio di sì.. anzi.. devi rimanere.. >>
    Lei sorride e finiamo di mangiare.. mentre ci alziamo mi squilla il cellulare..
    È un numero che non ho salvato in rubrica.. mah..
    << pronto? >> chiedo insicura alzando la chiamata.
    << sì.. ehm.. Ilenia? >> chiede una voce dall’altra parte..
    << sì… sono io.. chi parla? >>
    << ciao, sono Danilo.. il batterista dei Finley >>
    Per un momento credo di non aver respirato.. anzi.. proprio di non aver vissuto..
    << ah, sì.. ciao.. >> che cavolo gli dico?
    Ali mi guarda e le dico a gesti che è Dani, subito si fionda vicino a me e ascoltiamo insieme quello che ha da dirmi..
    << dobbiamo chiamarti in un altro momento? >>
    << nono, figurati… >> rispondo subito io.
    << bene.. volevo dirti per il provino.. >>
    << ah sì.. il mio insegnante mi ha detto solo che è domani e basta.. non so tanto >>
    << sì, lo so.. – “ma come cavolo fanno a sapere sempre tutto? Sono dei ninja? O_O” – ci sarebbe un piccolo problema.. cioè.. problema.. >>
    << di che si tratta? >>
    << noi alle 16.30 avremo una signing session alla Mondadori.. durerà quasi un’ora se non due.. quindi non riusciamo a farli tutti domani i provini >>
    << ah.. >>
    << quindi dovresti fermarti qui anche domenica.. per te è un problema o no? >>
    << nono, figurati.. anzi.. ne approfitto per girarmi un po’ Milano >> rispondo sorridendo.
    << bene.. >>
    << per che ora e dove i provini? >>
    << ah ecco.. giusto.. ti ho chiamato per dirti questo e me lo stavo dimenticando – sento che cerca un po’ in giro.. fogli che si muovono, sedie che cadono – Ka! Mi hai fregato il volantino? >> lo sento urlare in lontananza..
    Parlottano un po’ e poi ritorna Dani.
    << eccomi.. scusa tanto, ma abbiamo uno studio molto ordinato noi >>
    Quell’affermazione e quel tono mi fanno ridere..
    << comunque è per le 14 dove c’erano gli studi di TRL, in piazza Duomo.. >> mi informa lui.
    << bene.. vedrò di organizzarmi.. grazie mille >>
    << grazie a te per aver accettato.. a domani >>
    Chiudo la chiamata incredula e Ali mi guarda con un sorriso malizioso..
    << che c’è? >>
    << sei diventata tutta rossa quando hai risposto al cellulare.. ti piace ancora Dani >> mi fa ghignando..
    << no invece.. è solo un bel ragazzo che ammiro.. basta >>

    C’è stato un periodo (forse 2 anni) in cui mi piaceva da impazzire il batterista dei Finley, Dani appunto.. ma forse un po’ perché mi sono allontanata da quel genere di musica e un po’ perché non il seguivo più, ho abbandonato questa “cotta”..
    Metà pomeriggio passa al centro commerciale tra Zara, Bershka… poi andiamo da Andrea, il negozio di musica da dove viene sia il mio basso elettrico che la chitarra acustica di Ali..
    Prendiamo entrambe un paio di tracolle uguali e anche le corde nuove per Ali.
    Verso le 18 siamo sulla strada del ritorno..


    << prendo due cose da casa e poi partiamo, ok? >> mi fa Ali mentre siamo in tangenziale.
    La accompagno a casa e qua troviamo sua sorella e i suoi genitori che stanno cenando.
    << ciao >> li salutiamo entrando.
    << oh, ciao ragazze.. non vi fermate a cena? >> chiede la mamma di Ali.
    << no, mamma.. il tempo stringe! Domani dobbiamo essere a Milano >>
    << per cosa? >> chiede Federica, la sorella di Ali.
    << perché devo fare un provino per diventare la bassista di supporto ai Finley durante il tour invernale >> le spiego io mentre Ali scende con già la valigia fatta..
    La guardo un po’ scettica..
    << che c’è? Lo sai che ho la valigia pronta sotto al letto >> mi fa lei prendendo il portatile in salotto.
    << e quando partite? >> chiede il papà.
    << bho.. ora vediamo un albergo.. dobbiamo stare via domani e domenica >> spiega Ali.
    << ah.. serve qualcosa? Devo prenotarvi io? Devo farvi il tacchino arrosto da portare ai ragazzi? >> chiede la mamma.
    Io e Ali ci guardiamo ridendo, ma poi ci pensiamo seriamente..
    << quasi, quasi.. >>
    << era in tono ironico e poi non ce la faccio a farlo ora >> dice lei.
    Guardo Ali sconsolata e accediamo a Google.
    Guardiamo un po’ di alberghi..
    << questo qua può andare bene.. è a 10 minuti di metrò >> dico indicandone uno sulla mappa..
    Prendiamo il cordless e chiamiamo..
    << andiamo già stasera o partiamo domani mattina? >> chiedo ad Ali mentre il telefono suona.
    << stasera dai.. tanto due ore e siamo là.. >> mi risponde lei guardando l’ora.. le 18 e 30.
    Mi rispondono.. finalmente! Prenoto e dico che arriveremo attorno alle 22.
    Fatto anche questo, salutiamo la famiglia di Ali e andiamo a casa mia.
    Prendo su qualche vestito e anche quello comprati in giornata..
    << preso tutto? >> mi chiede Ali mentre carichiamo le nostre valigie sull’auto..
    << sì >>
    Salgo in auto, ma nemmeno il tempo di fare il tratto fino in fondo alla mia via che torniamo indietro..
    << che hai dimenticato? >> chiede Ali dal finestrino mentre salgo in casa.
    << il basso! >> le urlo di rimando.
    Lei si mette a ridere e accende la radio.
    Metto il basso nella custodia e lo lascio sui sedili dietro con la chitarra di Ali e ripartiamo..
    << metti su un CD a caso.. >> le dico mentre andiamo al casello “Brescia Est”
    E il “CD a caso” è Spiriti Del Sole, dei The Sun.
    Inizio a cantare “1972” e Ali mi segue..
    Alziamo il volume e parte “Non Ho Paura”..
    Se vedete un auto sull’A4 con la musica a palla e due dentro che cantano, siamo noi u_u..
    << prossima uscita è la nostra >> mi fa notare Ali..
    Metto la freccia e mi sposto sulla corsia a destra, poi prendo “Milano Centro” come uscita.
    Uscite dall’autostrada, ancora 2O minuti e siamo arrivate..
    << è questo l’albergo? >> chiedo ad Ali che ha in mano l’indirizzo.
    << uhm.. sì.. è questo >> controlla lei.
    Andiamo al parcheggio sul retro e scarichiamo le nostre cose.. va bhe.. un trolley e i nostri strumenti.. non ci siamo portate dietro mezzo mondo.. stranamente..

  3. #3
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    .03

    Entriamo e andiamo alla reception..
    Ci danno la camera numero 085… saliamo al secondo piano e troviamo la nostra camera..
    Entriamo.. Ali si butta subito sul primo letto singolo che vede, mentre io mi prendo l’altro..
    Giro un po’ per la camera.. c’è il balcone e il bagno..
    << che bel posticino – commenta Ali accendendo la tv – ahh, si prende La5! >> esclama contenta.
    << che mio film stanno facendo vedere? >> chiedo curiosa..
    << uhm.. bho.. uno thriller.. >>
    Guardo un attimo..
    << ahh, quello che ho girato con Dani >> dico ridendo..

    Ormai La5 è come se fosse la mia tv.. non so per che motivo, ma alla sera Ali ed io facciamo finta che tutti quei film che fanno passare sono stati diretti da me assieme a un Finley.. ogni volta diverso.. però Ka non c’è mai stato.. uhm…

    << allora ti piace ancora! >> esclama lei.
    << sei peggio di un Alpaca che non vuole accettare che non diventerà mai un pilota dell’Alitalia! >> le dico esasperata.
    << va bhe.. dormiamo che domani c’è la sveglia >>
    << ah.. a che ora hai detto giù? >> chiedo io mettendomi il pigiama.
    << per le 8 e mezza >>
    << cosa? >> esclamo io.
    << dobbiamo prepararci per bene >> mi ricorda.
    << uhm.. sì.. giusto.. >>
    << notte >>
    << notte >>
    Spegniamo la luce e andiamo nei nostri lettini..
    << comunque a te piace ancora Dani >> mi fa Ali nel bel mezzo della notte..
    Senza voltarmi, le tiro un cuscino..
    ***
    Mattina dopo.. le 8 e 29..
    Sono già pronta davanti al telefono della camera..
    Appena fa uno squillo alzo e riattacco..
    Prima delle 9 non voglio sentire nessun suono e nessun urlo.
    << buongiorno Alpaca fortunato!! >> esclama Ali svegliandosi.
    Come non detto u_u
    << vado a farmi una doccia >> le dico prendendo il beauty e altro..
    Mi chiudo in bagno e mi faccio una bella doccia..
    Esco con l’accappatoio e i capelli umidi..
    Mentre mi asciugo in camera, Ali si appropria del bagno..
    << Tacchins? >> mi chiama Ali uscendo già vestita con i capelli fermi in un turbante..
    << dimmi >> le dico mentre mi metto i jeans neri presi ieri con una maglietta rossa delle The Runaways e la felpa bianca..
    << se quei tre idioti decidono di prenderti.. cosa succederà? >> chiede sedendosi sul suo letto.
    Mi siedo anche io finendo di mettermi la crema sulle mani..
    << dovrò partire con loro per il tour.. >> rispondo..
    << non voglio.. e poi io con chi parlo? Con chi barboneggio? Con chi distruggo i sogni di The Sims? >>
    Mi metto a ridere..
    << ringrazia chi ha inventato il cellulare, le mail, Facebook, msn.. staremo sempre in contatto >> le dico abbracciandola.
    << mi stupirei del contrario >> dice lei ridendo.
    Rido anche io e finiamo di sistemarci..
    Per le 11 siamo pronte.. scendiamo nella hall e poi andiamo nella sala da pranzo..
    << hai fame? >> mi chiede Ali..
    << non tanto >> rispondo mangiando un po’ di risotto..
    << basta che non svieni davanti a loro >>
    << tranquilla.. non succederà.. ho la mia arma segreta >> dico prendendo la mia borsa..
    Tiro fuori una bustina di zucchero..
    << tutto qui? >> chiede lei guardando quella bustina.
    << come tutto qui? Questa bustina l’ho presa direttamente dal Cavern, dove suonavano i Beatles.. porta fortuna >> le dico rimettendola via..
    << e allora il plettro che ti ho regalato io.. anzi.. i plettri >>
    << sono tutti sulla paletta del mio basso >> le dico sorridendo..
    << bene.. se no mi offendo.. >>
    Finiamo di mangiare, lasciamo le chiavi alla reception e andiamo alla fermata della metrò..
    Sistemo il basso sulle spalle e aspettiamo l’arrivo della metrò appoggiate a una panchina..
    << scusa, sei anche tu per caso per il provino per i Finley? >> mi fanno due ragazzi, anche loro con il basso a spalle..
    << sì.. >>
    << sapresti dirci dove si fanno? Perché ieri ci hanno chiamato, ma abbiamo perso il biglietto.. >> mi fa uno dei due, quello con i capelli neri come la pece..
    << sì.. li fanno dove facevano TRL, vicino al Duomo.. >>
    << ah ok.. allora.. per che ora? >>
    << a me hanno detto alle 14 >> rispondo ricordando quello che mi ha detto Dani.
    << bhe, allora ce la prendiamo con comodo.. grazie mille.. ah, io sono Francesco e lui e Daniele >> si presenta il ragazzo biondo.
    << io sono Ilenia e lei è Alice >>
    Arriva la metrò e li salutiamo.
    Dopo 1O minuti siamo in Duomo.. bhe.. sabato.. c’è un tantino pieno.. ma giusto poco! u_u
    << che facciamo intanto? Sono le 13 >>
    << andiamo subito là dai.. >>
    << uhm.. >>
    << poi finito andiamo a farci un giro dove vuoi tu >> le dico sorridendo.
    Ci avviciniamo agli ex studi di TRL e troviamo il cancello aperto.. entriamo e troviamo il cartello che recita: "♪ Per Finley →"
    Seguiamo l’indicazione e ci troviamo una sala..
    Ci sono un po’ di ragazzi (e dico ragazzi) già seduti sui divanetti che giocano..
    << nemmeno una ragazza.. che delusione.. ci stiamo estinguendo >> commento io sospirando mentre ci sediamo a un tavolino..
    << no, ce ne sono due là – dice Ali indicando due ragazze – ah.. no.. sembrano più delle accompagnatrici >>
    Sono quasi le 14.. ogni tanto arriva qualche ragazzo.. sono entrate anche delle fans, ma subito le hanno cacciate fuori..
    << povere >> sospira Ali..
    << ehm.. ehm.. >> fa un ragazzo davanti a noi..
    Alzo lo sguardo.. è Omar..
    << sì? Serve qualcosa? >> chiede Ali..
    << siete qua per il provino? >> chiede lui scettico.
    << certo.. >> rispondo io.
    << nome prego >>
    << Ilenia.. vengo dalla scuola di musica di Brescia.. >> gli dico..
    Lui controlla su un palmare...
    << uhm.. sì.. eccoti qua.. e lei? >> chiede indicando Ali.
    Se gli dico che è una mia amica la manda fuori..
    << è mia sorella.. le ho chiesto se mi accompagnava.. >>
    << sorella eh? >> chiede guardandoci..
    << dai, ti prego Omar.. lasciala qua.. e poi.. secondo te tutte quelle ragazze sono qui per fare il provino? >> chiedo io indicando un gruppetto in fondo alla sala..
    << uhm.. mi ispirate fiducia voi due.. quelle le mando fuori.. tu puoi rimanere qua.. e se ti chiedono qualcosa.. dì che sei una dello staff.. >> ci dice facendoci l’occhiolino..
    Sorridiamo e torniamo ai fatti nostri..
    << stimo il Pedretti senior >> fa Ali guardandolo.
    << rimani concentrata su Ka u_u >> le dico sospirando..
    << giusto.. – mi guarda – che cosa suoni? >>
    << al provino? Bho.. dimmelo tu >>
    << non una loro canzone.. >>
    << grande aiuto.. grazie >> le dico ridendo.
    << fai.. uhm.. bho.. “Knocking on even door” >>
    << uhm.. nono.. non voglio fare una canzone di Bob Marley.. >>
    Sentiamo due ragazzi ridere poco lontano da noi.. si vede che hanno ascoltato..
    Allungo l’orecchio per sentire i loro commenti..
    << che idiota quella.. non sa che “Knocking on even door” è dei Guns n’Roses >> dice uno.
    Io e Ali ci guardiamo e scoppiamo a ridere.. che ignoranza che c’è in giro u_u
    Arrivano i Finley..




    Commenti al solito posticino

  4. #4
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    Ecchime Qua! ^_^ Contente? Commenti! E tantiii <3
    Grazie mille a tutte voi che leggete e, anche se non commentate, tornate e continuate ad aspettare i capitoli nuovi ^^

    .04

    Ci spiegano brevemente che ora sentiranno qualche bassista e poi altri anche dopo le 18.. poi domani gli ultimi e decideranno chi prenderà il posto di Ste per il tour..
    Di corsa arriva un ragazzo…
    << nemmeno oggi sei puntuale >> lo riprende Ka.
    << eh scusa.. c’era traffico da Arconate a qua >> dice con il fiatone..
    Il ragazzo si toglie gli occhiali.. è Ste..
    I quattro Finley vanno in un’altra sala al secondo piano, dove c’era appunto TRL..
    Omar si posiziona sulla scala e dopo poco inizia a chiamare i nomi.. cominciano i due geni della canzone di Bob Marley..
    Dopo nemmeno 1O minuti tornano giù..
    << veloce e indolore >> commenta uno dei due..
    << già.. però non capisco la faccia che ha fatto Ka quando ho presentato la canzone dei Guns.. mah.. >>
    Sto trattenendo a stento le lacrime dal ridere..
    Si fanno le 16.. l’ultimo ragazzo scende e assieme a lui i Finley..
    << scusate tanto.. abbiamo una signing session qua alla Mondadori.. nemmeno due ore.. e torniamo.. >>
    << Rinascente… d’obbligo >> mi dice Ali alzandosi..
    << ma il basso me lo porto in giro? >> chiedo io.
    << lascialo qua.. te lo tengo sott’occhio io >> mi dice Omar..
    << mi fido? >> chiedo insicura..
    << fidati dai.. >>
    Mi fa un sorriso e gli do il basso..
    << per sicurezza te lo porto su di sopra.. così nessuno te lo tocca >>
    << grazie Omar >>
    << di niente.. a dopo! >>
    Io e Ali usciamo e andiamo alla Rinascente a fare un giro.. in due ore lo giriamo e alla grande..
    << fame? >> chiedo passando davanti a una gelateria..
    << ovvio.. >>
    Prendiamo entrambe il gelato fragola e limone giriamo per piazza Duomo.. stasera c’è il LiveMi..
    << veniamo a farci un giro? >> mi propone Ali..
    << ma sì dai.. dipende tutto però da che ora finiamo qui >> le ricordo..
    Alle 18.1O torniamo nella sala..
    Dopo poco tornano i Finley.. Dani si volta nella nostra direzione e mi sorride per poi salire con gli altri..
    Alle 18.4O sto dormendo..
    << oi, Tacchins.. >> mi scuote Ali.
    << eh? cosa? >> chiedo io svegliandomi.
    << hanno chiamato uno di Brescia.. dopo ci sei tu.. >>
    << come lo sai? >>
    << ho chiesto a Omar >> dice lei ovviamente..
    Mi sistemo e cerco il mio basso..
    << è ancora su.. >> mi ricorda Ali.
    << giusto.. >>
    Vedo scendere il ragazzo.. è un mio ex compagno di scuola alle superiori.. lo saluto da lontano..
    << Ilenia >> mi chiama Omar..
    Mi alzo e vado con lui.. ci segue anche Ali..
    << ehm.. non puoi entrare >> le fa Omar..
    << ma.. ma.. >>
    << dai Omar, ti prego >> lo imploro io..
    << no, mi dispiace.. puoi stare qua fuori con me.. ma deve entrare da sola >>
    Ali mi guarda e sta per piangere..
    << mica vado alla morte.. >> la rassicuro.
    << quasi però >> mi fa notare lei..
    Ridendo l’abbraccio e entro..
    La prima cosa che vedo è Ka e Ste picchiarsi tra le risate degli altri due..
    Alzo gli occhi al cielo e faccio un colpo di tosse..
    << oh, scusa.. – dice Ka tornando composto – tu sei? >>
    << Ilenia.. >>
    Lui cerca e ricerca nell’elenco..
    << dai Mimmo non è difficile, guarda l’unico nome femminile che c’è >> gli fa Pedro.
    Rido mentre prendo il mio basso..
    << è il tuo? >> chiede Ste guardando quello che sto facendo..
    << oh.. sì.. l’ha portato su prima Omar.. >> rispondo sistemandomi su uno sgabello..
    << Pe, ma pure qua tuo fratello fa il gigolò? >> chiede Ste ridendo.
    << guarda che vi sento >> fa Omar da fuori.
    << è una minaccia? >> chiede Ste di rimando.
    << quasi >> commenta Omar ridendo.
    Accordo ancora un attimo il basso e sistemo il volume..
    << da quanto è che studi? >> chiede Ste.
    << uhm.. sono.. aspetta eh.. – conto con le dita – quattro.. no.. cinque anni.. più uno da autodidatta agli inizi >> dico io.
    << e come mai hai iniziato a suonare? >> chiede Dani.
    << mah.. era uno strumento che mi piaceva.. e poi la musica per me è tutto.. >> spiego sistemando i plettri della Ali che si sono attorcigliati sulla paletta..
    Ka guarda attentamente i 5 plettri che ho attaccato.
    << quello è quello di Slash? >> mi chiede indicando il terzo, quello tutto nero con una scritta oro..
    Guardo..
    << uhm.. sì.. quando ha fatto il concerto a Milano >>
    << gran bel concerto >> commenta Ka ammirato.
    << molto bello >>
    << ehm.. potete parlare di Slash & Co. fuori da qua? Grazie >> ci fa Pedro.
    << era solo per conoscerla un po’ di più >> si giustifica Ka.
    << sì, giusto.. dicci qualcosa di te >>
    Dico le cose basilari.. tipo chi sono, da dove vengo, gli studi che ho fatto…
    << ci sentiamo due capre >> commentano Ste e Ka dopo che ho detto di aver passato la maturità del liceo scientifico con 82..
    << ahah, ma lo siete >> commenta Dani..
    << zitto 7O >> gli fa Ste..
    << che ci suoni? >> mi chiede Pedro sorridendo.
    << sinceramente? Non lo so.. >> rispondo io..
    << uhm.. che gruppi ti piacciono? >>
    << bha.. The Runaways, AC/DC, Guns, Slayer.. >>
    << la prenderei solo per i gusti musicali.. prima è arrivato uno che ci fa che “Knocking on even door” è dei Guns.. >> commenta Ka.
    << povero Bob.. si starà rivoltando nella tomba >> sospiro io.
    << uhm.. fai qualcosa di improvvisato.. >> mi dice Ste.
    Ci penso un attimo e poi inizio a suonare “Longview” dei Green Day.

  5. #5
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    .05

    << wow.. >> commenta alla fine Dani..
    << grazie per essere venuta, poi ti facciamo sapere.. ma sei già al 99,9% nei Finley >> mi dice Ste.
    Sorrido e li ringrazio uscendo.
    Torno da Ali e mi abbraccia subito.
    << grandissima Tacchins.. sei stata bravissima >> mi dice sorridendo.
    Scendiamo di sotto e usciamo andando alla metrò..
    Quando siamo in piazza mi volto un attimo verso la finestra dello studio dove ero fino a poco fa.. c’è Ste con Dani che stanno fumando..
    << ehi.. – mi fa Ali – ci sei? >>
    << oh.. eh? Sì, andiamo >>

    Poco prima, su in studio..

    << wow.. è stata fantastica >> commenta Ste lasciandosi andare sulla sedia..
    << lo dici solo perché era una bella ragazza o perché era brava? >> gli chiede Dani.
    << entrambe.. però cavoli! È stata bravissima.. mi piace molto il suo modo di suonare.. se andate in giro con lei fate un figurone >> assicura Ste prendendo una sigaretta..
    Esce sul balcone e Dani lo segue.. mentre Ka e Pedro stanno appoggiati ai vetri..
    << stasera veniamo a fare un giro? >> propone Ka indicando la piazza.
    << uhm.. sì dai >> dice Pedro.
    << io non posso.. ho il turno serale >> dice Ste.
    << e che ora fai? >> chiede Dani.
    << dalle 22 alle 6.. ma se voi volete andare.. andate.. >>
    << io passo.. stasera devo ancora lottare con mia mamma e convincerla che non mi drogo >> dice Dani.
    Gli altri tre lo guardano stupiti..
    << che cosa? >> chiede Ka non capendo.
    << solo perché ha trovato una “sigaretta sospetta”, per di più di mio fratello, sulla mia batteria >> sbuffa Dani spegnendo la sigaretta..
    << niente.. allora Mimmo – fa Pedro – direi che ci vediamo i TBS.. che ne dici? >>
    << ottima idea.. oppure mini torneo a PES >>
    << ragazzi – li chiama Omar – quanti ne fate ancora oggi? >> chiede.
    << ancora tre dai.. >>
    Tornano dentro e ascoltano tutti e tre i ragazzi..
    “uno peggio dell’altro” pensano in contemporanea i quattro.
    Sono ancora colpiti dalla ragazza di prima..

    Ora…

    Entriamo in albergo e mi butto subito sul letto con un sorriso stampato sulla faccia..
    Suona il telefono della camera..
    << sì? >> faccio rispondendo.
    << Ilenia? >>
    << mi dica >>
    << c’è una chiamata per lei, da parte di sua madre.. >>
    << mi passi pure.. grazie >>
    << a lei >>
    Dopo poco sento la voce di mia mamma..
    << esiste il cellulare >> le dico subito.
    << esiste anche l’accensione del cellulare >> mi fa lei ridendo.
    << e va bhe.. >>
    << allora? Com’è andata? >> chiede lei curiosa..
    Le racconto tutto..
    << … domani appena so vi chiamo >> le dico rassicurandola.
    << va bene.. tanto sei la migliore.. prenderanno te >> mi dice lei.
    << se.. se.. ce ne erano molti più bravi di me >> le dico sospirando.
    << tesoro.. ora vado.. Ale ti fa gli auguri e anche papà.. ciao tesoro >>
    << ciao mamma >>
    Chiudo la chiamata e vedo arrivare Ali dal bagno con lo spazzolino in mano.
    << LiveMi stasera >> mi fa puntandomi contro il dentifricio.
    << prima andiamo a mangiare no? Poi saliamo, ci prepariamo e andiamo >>
    Lei fa di sì con la testa e si mette le ciabatte come me e scendiamo in sala..
    Per le 2O siamo pronte e usciamo dall’albergo..
    Ci sono anche i negozi aperti.. che bellezza!
    Ci giriamo tutti i negozi e ascoltiamo anche molta musica.. ci sono tantissimi artisti..
    Vedo anche un gruppo rock che è nato tra i banchi di scuola della mia classe delle medie.
    Sono quasi le 23..
    << Ile! La metrò! >> mi ricorda Ali urlandomi nell’orecchio.
    << eh? Cosa? >>
    << la metrò fra poco chiude! >>
    << ma io voglio stare qua ancora! >>
    << su dai.. non è l’unica volta che veniamo a Milano dai.. >>
    Sbuffo e andiamo in metrò.. vidimiamo i biglietti e aspettiamo la linea gialla..
    << e tu ora fila a fare la nanna.. magari questa è l’ultima notte che puoi dormire tranquilla.. poi metti che ti prendono.. devi sempre stare in giro con loro.. >> mi fa Ali triste..
    << bene.. allora ho fatto bene a comprare queste prima >> dico io prendendo una borsina piena di caramelle..
    << waaa! *-* >>
    Passiamo tutta la notte a ridere e scherzare mangiucchiando le caramelle gommose..
    << siamo peggio di Ka >> fa Ali ridendo.
    << già.. >>
    Verso le 4 di mattina andiamo a dormire..
    Dopo tre ore ci svegliamo con la sveglia dell’albergo.
    Ultima modifica di DemiBass; 10-11-2010 alle 14:31

  6. #6
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    Ta-da!!

    .06

    Pranzo come ieri e ci vestiamo.. oggi fa caldo.. direi che jeans chiari e maglietta a maniche corte dei Rolling Stone ci sta.. Ali invece mette dei pantacollant grigi e un maglioncino leggero a righe..
    Prendo il mio basso e poi andiamo di nuovo a TRL..
    << già ora io mi sono stufata.. grazie al cielo che non ho fatto il provino >> sbuffa Ali mentre entriamo alle 14 e 3O.
    << pensa che dovrò sopportarli io, forse.. >>
    << togli il forse.. tu sarai la migliore.. >>
    << speriamo.. >> dico io sedendomi e mettendo il basso vicino a me..

    Sulla custodia ha la scritta “The Best Is Yet To Come”, come ho io dietro la schiena.. è collegato tutto alla canzone degli Scorpions.. Eh Aeh Oh, Don’t look now, the best is yet to come… Eh Aeh Oh.. Take my hand, the best is yet to come..
    Arriva qualcuno dal piano superiore.. a quanto pare i Finley sono già qui..
    Chiama qualche nome tra cui il mio..
    “rimanete qua, gli altri possono andare..”
    Sono tra lo stupito e l’esaltato..


    << Tacchins! Forza!! Ce la farai >> mi dice Ali facendomi coraggio.
    Vediamo scendere Pedro.. guarda velocemente negli occhi i sei, con me sette, che sono rimasti..
    << con il canto come siamo messi? >> chiede lui sorridendo.
    Vedo tre ragazzi fare cenno di no con la testa..
    << non è fondamentale, ma se sapete cantare è meglio.. Ka non ce la fa da solo a fare i cori.. per Dani è già problematico in “Fuori” cantare.. >> ci spiega velocemente..
    << chi canta? >> chiede vedendoci tutti zitti..
    Uno, due.. tre alzano la mano..
    << e tu? >> mi chiede Ali sotto voce..
    << ma faccio pena.. >> protesto io.
    << baggianate.. >> e mi alza di forza la mano.
    Pedro ci guarda e parla un attimo con Omar.. poi torna su..
    I ragazzi che non hanno alzato la mano si avvicinano a lui e con faccia triste escono..
    E di nuovo ci fanno salire uno alla volta..
    Quando tocca a me mi rendo conto di non saper che cantare..
    << facciamo come prima? >> mi fa Ste mentre entro..
    << eh? cosa? >> chiedo io ritornando tra i mortali..
    << sai che cantarci o te lo diciamo noi? >> chiede Dani giocherellando con una penna..
    Lo guardo e mi cade l’occhio sul suo braccio sinistro scoperto..
    Sorrido..
    << no, so che cantare >> dico io.
    << bene.. cosa? >> chiede Ka.
    << The Best Is Yet To Come >>
    << wow.. di Frank Sinatra? >>
    << no, degli Scorpions >> dico io.
    << fai pure >>
    Inizio a cantare il ritornello a bassa voce..
    << puoi alzare la voce.. va bene che ti mettiamo il microfono davanti per cantare.. però.. >> mi fa Ka..
    Arrossisco violentemente..
    << dai che sarà mai! >> mi incoraggia Pedro.
    Mi riprendo e riparto..
    << no.. non mi sei piaciuta tanto.. – fa Dani – uhm.. hai detto che ti piacciono le The Runaways, giusto? >>
    Annuisco..
    << Cherie Bomb? >> propone Ste.
    Ci penso un attimo e parto a cantare.. ci vuole grinta e coraggio in questa canzone.. e do il massimo di quello che posso fare!
    Vedo Pedro e Ste annuire, Ka pure.. l’unico non convinto è Dani.
    Esco e torno da Ali..
    << eri l’ultima >> mi fa notare lei..
    Dopo 1O minuti scendono i ragazzi..
    << bhe.. parlo a nome del gruppo >> dice Ka.
    Stiamo tutti ad ascoltarlo..
    << ecco.. abbiamo pensato di scegliere Andrea >> dice indicando un ragazzo..
    Lo guardo… e da quando uno che non distingue due canzoni diventa il nuovo bassista dei Finley?
    Lui, trionfante, si alza e fa segno di vittoria al suo amico.
    << senti, non hai capito – gli fa Ste – ha detto “Abbiamo pensato”, non “abbiamo scelto” >>
    << e che differenza fa? >> chiede lui.
    << la differenza è – s’intromette Dani – che non sei tu.. se usavi un tono meno arrogante e mostravi una personalità meno.. come dire… meno snob.. ti avremmo preso di sicuro.. >>
    << e allora chi avete scelto? >>
    I quattro Finley si voltano e indicano me..

  7. #7
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    Eccovi servite ^^

    .07

    << lei >> dice Pedro.
    << io? >> chiedo incredula.
    << non mi pare ci siano altre bassiste qua >> dice Ste sorridendo e posando un braccio sulle mie spalle..
    Ali mi guarda incredula e si commuove..
    La abbraccio per la felicità mentre Andrea e gli altri escono.
    << sia chiaro.. non ti abbiamo scelto perché eri l’unica ragazza.. ma perchè hai grinta da vendere.. mi piace.. ci piace come suoni.. benvenuta nei Finley >> mi spiega Ste.
    << forza.. andiamo a berci qualcosa insieme – dice Ka – vieni anche tu ovviamente >> dice Ka a Alice che arrossisce..
    Prendo il mio basso e usciamo tutti e sei insieme dalla porta sul retro..
    << eheh.. scusate ma fuori di là ci sono un po’ tante fans.. e diciamo che non vogliamo subito presentarti a loro.. >> si scusa Dani rivolgendomi un sorriso.
    Ali mi guarda e ridacchia.
    << stai zitta Tacchins >> le sussurro.
    << è una minaccia? >> chiede lei.
    << più o meno >>
    Ad aspettarci c’è il furgoncino di “Fuori”.
    << lo usate ancora? >> chiedo io sorpresa..
    << ovvio.. forza.. tutti su.. >> dice Ka sventolando le chiavi.
    Saliamo e Ka si mette alla guida mentre andiamo verso Legnano.
    Entriamo in un locale troviamo un tavolo libero.
    << allora.. dicci qualcosa in più di te.. >> mi esorta Pedro mentre arrivano le birre.
    << vi basta sapere che ha un carattere come Ste? >> fa Ali e io le tappo subito la bocca.
    << cosa? >> chiede Ste sentendo chiamare il suo nome.
    << ehm.. niente.. >> svio io sorridendo imbarazzata..
    << del tipo.. suoni qualcos’altro? >>
    << uhm.. a parte il basso ho fatto 5 anni di chitarra.. ma ora ho lasciato >>
    << e come mai? >> chiede Ka.
    << non era per me e poi c’è lei >> dico indicando Ali.
    << suoni la chitarra? >> chiede Ka interessato.
    << sì.. >> risponde un po’ imbarazzata..
    << mica ti mangio.. >> la tranquillizza lui ridendo.
    << per caso lavori? >> chiede Dani..
    << facevo la contabilità per due o tre ditte del mio paese.. niente di che.. >> gli dico ridendo
    << ma.. ora che ci penso… tu quanti anni hai? >> mi chiede Pedro dubbioso.
    << 19.. perché? >>
    << senza offesa, sembri più grande.. >>
    << quante volte me lo sono sentito dire.. non ti preoccupare che non mi offendo Pedro, anzi... >>
    << università? Per caso sei iscritta a qualche facoltà? >> mi chiede Ste.
    << stai scherzando? – chiedo ridendo – avevo una mezza idea di iscrivermi l’anno prossimo.. ma bho.. si vedrà.. intanto si vive.. per studiare c’è sempre tempo u_u >>
    << il pensiero della saggia >> commenta Ali facendoli ridere..
    << ti cucino a fuoco vivace e bello scoppiettante.. poi ne riparliamo >> le faccio io..
    << ok, sto zitta >> mi dice alzando le mani in segno di resa.
    << qualcosa mi dice che c’entriamo noi nella vostra amicizia >> commenta Dani.
    Io e Ali ci guardiamo e sorridiamo.
    << sì.. c’entrate e alla grande.. >> conferma Ali.
    << storia lunga.. >> aggiungo io.
    << siamo qui per ascoltarvi >> fa Ste.
    << diciamola in breve.. – fa Ali – eravamo in coda al concerto dei Sonohra e ci siamo accorte di avere entrambe i jeans uguali.. così abbiamo iniziato a parlare e siete saltati fuori voi.. dal nulla.. e i Sonohra chi li ha più visti? >>
    << storia commovente >> commenta Dani facendo finta di asciugarsi una lacrimuccia.
    << molto spiritoso Dani.. davvero >> gli faccio io.
    Lui mi guarda con un espressione indefinita..
    << io ho cercato di dirlo che ha un carattere come quello di Ste >> sospira Ali.
    Ecco, stavolta l’hanno sentito..
    << grazie per avermi rovinato la reputazione >> dico a Ali.
    << ma che rovinato e rovinato! – interviene Ste – tutti vogliono essere come Ste perché Ste è il migliore >> dice lui ricevendo un’occhiata divertita degli altri tre..
    << rimpiangerete di non avermi più sul palco >> aggiunge poi.
    << ricordo che è stata una tua scelta >> gli fa Dani.
    << lo so.. e non torno indietro.. >>

    Passiamo tutta la serata al locale a parlare di me e di loro.. un po’ anche della mia Tacchins.. anche se era assorta nel guardare il suo bel Marte.. ehm.. cioè.. Ka.. u_u
    Il giorno dopo, però, Ali deve tornare a Brescia, mentre io devo rimanere altri tre giorni qua per firmare qualcosa con i ragazzi e per provare con Ste, che ha preso qualche giorno di ferie dal lavoro.. dato che prenderò il suo posto, vuole assicurarsi che io sia ben preparata su tutte le loro canzoni..


    Martedì 28..
    I Finley, con Ste, sono venuti al mio albergo per andare insieme alla EMI.
    Li vedo dalla finestra della mia camera che guarda, seppur da lontano, l’entrata della metrò..
    Finisco di mettermi le lenti a contatto e un filo di matita nera e scendo alla reception..
    << ciao >> li saluto andandogli incontro appena entrano..
    << che puntualità >> commenta ammirato Ka.
    << eheh.. ho i miei segreti u_u >> dico ridendo.
    << andiamo che se no Cecchetto si arrabbia >> fa Dani.
    Sistemo la borsa beige a tracolla e usciamo diretti nuovamente alla metrò.
    << molto rock >> commenta Pedro il mio look..
    Mi guardo.. bhe.. jeans un po’ strappati sulle ginocchia chiari, una maglietta nera dei Guns smanicata, giubbino nero e le all star viola.. poi va bhe.. il trucco.. il mio solito.. marcato e scuro.
    Arriviamo in EMI e loro mi fanno strada verso il secondo piano.
    << qua c’è l’ufficio di Claudio >> mi fa Dani aprendo una porta.
    << è da 2O minuti che vi sto aspettando >> dice subito Claudio voltandosi verso di noi.
    << scusa, ma qualcuno – dice Ka guardando Pedro e Dani – si è svegliato tardi >>
    << come al solito – vede Ste – oi Ste.. come va? >>
    << bene, grazie.. mi sono preso qualche giorno di ferie per risolvere questa cosa con i ragazzi e poi ritorno al lavoro u_u >> dice lui sedendosi con noi sui divanetti..

    Non penso vi importi sapere quello che c’è scritto nei 3O fogli del contratto che Claudio mi presenta..
    Fatto sta che dopo mezz’ora ho la penna nera in mano e firmo il contratto.


    << benvenuta a bordo… ehm.. Ilenia, giusto? >> chiede Claudio stringendomi la mano.
    << grazie >>
    << bene.. direi che potete andare tranquillamente.. ci vediamo.. ciao >>
    Usciamo dall’ufficio e loro mi portano nei parcheggi..
    << prendiamo la mia o andiamo con il furgoncino? >> chiede Ka.
    << furgoncino >> esclamo io.
    << bene.. direi che abbiamo influenzato positivamente le nostre fans >> commenta Dani mentre saliamo sul veicolo rudimentale u_u
    << e chi dice che sono una vostra fan? >> chiedo io.
    << bhe.. l’hai detto tu >>
    << io non ho detto che sono una vostra fan.. oddio, vi seguo dai tempi del liceo, ma ora diciamo che sono un tantino più spostata verso altre band.. >>
    << se sono gli AC/DC & Co. sei scusate >> mi fa Ka guardandomi dallo specchietto retrovisore.
    << bene.. ho salvato la pelle da Don Mimmo >> dico ridendo.
    Lui ride e mette in moto.. arriviamo a Busto Arsizio in una decina di minuti..
    << ed ecco il posto che diventerà la tua seconda casa.. benvenuta ai nostri studi >> mi presenta Pedro.
    Prendo il basso e Ka la chitarra e entriamo nell’edificio di vetro alto tre piani..
    Appena entriamo noto subito il silenzio che c’è..
    << stanze insonorizzate al 1OO% >> mi spiega Ste mentre chiama l’ascensore..
    << figata >> commento guardandomi intorno..
    Lui ridacchia e entriamo tutti e 5 in ascensore..
    Pedro preme il tasto “-1” e l’ascensore si muove..
    << peggio delle talpe proprio >> dico mentre Dani cerca le chiavi di una stanza..
    << ma sì dai.. è come una taverna.. o meglio.. lo è.. ecco qua.. covo Finley.. >>
    Entriamo..

    È una stanza gigantesca divisa in più zone..
    Da una parte c’è un rialzamento di quattro gradini dove è posizionata la batteria, gli amplificatori i pedali e le aste.. un’altra parte c’è il biliardino e il minibar..
    Separata con un muro basso c’è una specie di salottino.. i divani rossi e un tavolo di legno con sei sedie attorno.. poi due porte.. una aperta che dà su una scala che presumo porti al giardino sul retro e l’altra è il bagno..


    << suoniamo qualcosa, che dici? >> mi fa Ka.
    Annuisco.
    Poggio la custodia del basso per terra e mi chino per aprirla e mi si scopre un po’ il fondo schiena..
    So che i ragazzi mi stanno guardando.. e a cosa serve se no lucidare come uno specchio il battipenna del basso? XD
    Mi rialzo mettendolo a tracolla e mi volto.. loro fanno come se niente fosse.. Dani prende un paio di bacchette da una sacca e Ka sistema la chitarra con i cavi nell’amplificatore..
    Ste si siede per terra alla fine dei gradini e ci guarda abbracciato a un peluche gigante a forma di tacchino..
    Mi metto a ridere.. questa la devo dire a Ali!
    << che cosa facciamo? >> chiedo io.
    << conosci “Iris” dei Goo Goo Dolls? >> mi chiede Pedro.
    << c’hai voglia – faccio io – è una delle canzoni che ho imparato a suonare poco tempo fa.. cioè.. è una delle canzoni che ho imparato a suonare però usando la vostra cover >> spiego io.
    Loro quattro sogghignano.. ma che avranno poi? Bho..
    Dani ci dà il tempo e partiamo a suonare..
    Giuro, loderò a vita quella band che ha scritto questo capolavoro..

  8. #8
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    .08

    << l’ho detto io che è un mito >> commenta Ste alzandosi.
    Si avvicina a me e guarda il mio basso elettrico che levo da tracolla.
    << che modello è? >> chiede guardando le corde e l’arco.
    << Ibanez come il tuo, ma con qualche modifica >> gli spiego porgendoglielo.
    << e chi te le ha fatte tutte le modifiche? >>
    << bhe.. io.. e con un piccolo aiuto del mio insegnante >>
    << wow.. posso provarlo? >>
    Annuisco e lui si mette il basso a tracolla provando a fare la base di “Drops Of Time”.
    << abbiamo trovato Ste al femminile >> commenta Pedro.
    << eh? cosa? >> chiedo io non capendo.
    << devi vedere che fine ha fatto il suo basso a 5 corde.. smontato e rimontato non so quante volte.. ora è là che aspetta di essere suonato.. >> spiega Ka.
    Guardo Ste che fa un sorrisetto come un bimbo innocente..
    Continuiamo a provare per altre due ore fino alle 16..
    << pausa? >> propone Dani.
    << ok – Ka si volta verso di me – ti dispiace se facciamo una partitina alla play? >>
    << no figurati.. >>
    << io vi saluto – ci fa Ste – devo andare a prendere mio fratello ad allenamento e poi dobbiamo andare da mio papà.. >>
    << ok.. ci vediamo o domani o stasera >> gli fa Pedro.
    << ok, per domani ci troviamo qui? >>
    << sì dai.. alle 9 e mezza.. come sempre.. così te e Ile provate anche >> gli fa Dani.
    << ottima idea.. a domani, ciao ragazzi, ciao Ile! >>
    << ciao! >>
    Ste prende l’ascensore e va via..
    Noi quattro ci sediamo sui divanetti e intanto parte la schermata di Pes ’11.
    << sei capace a giocarci? >> chiede Ka.
    << hai davanti a te la vincitrice del torneo di Pes di Brescia >> gli faccio io prendendo una manopola.
    << non ci credo >> fa Dani ridendo.
    << scommettiamo? >>
    << va bene dai.. io e Ka contro te e Pedro.. >>
    << ok >>
    Scegliamo le squadre.. io e Pedro siamo la Spagna e Ka e Dani l’Olanda..
    << dicevate? >> chiedo io finita la partita.
    Dani e Ka mi guardano sconvolti e poi fissano il risultato a loro svantaggio di 4 a 1..
    << evvai! Grandissima bassista >> esclama Pedro prendendomi a spalle e facendomi girare..
    << non è che ora ce ne salti fuori con qualcos altro.. del tipo.. sei cintura nera di kung fu >> mi fa Ka.
    Io lo guardo e mi metto a ridere..
    << no, ma che dici! – e continuo a ridere – non di kung fu, ma di karate! >> lo correggo.
    << veramente? >>
    << sìsì.. vuoi la dimostrazione pratica? >> chiedo perfida.
    << ehm.. nono.. ti credo sulla parola.. direi che la rivincita ce la concedete però a Pes >>
    Io e Pedro ci guardiamo e facciamo di sì..
    A forza di giocare si fanno le 18 e 4O..
    << ti accompagniamo in albergo.. >> mi fa Ka mentre spengono tutto e prendiamo i nostri strumenti.
    Prendiamo il furgoncino e loro mi portano al mio albergo..
    << fatti trovare pronta per le 2O.. stasera ti facciamo conoscere un po’ di gente.. >> mi fa Dani sorridendo.
    << ok >>
    << passa Ste a prenderti.. >> mi avverte Pedro chiudendo una chiamata.
    Li saluto e entro in albergo..

    Al ritorno a Legnano, sul furgoncino..

    << è una bomba! >> commenta Pedro sdraiandosi sul sedile posteriore.
    << ehi Pedretti, non ti eccitare pensandola >> gli fa Ka ridendo.
    Pedro lo guarda male dallo specchietto e si avvicina per picchiarlo.
    << dai ragazzi.. non disturbate la mia guida tranquilla >> dice Dani superando un incrocio anche con il semaforo rosso.
    << guida tranquilla e pulita proprio >> commenta Ka.
    << zitti >>
    << uhm.. Danilo.. Danilo.. Danilo… se non ti conoscessi direi che la ragazzina ti piace >>
    << no che non mi piace.. e ti ricordo che io la ragazza ce l’ho già.. >>
    << chi? Quella che l’altra settimana si stava facendo mezza Legnano davanti a te? >>
    << uhm.. hai ragione… ora sono single >>
    << e quindi… >>
    << quindi niente – fa Dani – dimmi perché dovrei provarci.. >>
    << perché.. è una bella fiiiig… figliola >> fa Pedro.
    << e allora provaci tu >>
    Pedro sta per replicare, ma ci pensa su..
    In effetti..
    << Pedro, ti tengo conto che se ci va di mezzo qualche questione privata e va pure a finire male.. poi a suonare insieme diventa tutto più complicato e spiacevole.. >> spiega Dani parcheggiando di fronte a casa dei tre..

    Io intanto, in camera..

    Ho appena finito una lunga conversazione con la mia Tacchins.. mi ha chiesto se ero ancora viva.. se avevo mangiato.. se avevo fatto le prove.. se Ka aveva sorriso…
    Insomma, tutte cose normali..
    Finisco di sistemarmi i capelli e poi scendo nella hall.. da fuori intravedo i fari di un’auto che ho già visto.. dopo poco scende Ste con la camicia bianca e i jeans scuri, cravatta larga nera e giacchetta scura sbottonata..
    Gli vado incontro camminando a fatica sulle decoltè che mi sono messa assieme a una paio di jeans a sigaretta neri e una camicetta blu elettrico stile hippy..
    << buonasera >> mi saluta sorridendo Ste.
    << sera.. – saliamo in auto – allora, dove andiamo? >>
    << vecchio posto dove andiamo sempre io e i ragazzi.. ti divertirai >>
    Partiamo e arriviamo a un locale.. mah.. che cos’è?
    Scendiamo dall’auto e andiamo incontro agli altri che sono seduti su una panchina a fumare..
    << brutto vizio ragazzi.. >> commento io vedendo Ste che si accende una sigaretta..
    Loro mi guardano male e io sospiro accendendomene una.
    << e poi dici a noi >> borbotta Dani.
    << ma io non sono così accanita come voi a fumare – mi difendo – dove siamo? >>
    << Circolone di Legnano >>
    << *-* ooh, che bello! >>
    << stasera si esibiscono i The Sun.. poi ci sono tanti altri artisti.. ti facciamo entrare un po’ nel giro dai.. >> mi fa Ste sorridendo.
    << oh, c’est bon bon >>
    << no, per l’amor del cielo, una ragazza che incarna sia Ste che Pedro io nella band non ce la voglio! >> esclama Ka.
    << ma dai! Io non sono così u_u per chi mi avete preso? Sono una ragazza seria XD >>
    << entriamo vah, che è meglio >> ci dice Dani avviandosi all’entrata.
    Entriamo e loro mi portano dietro al palco dove i The Sun hanno appena finito il check..
    << ehilà, chi si rivede >> dice scherzoso Matteo, il bassista.
    << ciao ragazzi >> li saluta Pedro e da lì iniziano i soliti -come stai?- e -Le date passate come sono andate?-
    Poi vedo Matteo che mi guarda con un sorrisino malizioso..
    << e lei? È una delle vostre ragazze? >> chiede guardandomi.
    Ka appoggia un braccio sulle mie spalle e mi stringe a se..
    << lei è la nostra nuova ragazza >> gli risponde ridendo.
    << ve la passate tutti e quattro? >> chiede Matteo divertito.
    << è la ragazza che suonerà con noi durante il tour >> spiega Dani.
    << ah.. e cosa? >>
    << il basso elettrico >> gli rispondo io.
    Quando lo dico gli si illuminano gli occhi.
    << ma beene.. un’altra bassista che si aggiunge alla casata “Finley-The Sun”! >>
    Sorrido e intanto si avvicinano anche gli altri tre Sun..
    Dopo mezz’oretta salgono sul palco e noi andiamo a sederci a un tavolino.
    << che prendi? >> mi fa Dani mentre arriva una cameriera..
    << bha.. quello che prendete voi.. va bene.. >>
    << cinque zio Jack >> fa Ka alla cameriera..
    << poi ditemi chi guida a tornare a casa >> dico io.
    << eheh.. ti riaccompagno io, tranquilla – mi fa Ka – l’alcool su di me non ha più effetto >>
    Arrivano subito i nostri cinque bicchieri pieni a metà di un liquido tra il nero e il giallino..
    << bhe.. brindiamo a cosa? >> chiedo vedendoli con i bicchieri alzati.
    << a te e al futuro tour insieme >>
    << cin cin! >>
    Bevo tutt’un fiato il whisky e già mezza testa se ne va (uooo, la mia testa se ne vaaaaa, io non riesco a capire quello che mi succede… ok, basta cantare u_u)

  9. #9
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    .09

    Passano altri giorni.. le prove con i ragazzi vanno sempre meglio, mi trovo a mio agio.. la sera, come sempre, lunghe chiacchierate con la mia Tacchins e poi a nanna..
    Oggi, sabato 2 ottobre, sistemo tutte le mie cose in auto, pago l’albergo e mi dirigo a Busto Arsizio..
    È mattina.. provo ancora un po’ con i ragazzi e poi torno a casa per il week end..
    Parcheggio di fianco all’auto di Dani e entro con il mio basso.


    Scendo al covo Finley e li trovo come non avrei mai pensato.. a dormire.. u_u
    O meglio.. Ka e Ste sono sdraiati sui due divani, mentre Pedro e Dani non ci sono..
    Sento le loro voci dalla scala.. salgo e mi ritrovo in giardino.
    << ciao >> li saluto.
    << oh.. buongiorno >> mi fa Pedro avvicinandosi e dandomi un bacio sulla guancia.
    << avete fatto notte qua? >> chiedo sedendomi vicino a loro sulla panchina..
    << sì.. super torneo alla play.. poi da domani Ste lavora.. >>
    << volevate assaporare ancora il gusto della vittoria.. >> faccio io ridendo.
    << ok, questa era cattiva.. lo ammetto >> aggiungo dopo.. u_u
    << scendiamo? >> propone Dani.
    << direi di sì.. così almeno quei due si svegliano e proviamo.. – Pedro mi guarda – per che ora torni a casa? >>
    << mah.. quando finiamo.. non ho orari >>
    << bene.. >>
    Scendiamo e intanto che sistemo il basso nell’amplificatore, Dani va in bagno e Pedro si avvicina ai due dormienti.
    << Ka, Ste.. muovete il culo e svegliatevi che dobbiamo provare >> gli fa scuotendoli.
    << io non devo provare.. lasciami dormire >> dice Ste infastidito mentre prende il peluche tacchinoso..
    Ka, incazzato come ancora non l’avevo visto, si alza e sbuffando si sistema i capelli.
    Intanto torna Dani che si siede alla batteria mentre Ka e Pedro, con passo da bradipo, arrivano e si siedono su due sgabelli.
    << ti facevo più resistente.. anche con poche ore di sonno >> gli faccio a Ka ridendo.
    << com’è che tu sei bella pimpante? >> mi fa sbadigliando e prendendo una caramella al caffè.
    << perché sono andata a dormire a un orario decente >>
    << che sarebbe? >>
    << alle 2 di notte.. xD >>
    << che è? Eri con il tuo ragazzo? >> chiede Dani ridendo.
    << non ce l’ho nemmeno.. – dico io sorridendo – sono stata al telefono con la mia amica.. la Alice.. quella che era con me al provino >>
    << ah.. sìsì.. me la ricordo >> fa Ka.
    << sveglio ora? >> chiede Pedro.
    << come non mai >>
    << bene.. proviamo allora >>
    << ragazzi – ci fa Ste dal divano – tenete il volume basso.. grazie >> e si rimette a dormire..
    << lo ascoltiamo? >> chiede Dani con una faccina buffa..
    << ovviamente no >> fa Pedro.
    Dani prende le bacchette con sguardo perfido.
    << one, two, three, four! >> e partiamo con “Even Flow” dei Pearl Jam.
    << siete degli idioti, uno peggio dell’altro! >> urla Ste alzandosi.
    Noi ci fermiamo e scoppiamo a ridere..
    << che ore sono? >> chiede dopo un po’ che proviamo.
    << le 11 >>
    << allora vado.. se no mia mamma mi rompe l’anima.. u_u >>
    << povero bassista indifeso >> commento io ridendo.
    << qualcuno che mi capisce c’è *-* >>
    << ahah, dai.. muoviti ad andare, non vorrei trovarmi per il resto della vita senza un rompi palle come te >> gli fa Ka.
    Ste gli muove il dito medio contro e esce salutandoci.
    << bene.. vado anche io dai.. >> faccio aprendo la custodia del mio basso e sistemandolo.
    << ok, ci vediamo stasera? >> chiede Ka..
    << Ka, guarda che io ora torno a Brescia.. >> gli ricordo.
    << ah, è vero.. allora quando torni? >> chiede lui spegnendo l’amplificatore.
    << è quello che stavo per chiedervi io.. quando ci troviamo per provare? >> chiedo.
    << vediamo.. – Dani si alza dalla batteria e si avvicina a un calendario da muro (con su i Guns) e guarda un po’ le date senza le scritte – uhm.. mercoledì, venerdì e.. – scorre il dito – lunedì.. vanno bene? >>
    << certamente! >>
    << Dani, ma noi il prossimo venerdì siamo a TRL alla sera >> gli fa Pedro.
    << lo so.. forse è anche ora che la presentiamo alle fans.. no? >>
    Loro mi guardano con un sorrisetto.
    << ti va di salire a TRL settimana prossima? >> mi chiede Dani.
    << *-* serve chiederlo? Certo che mi va! >>
    Usciamo dalla taverna e andiamo nel parcheggio.
    << è la tua? >> mi chiede Ka indicando la mia auto.
    << oh yes.. mica giro con il furgoncino anche io.. o meglio.. non ancora *sguardo perfido* >>
    << ahah, comunque è bella.. molto >>
    << allora la prossima volta vengo in moto.. va bene? >>
    << nono, da Brescia a Milano in moto, con il basso anche no.. troppo pericoloso.. >> mi fa Pedro.
    Lo guardo scuotendo la testa sorridendo.
    << grazie papà che ti preoccupi così tanto.. ma ho il sidecar.. sai quella moto con a fianco un altro posto? Ecco.. è sicura al 1OOO per 1OOO >> gli spiego.
    Mi suona il cellulare..
    << è la Tacchins *w* >> dico felice.
    Alzo la chiamata e sento subito un grande fracasso!
    << Tacchins, che combini? >> le chiedo subito.
    << ci sono qua due alieni che mi vogliono distruggere casa >> urla lei dall’altra parte..
    << ah, stai giocando a The Sims u_u >> concludo alla fine io.
    << sì ç_ç e sono disperata >>
    << scusa un attimo – mi rivolgo ai ragazzi – ora vado.. ci vediamo martedì allora.. >>
    << ok.. ciao >> mi saluta Ka dandomi un bacio sulla guancia, così come Dani.
    << ciao bellissima >> mi sussurra Pedro e mi da un bacio anche lui sulla guancia, sfiorandomi un angolo di labbra..
    Sorrido e salgo in auto, metto il vivavoce e parto.
    << eccomi Tacchins, ci sono >> le dico mentre guido..
    << intanto io ho creato me, te, Pedro, Ka, Ste e Dani.. >>
    << nome famiglia? >>
    << Tacchini Alpacosi >>
    << bella! La voglio vedere >> le dico sorridendo.
    << dove sei ora? Pausa dalle prove? >> mi chiede mentre sento l’avvio di una nuova partita.
    << a dire il vero sono sull’A4.. tra un’oretta e mezza sono a casa >> le faccio.
    Sono quasi le 11 e mezza.
    << oh, davvero? – la sento alzarsi e andare alle scale – mamma! Guarda che si ferma qua a mangiare la Tacchins! >>
    << ahah, ok, arrivo da te allora.. ciao Tacchins.. ti lascio a The Sims >>
    << oh, grazie *-*.. a dopo! E voglio tutti i particolari della settimana >>
    << ahah, certo u_u ho anche una cosa per te da parte di Ka >> le dico.
    << MUOVITI AD ARRIVARE! >>
    E con questo si conclude la nostra chiacchierata..
    Continuo a guidare accompagnata dalla voce di Bono Vox che mi canta “Beautiful Day”..
    All’altezza di Bergamo la musica si interrompe e si sente il cellulare suonare.
    Dal volante avvio la chiamata
    << pronto? >>
    << Ile, sono Pedro >>
    << oh, ciao Pedro – poi mi viene il dubbio – ho dimenticato qualcosa lì? >>
    Lo sento ridere..
    << nono, figurati.. poi io sono già a casa.. – lo sento chiudere una porta – volevo parlarti.. ti disturbo? >>
    << ma figurati.. anzi.. mi fai compagnia.. sono in auto da sola con gli U2 nello stereo >>
    << ah, bene – lo sento sorridere nel tono in cui dice ‘bene’ – volevo chiederti se per caso martedì ti andrebbe di venire qua prima e poi, finite le prove, di stare un po’ insieme.. >>
    “io e te?” penso, ma non glielo chiedo.. poi che figura ci faccio?
    << ehm.. sì ok.. per che ora? >>
    << uhm.. a Dani e Ka ho detto le 14.. noi due facciamo per le.. 10 davanti agli studi? >>
    Bene, grazie Pedro che mi hai risposto.. ti voglio bene! XD
    << sìsì va bene.. così parto anche presto e non trovo traffico >>
    << ok allora.. ci vediamo martedì.. ciao >>
    << ciao >>
    E chiudo anche questa chiamata con un sorrisone.

    Pedro è sempre stato il mio “preferito” nei Finley, già dagli inizi, non so.. ha qualcosa nella voce e nei modi di fare che mi piace.. ok, ok.. lo so di aver detto che per un periodo mi piaceva Dani, ma Pedro… è Pedro! u_u
    E con questo pensiero parcheggio l’auto davanti al cancello della mia Tacchins e scendo, ma per poco non mi ritrovo nel fosso xD

  10. #10
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    356

    Predefinito Re: The Best Is Yet To Come

    .10

    Dopo la cenetta con la mia Tacchins, andiamo in camera a giocare a The Sims 3.
    << ehi, che hai combinato? >> chiedo io vedendo la casa e i personaggi.
    << io e Ka siamo insieme, Ste è nostro figlio, tu stai con Dani ma intanto gli fai le corna con Pedro e aspetti un figlio da quest’ultimo >> mi riassume brevemente.
    << evviva! >> faccio io ridendo.
    Giochiamo fino a tardi e poi scendiamo in giardino, sotto al gazebo, a chiacchierare..
    Mentre le parlo della settimana e accenno Ka a lei si illuminano gli occhi.
    << prima che me ne dimentichi >> le faccio io prendendo la mia borsa..
    << Ka mi ha detto di darti questo.. è il suo primo plettro >> e porgo a Ali un plettro nero e bianco con una piccola zebra..
    << un plettro juventino? Wow! >> commenta Ali prendendolo.
    << è di Ka >> le sottolineo ancora.
    << *w* figata! >>
    Mi lascio andare sulla sedia e riaccendo il cellulare, spento dopo la chiamata con Pedro..
    Vibra e leggo il nuovo messaggio.. cioè, nuovo.. è arrivato alle 16.29..
    << chi ti scrive? >> chiede Ali curiosa allungando gli occhi.
    << Pedro – le rispondo sorridendo – che carino >>
    << chi? Pedro o il messaggio? >> mi chiede lei confusa.
    << entrambi *-* >>
    << ehi, momento.. che mi sono persa? >>
    Così racconto nei minimi dettagli quando ho salutato i ragazzi e della chiamata in auto.
    << oh, ma il Pedretti vuole fare una cosa seria >> mi fa maliziosa.
    << ma che dici! Stiamo solo un po’ in compagnia.. >>
    << uhm.. sìsì.. lo dici te.. >>
    << ragazze – ci chiama sua mamma – andate a dormire >> ci dice.
    << arriviamo – le urla di rimando Ali – ma i tuoi lo sanno che tornavi oggi? >> chiede lei sospettosa.
    << macchè.. gli ho detto che torno domani >> faccio io ridendo.
    << sapevi che ti fermavi qui? >>
    <<< ehh no.. a dire il vero è perché da domani sera Ste torna al lavoro e magari la mattina facevamo ancora un po’ le prove.. >>
    << ahah, le prove? >> mi fa lei.
    << ma che c’è? >>
    << sì, tu e Ste che fate le prove.. e dove? In ascensore? >>
    << non sono così pervertiti dai >>
    << e tu? >>
    La guardo male.
    << Tacchins, corri.. ti conviene >> le faccio ridendo.
    << ahah, lo ammetti >>
    << ma cosaaa? u_u >> dico io rossa.
    << perché arrossisci allora? >>
    << scegli, o mi fisso su Ka, o su Ste, o su Dani o su Pedro.. >>
    << tenendo conto che Ka è mio e sottolineo MIO, Ste è uscito dai Finley, Dani è coccoloso, direi di puntare su Pedro che ha avuto anche il coraggio di chiederti di uscire con lui.. >>
    << ancora?! Te l’ho detto, non usciamo insieme >>
    << buonanotte cicci >> mi fa lei spegnendo la luce ridendo.
    << notte Tacchins >>

    Legnano, stessa sera..

    << Pedro? >> chiede Ka entrando nella stanza dell’amico.
    << oi >> fa Pedro alzandosi dal letto.
    << con chi eri al telefono? >> chiede sospettoso e malizioso l’amico.
    << con nessuno.. perché? >> gli risponde Pedro balbettando.
    << ti ho chiamato tre volte per venire a mangiare, ma non rispondevi >>
    << ora arrivo.. >>
    Scendono entrambi in cucina da Dani e Ste..
    << ah, esisti ancora? >> fa Ste a Pedro ridendo.
    << ella madonna! Non sono sceso subito, che sarà mai! u_u >>
    << va bhe.. bando alle ciance.. pizzaaaaaaaaa *-* >> esclama Ka togliendola dal forno.
    Intanto dal salotto si sente MTV che trasmette “La linea sottile” di Ligabue..
    << ed i primi che mangiano tutto.. e gli ultimi pagano tutto quel conto, per il pub è un po’ presto, per la pizzeria non c’è posto, per qualcuno è solo l’antipasto.. la linea sottile tra mangiare e mangiare.. >> canticchia Pedro guardando Ka.
    << mazza! Calza a pennello a Ka ‘sta modifica >> commenta Dani ridendo come non mai..
    << hai fame? >> gli chiede Ka con gli occhioni dolci.
    << sì! >> fa Dani difendendo la sua pizza..
    Dopo una lunga lotta, Ka si ricorda di avere ancora le patatine nell’anta delle necessità.. ovvero l’angolo di cucina dove si tengono le schifezze e puntualmente sempre vuoto.. ma stavolta si salva il nostro Mimmo.. ah, la fortuna..

Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •