Vai a Team World Shop
Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 37 di 37
  1. #31
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Come promesso posto (:
    Volevo avvisarvi che ho iniziato con un'amica una nuova FF se vi va di leggerla è qui: http://forum.teamworld.it/forum986/1...-you-make.html (:

    Buona lettura.


    Capitolo 31.


    {Dani.}

    L'ho appena riaccompagnata a casa, stava veramente male e mi sento terribilmente in colpa. Torno a casa e seduto lì fuori trovo Pedro, sta aspettando me. Dovevo aspettarmelo. Mi avvicino e lui mi osserva con occhi pieni di odio. Si alza e quando sono abbastanza vicino mi dice "Che cosa vuoi ancora da lei?!" è incazzato nero, credo di non averlo mai visto così; io non so cosa rispondere. "Ho sbagliato, non volevo. So che ora sta con te.. Ma ieri sera è stata lei a volerlo!" "Era ubriaca Dani, *****! Era ubriaca e tu te la sei scopata! Lei non è una ******a! Non avresti dovuto toccarla!" so perfettamente come si sente ed ha ragione, ho sbagliato ma non so cosa dire. Poi lui prosegue e urla "E' mia adesso! Io te l'ho lasciata quando era tua, ma tu no! Non ti è bastato mollarla e spezzarle il cuore!" mi tira un pugno e poi mi sbatte contro il muro. Mi sciolgo dalla sua presa e lui si allontana. No, non l'ho mai visto così nervoso. Senza dire una parola si allontana e parte con la sua macchina. Mi passo una mano sul labbro, sto sanguinando, *****!


    ----


    Sono una stupida, soltanto una stupida. Ho rovinato tutto e ora cosa pretendo? Che schioccando le dita tutto torni apposto? Sono sdraiata sul mio letto e non faccio altro che piangere e stringere il cuscino. Ora si che sono confusa del tutto, Dani ha approfittato di me e Pedro mi lascerà di sicuro. Sha è seduta qui sul mio letto e cerca di consolarmi, non credo sappia già cos'è successo, io non ho parlato, non riesco a parlare così ha rinunciato a farmi domande. Stasera doveva uscire con Ste ma ha disdetto, preferisce starmi vicina. E' davvero un'amica. Sento suonare il campanello, Sha si alza senza dire una parola e va ad aprire. Credo sia Ste ma poi sento la voce di Pedro.. Noooo! Cosa ci fa qui? Non ho voglia di vederlo, voglio stare un pò da sola. Sento qualcuno che entra e si siede vicino a me sul letto, mi giro e vedo che è Pedro. Caccio la faccia nel cuscino e continuo a piangere senza dire niente, mi sento una stupida ma non riesco a fare altro che piangere. Pedro mi accarezza i capelli e mi dice "Dai su, smetti di piangere.." "Che cosa vuoi?" "Niente, volevo vederti.." sembra comportarsi come non fosse successo nulla. Lo guardo in faccia e vedo che è nervoso, non è sereno come al solito.. "Non ti lascerò se è di questo che hai paura.." mi dice cercando di rassicurarmi, ma non m'importa più nulla, sono io che ora credo di non voler più stare con lui. Vorrei Dani, lo vorrei di nuovo, mi sembra di essere una ragazzina viziata che passa da un ragazzo all'altro come fosse niente. Io non sono così. Forse dovrei dimenticare entrambi, sto compromettendo la loro amicizia e questo mi fa stare male, malissimo. "Dimmi qualcosa, ti prego.." mi dice "Pedro scusa ma non mi va di parlarne ora.." "Perchè stai così male? Lui ti ha fatta soffrire?" sento che si sta innervosendo.. "No no! Non è così.. E' anche colpa mia.. Ma ora non mi va di palarne, dovrei chiarirmi con lui prima.." "Ho capito.." mi dice, sembra triste, forse gli ho fatto intendere di pensare ancora Dani.. Mi metto seduta sul letto, mi asciugo le lacrime, lo abbraccio e lui mi stringe forte. Credo dovrò fare una scelta importante.


    Commenti QUI : D

    M.


  2. #32
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Eccomi qui a postare
    Mi dispiace che è un pò corto ç.ç Spero vi accontenterete lo stesso u.u
    E benvenuta alla nuova lettrice, Eli.

    Buona lettura (:


    Capitolo 32.


    Mi alzo dal letto quella sera con la testa che mi gira, mi viene da vomitare ma ora l'alcool non centra nulla. Ho preso la mia decisione, ho deciso che non sceglierò nessuno dei due. Basta, devo finirla di compromettere la loro amicizia e di conseguenza il gruppo, poi a luglio, tra poco più di un mese, tornerò a casa per le vacanze estive; non sarà difficile dimenticare tutto, basterà concentrarsi e volerlo davvero, ce la farò. Mi faccio una doccia e ormai sono decisa, ho preso la mia decisione; la cosa ora non mi fa stare meglio ma infondo so che è la scelta giusta, non ho alternative.
    Finisco di prepararmi e poi mi accordo di trovarmi con Pedro in centro, mi sta aspettando proprio nel posto in cui ci siamo incontrati a maggio, dopo un mucchio di tempo. Mi saluta con un sorriso forzato, non sembra essersi calmato del tutto. Poi mi chiede "Allora, volevi parlarmi?", "Si, ho preso una decisione.. Ho deciso che non voglio più far star male nessuno.." Non riuscivo a trovare le parole adatte, non era affatto facile e lui non aveva minimamente capito cosa intendevo dire, mi rispose dicendomi: "Non ti devi preoccupare, io e Dani sistemeremo..", "Si ma io volevo dirti che..insomma, credo che tra di noi non ci debba più essere niente.". Lui rimase un pò spiazzato, forse non se l'aspettava dopo avermi vista piangere la sera prima in preda ai sensi di colpa.


    ----


    Ecco, lo sapevo. Le piace ancora lui, ora torneranno assieme e tornarà ad essere tutto come prima, continuerò a fissarli mentre si guardano come se al mondo esistessero solo loro e mi sentirò sempre più una ****a; le è sempre piaciuto solo lui. Stavo così bene in questo periodo con lei, mi sentivo davvero felice e ora lei mi sta lasciando. Mi sento crollare e non ho la forza di dire nulla, quando poi è lei a continuare il discorso "Tra poco più di un mese tornerò a casa per le vacanze estive, mi serviranno per rilassarmi e restare un pò da sola.", sono stupito "Da sola?!", "Si, da sola! Perchè cosa pensavi?", "Io credevo volessi tornare da lui..". "No, non voglio stare con nessuno.. Però quando tornerò a fine settembre voglio che continueremo a vederci come amici.. Se per te va bene..". Amici, solo amici.. E se ne va via per tre mesi.. Prendo fiato e rispondo che va bene, faccio finta vada tutto bene e poi l'abbraccio forte, lei poi mi dice "E' la cosa migliore" e sembra che con quel tono voglia convincere più se stessa che me. Io adesso so solo che è ora di voltare pagina, davvero.


    Commenti Qui. :3

    M.

    Ultima modifica di Marty92loveFinley; 02-06-2011 alle 17:30

  3. #33
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Care lettrici, son così contenta che nello scorso capitolo vi ho stupite, credavate scegliessi Dani eh :P Vi ho fregateee
    Bene, ora posto il nuovo capitolo,

    Buona lettura. :3

    Capitolo 33.


    Saluto velocemente Pedro con una scusa e me ne torno a casa, non so, forse dovrei parlare a Dani ma infondo lui che c'entra? Poi ora non ho voglia di pensarci, dovrei mettermi a studiare qualcosina così appena arrivo a casa mi butto sul letto e studio, Sha non è in casa, credo sia fuori con Ste.
    Sto cercando di concentrarmi e quando credo di avercela fatta il mio cellullare squilla. Sul display appare la scritta luminosa "Dani", di malavoglia premo il tasto verde e rispondo con un "Pronto", "Dove sei? Ho bisogno di parlarti.." risponde lui con tono smarrito, "Sono a casa, cosa c'è?" "Ho parlato con Pedro poco fa.. Mi ha detto quello che vi siete detti, mi ha detto che te ne andrai.. Che l'hai lasciato..". "Ah, ti ha già detto tutto.." dico un pò stupita, "Si.. Senti, posso venire da te adesso?". Pff, non mi va proprio di affrontare un'altra discussione e poi proprio ora che stavo comenicando a studiare.. Ci penso un attimo e poi rispondo che va bene. "Ok allora tra un quarto d'ora sono lì, a dopo!" "Va bene, ciao a dopo." dico e chiudo la conversazione in fretta. Non so perchè, ma mi è sembrato che in lui ci fosse un tono speranzoso, forse crede che io abbia lasciato Pedro per lui.. Forse non gli ha detto che voglio restare da sola, o forse crede sia solo una scusa.
    Dopo meno di un quarto d'ora sento suonare il campanello e vado ad aprire. E' lui e devo dire che è proprio carino, ma io non devo cedere, ho preso una decisione e poi non devo dimenticare quello che mi ha fatto passare. Lo saluto e lo faccio entrare, ci sediamo in cucina e poi gli chiedo "Allora, di cosa volevi parlarmi?" lo so, è una domanda retorica ed in questa situazione quasi scontata ma ho voglia di arrivare al più presto alla fine del nostro discorso, voglio allontanarlo prima che sia troppo tardi, non voglio caderci di nuovo.
    "Beh, volevo mi spiegassi direttamente tu.. Pedro mi ha detto che te ne andrai, è già sicuro? E poi mi ha detto che lo hai lasciato..". "Si, me ne vado così avrò il tempo di riprendermi.. E poi si, l'ho lasciato, voglio restare da sola.." "Perchè?" "Perchè di si, è la cosa migliore.." "E' per quello che è successo l'altra notte?" "No non c'entra.. Quella è stata solo la miccia che ha fatto scoppiare la situazione." vorrei aggiungere che per colpa di quel fatto ho scoperto che forse lui mi piace ancora un pò, ma non è affatto il caso di dirlo ora. "E noi non ci vedremo più?" "Si.. Quando torno voglio che continuiamo a restare amici, potremmo uscire assieme qualche volta.. L'ho detto anche a Pedro e poi rimarremo in contatto anche durante l'estate.." dico, e ci credo davvero, voglio che resteremo amici, io tengo a loro ed anche a Ste e Ka. "Me lo prometti?" "Si, lo prometto..." "Va bene, allora spero ci vedremo prima che tu parta.." "Si certo, ci vedremo.. Organizzaremo qualcosa.."


    ----


    Mi sento morire dentro, lei è decisa, se ne andrà per tutta l'estate, mi sento male.. Proprio ora che la rivolevo, cerco di fare finta di nulla, far finta che la cosa mi tocchi al minimo, fino a mesi fa avrei creduto saremmo stati insieme per sempre, ma ora mi accorgo sempre più che nulla è per sempre, 'per sempre', questa dicitura non dovrebbe nemmeno esistere, non ha senso. Le chiedo quando partirà e poi quando tornerà e lei mi risponde "Partirò a metà luglio e poi per metà settembre dovrei essere qui.." La guardo mentre parla, cerco di catturare tutto di lei perchè presto se ne andrà per troppo tempo. Che stupido sono però, sto qui a fissare lei che ormai non mi vuole più, non torneremo più insieme, devo andare avanti e trovare un'altra ragazza. Mi sono immerso troppo tra i miei pensieri e non sto più nemmeno ascoltando quello che mi dice così la saluto facendo promettermi che rimarremo amici e che ci vedremo prima della sua partenza e ci terremo in contatto anche dopo e lei mi risponde "Senz'altro! L'ho detto anche a Pedro.. Rimarremo amici, voi sarete sempre importanti per me!" dice e sembra che si sia fatta un pò più triste. Forse non è facile nemmeno per lei.
    Ci salutiamo con due baci sulle guance e poi esco da quel condominio, e quando sono fuori, mi sento sprofondare un pò, sento che non tornerò più qui, non ne avrò più motivo.

    Commenti Quaaaa.

    M.



    P.S. Dal prossimo capitolo grandi svolte u.u

  4. #34
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Eccomi qui a postare il nuovo capitolo
    Buona lettura e voglio tanti commenti v.v


    Capitolo 34.


    Tre mesi dopo...


    Mi aveva giurato saremmo rimasti amici, che saremmo rimasti in contatto, ma da quando è partita ci siamo sentiti solo per un paio di settimane, poi, quando eravamo sul punto di incontrarci per un week end al mare anche con Sha, Ste, Ka e Pedro non mi ha mai più risposto. L'ho chiamata per settimane e quel cellullare non faceva altro che suonare a vuoto e ai messaggi che le mandavo non c'era mai risposta. Vedo Sha qualche volta, è tornata a Milano dopo essere stata a trovare i suoi per circa un mese e se le chiedo di Martina diventa strana, mi dice che sta bene e che non si è fatta più sentire perchè vuole starsene un pò da sola. Sembra mi voglia nascondere qualcosa; ho provato a chiedere e Ste se Sha gli ha confidato qualcosa e lui mi ha risposto di no e che devo rilassarmi e cercarmi un'altra ragazza. Perfino Pedro è riuscito a dimenticarla, ora si frequenta con un'altra ragazza e da quel che racconta stanno bene assieme; mi ha confidato di non pensare più a Martina, è riuscito a levarsela dalla testa del tutto. Vorrei poter dire lo stesso ma non è così, sono in qualche modo preoccupato, forse avrà trovato un altro ragazzo. In ogni caso tra quindici giorni tornerà a Milano per l'Università e forse riuscirò a scoprire qualcosa. Forse dovrei pensare a trovare un'altra ragazza, ma non ho più voglia di una storia seria.


    ----


    Mancano solo due settimane e l'Università riprenderà, ho passato l'estate più brutta di tutta la mia vita, l'ho passata a nascondermi in casa dopo essermi accorta che la mia vita sarebbe cambiata per sempre; ho allontanato tutti da me e non sono nemmeno sicura di voler tornare a Milano, nella mia condizione non credo proprio dovrei continuare gli studi, ho finito di essere libera. Mia mamma mi ripete che ci devo tornare, mi farà solo bene e mi distrarrà e che il mio "problema" non deve influenzare la mia vita, "Non devi fare i miei stessi errori" mi ripete sempre. Sha sa tutto e le ho chiesto di non dire nulla a nessuno, mi fido di lei e anche lei mi dice che non devo mollare l'Università; credo che forse tornare a Milano mi aiuterà un pò e poi lui prima o poi lo deve sapere, anche se ormai si sarà fatto un'altra vita... Non ho mai più risposto alle sue chiamate e ai suoi messaggi, ho infranto la nostra promessa di amicizia.. Ma non posso fare finta di niente e mentirgli spudoratamente fingendo vada tutto bene, e poi non mi poteva vedere così.. Non dobbiamo più tornare assieme, nemmeno se ora Pedro sta con un'altra, non voglio dirgli la verità, per ora non me la sento, lui deve pensare solo alla sua carriera.


    Commenti QUI.

    M.


  5. #35
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Nuovo capitolo, corto ma significativo v.v Il prossimo sarà l'ultimo e poi posterò il prologo u.u

    Buona lettura! :3

    Capitolo 35.


    Circa due settimane dopo...


    So che lei è tornata, me lo ha detto Sha, ma mi ha anche detto che non vuole vedermi; che non ci dobbiamo vedere. Non capisco perchè, non la credevo così. Ho perso tutta l'estate a sperare che quando fosse tornata potessimo forse ricominciare ad essere amici e poi pian piano qualcosa in più ora che non c'è più il problema di Pedro, Sha mi ha detto che non ha trovato un altro e ogni volta che cerco di farmi dire qualcosina in più lei cambia discorso.
    Sto camminando per il centro con un mucchio di pensieri in testa quando mi trovo a camminare di fronte ad una ragazza che le assomiglia da morire.. I nostri sguardi si incrociano e io riconosco quegli occhi, sono i suoi. Lei continua a camminare dalla parte opposta e cerca di sparire tra la gente ma la seguo, lei non è cambiata affatto, sembra solo un pò.. Un pò più grassa.. Continuo a seguirla finchè non la raggiungo di nuovo e la fermo prendendola per un braccio: "Martina! Aspetta! Perchè non mi saluti nemmeno?" lei mi fissa e se ne sta zitta, io proseguo "Perchè non ti sei più fatta sentire?!" si rattrista molto e sembra essere sul punto di piangere, quando noto che non è affatto ingrassata, lei non è grassa, è...è incinta!


    ----


    Noto che si accorge della mia pancia ormai enorme, la indica e mi fissa in maniera disperata, ma la sua espressione non è nemmeno vicina alla mia quando ho scoperto di aspettare un figlio, suo figlio. "Oddio.. E' per lui?" "Lei" puntualizzo. "Oddio, e di chi è?!" " Tuo.." "Mio?!" sembra impazzito e poi prosegue "Ne sei sicura?!" "Si.. Io e Pedro non abbiamo mai fatto sesso.. Credo sia successo quella sera che ero ubriaca.." "*****, *****! Che idiota sono stato! E perchè non me lo hai mai detto?? Perchèèè?". Non riesco più a sopportare quelle urla e scoppio a piangere, lui mi abbraccia e mi chiede scusa. Ci spostiamo su una panchina, quella che era la nostra panchina, quella in cui ci siamo dati il nostro primo bacio ormai quasi un anno fa, io mi ci siedo e poi cerco di spiegargli "Non te l'ho detto perchè stavo aspettando il momento giusto.. E poi perchè non volevo ti distraessi dal tuo lavoro, lo so che avevi il diritto di saperlo, scusami, ma non ne avevo il coraggio. Non sapevo nemmeno se tenerlo, sono troppo giovane.. Finirò per distruggere tutti i miei sogni.". Piango di nuovo e mi chiedo da dove possano venire queste lacrime, credevo di averle finite dopo questi tre mesi passati nel rimorso.


    Commenti Qui Quo Qua, u.ù

    M.


  6. #36
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Salve care lettrici.
    Eccomi tornata piena di vita dopo aver visto i Finley giovedì sera
    Purtroppo sto per postare l'ultimo capitolo ç.ç Ma non preoccupatevi, ce ne sarà ancora uno: l'epilogo! :3 Mi dispiace stia finendo questa FF, mi ispirava e mi piaceva molto .__.
    Farò tutti i ringraziamenti quando posterò l'epilogo *-*

    Buona lettura.

    Capitolo 36.


    *****, diventerò papà, io. No, non può essere, non ero pronto a questo. E lei che ha tenuto questo segreto per tutto questo tempo, non so come abbia fatto. Avrebbe almeno potuto dirlo a me, il padre. Dio come mi suona male questa parola. "I tuoi coos'hanno detto?" le chiedo. "All'inizio non l'hanno presa bene ma poi in qualche modo hanno accettato..". "Se me lo avessi detto fin da subito avrei potuto far qualcosa.." "Non c'era niente da fare.." "Mi dispiace.." "Non devi dispiacerti, ormai è fatto". Voglio starle vicino, il più vicino possibile, le dico "Martina.." lei alza lo sguardo e poi continuo "Io ti amo ancora..". Abbassa lo sguardo in fretta ed ho paura non provi più gli stessi sentimenti che provo io. Dopo un attimo di silenzio le chiedo "E tu?". Lei guarda dritto di fronte a sè e dice "Non mi devi dire che mi ami se non è vero, anche se ora aspettiamo un bambino non devono per forza sistemarsi tutte le cose..". Ecco, ora crede che io menta ma non è affatto vero. "Non ti mentirei mai su questo! Mai! Non dubitarne, ti prego.." dico quasi supplicandola. Credo ora mi creda "Scusa, non avrei dovuto dubitare.. Sono sempre nervosa ultimamente..". Mi guarda e poi mi dice "Comunque anche io ti amo, non ho mai smesso di amarti.". Così dopo davvero troppo tempo la bacio e mi sembra di tornare a farlo per la prima volta.

    Mi sembra che non sia cambiato nulla da quando stavamo ancora assieme, beh forse qualcosa si, ora stiamo per diventare genitori.. Lei mi dice "Uff sai che non mi vanno più bene i miei vesiti? E poi mangio sempre un mucchio di schifezze.." "Beh sei bellissima lo stesso!". Mi fa tenerezza e anche se poco fa ero ansioso, ora mi sento un pò meglio. Ad un certo punto le chiedo "Hai già pensato ad un nome?" e credo di essere euforico all'idea di doverlo scegliere, "No.." risponde lei, "Bene allora lo troveremo assieme! Farò una lista lunghissima e poi decideremo assieme, quindi è una bambina?" "Si esatto.."


    ----


    Dani sembra così felice all'idea di avere un bambino.. All'inizio era arrabbiato, ma ora sembra sia tornato tutto apposto. Mi dice che non vede l'ora di dirlo agli altri e io non sono molto contenta all'idea, "Uff." dico piano, lui se ne accorge e mi chiede "Che c'è?" "No è che non so.. Non vedo gli altri da tre mesi e piombare così con questa notizia.." "Di sicuro saranno felici di rivederti! E poi, dovremo dirlo anche ai miei.. Saranno contenti di diventare nonni!" il suo entusiasmo mi fa venire da ridere, era da veramente troppo tempo che non ridevo così, anzi, era da troppo tempo che non ridevo e credo di essermi tolta un gran peso dal cuore, credo di essere di nuovo felice, felice davvero. E' così strano come una persona importante possa cambiare la tua vita da un momento all'altro, come possa farti rispuntare il sorriso senza volere nulla in cambio se non la tua felicità. Ed è così strano come mi sento io ora, seduta qui, con la persona, anzi, le persone, che sono diventate le più importanti della mia vita; è qualcosa che non si può spiegare.


    ; Click and listen.

    Il mondo canta storie che parlano d'orrore, noi non lo ascolteremo.
    Il mondo fa la guerra, noi tutti giù per terra, giocheremo a biglie.
    Dipingimi la faccia coi colori dell'arcobaleno, sorridi ancora perchè il tuo sorriso porterà il sereno.
    Ci conosciamo, ci siamo detti ti amo e non è successo nulla di strano.
    Questa paura di amare che ci gira intorno è solo una bugia per non guardarsi dentro,
    Ora siam di nuovo qua, come qualche anno fa, su questa panchina.
    Il mondo canta storie che parlano d'orrore, noi non lo ascolteremo,
    Il mondo fa la guerra, noi tutti giù per terra, giocheremo a biglie.
    Ora siam di nuovo qua, come qualche anno fa, su questa panchina.
    E guardo gli occhi tuoi perchè negli occhi tuoi si vede il cielo,
    E basta un tuo sorriso che mi sento già così sereno.
    Oggi partiamo, oggi voliamo, e mano nella mano andiamo lontano.
    Questa paura di stare bene insieme è una bugia degli uomini per non soffrire.
    Ora siam di nuovo qua, come qualche anno fa, su questa panchina.
    Il mondo canta storie che parlano d'orrore noi non lo ascolteremo.
    Il mondo fa la guerra, noi tutti giù per terra giocheremo a biglie.
    Il mondo canta storie che parlano d'orrore, noi non lo ascolteremo.
    Il mondo fa la guerra, noi tutti giù per terra giocheremo a biglie.
    Ho voglia di scrivere ancora una lettera, come non si fa più.
    Ho voglia di leggere ancora una favola, come non si fa più.
    Ho voglia di riavere cose di un tempo, che non tornano più.
    Ho voglia di avere qualcosa che ho perso, che ho perso.
    Il mondo canta storie che parlano d'orrore, noi non lo ascolteremo.


    Commenti Qui!
    M.


  7. #37
    Roadie


    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    738
    Inserzioni Blog
    35

    Predefinito Re: ~ Ci siamo detti Ti Amo e non è successo nulla di strano.

    Ed eccomi qui, a postare l'epilogo. Avrei potuto continuarla ma credo che un finale così per questa storia sia perfetto. Infondo mi dispiace finire questa FF, ma come ogni cosa che ha un inizo è destinata ad avere anche una fine. Penso tornerò a postare una nuova Fan Fiction appena troverò un pò di tempo e ispirazione. Intanto se vi va di leggere qualcosa di mio vi ricordo quest'altra FF con la Fede: Click La mia vecchia pagina: Click e la mia nuova pagina: Click.
    Ringrazio tutte le mie care lettrici che mi hanno seguita in questa storia, siete speciali, vi voglio bene!
    Grazie tosa mea per avermi sempre aiutata con qualche consiglio e idea edessere stata partecipe con i tuoi commenti idioti, te vui massa ben.
    Grazie a Finley, dARI, Lost e Freakout per la costante ispirazione e voglia di scrivere che mi hanno trasmesso le loro canzoni durante la scrittura di questa storia!

    Buona lettura :3


    Epilogo.

    Due settimane dopo...

    Siamo tornati insieme e va tutto così bene che non mi sembra nemmeno vero. La amo così tanto, non la voglio perdere per nulla al mondo, voglio stare insieme a le per sempre. Oggi voglio farle una sorpresa, ho pensato a tutto nei minimi dettagli, voglio sia qualcosa di veramente speciale. Arrivo a casa sua, suono il campanello e lei mi apre. Salgo le scale e me la ritrovo davanti, mi saluta con un bacio e mi chiede "Dove mi volevi portare?". "Non te lo posso dire, è una sorpresa!" rispondo sorridendo. "Uff, e va bene..". Salutiamo Sha e ci dirigiamo verso la macchina.


    ----


    Siamo in macchina da circa mezz'ora e io sono troppo curiosa, non ho la minima idea di che sorpresa abbia in mente Dani. E' concentratissimo sulla guida e se gli chiedo qualche indizio mi dice che devo avere pazienza e che non può svelarmi niente. Dopo più di un'ora e mezza di viaggio sento un odore nuovo entrare dal finestrino, sa di mare, di salsedine. "Mi hai portata al mare?" mi viene da ridere, tutto questo mistero solo per una serata al mare. "Si, ma non è tutto qui!".
    Parcheggiamo all'entrata di una spiaggia, ormai sono le nove di sera e sta cominciando a farsi buio. La spiaggia è illuminata dalla luce opaca della luna; non c'è molta gente, ormai la stagione estiva è quasi finita, tira un'aria così fresca, ma non fa freddo. Mi tolgo le scarpe e cominciamo a camminare verso riva, Dani mi prende la mano e lo guardo sorridendo, è così bello. E non mi sembra nemmeno vero di essere così felice con lui ora, sono stati tutti così entusiasti dopo aver saputo del bambino. Hanno fatto entusiasmare anche me, più che mai. Dani mi riporta alla realtà non appena ci ritroviamo in riva al mare, mi stringe più forte la mano e comincia a parlare. "Non ti ho portata qui per niente, volevo tutto fosse perfetto, volevo trovare un posto perfetto e ho pensato che il mare fosse il luogo più adatto." fa una pausa, sembra nervoso.


    ----


    Non mi escono le parole, è molto più difficile di quanto credessi, prendo fiato e continuo: "Voglio che tu sappia che per me sei importante, sei la persona più importante per me ora e lo sarai per sempre, ne sono certo. Voglio stare insieme a te, per sempre.". Lei mi sorride, uno di quei sorrisi fantastici e sinceri più che mai, ha gli occhi lucidi e poi dice "Anche io voglio stare insieme a te per sempre!" e mi abbraccia forte. Poi mi guarda negli occhi e le chiedo "Martina, mi vuoi sposare?" lei mi fissa e scoppia a piangere, mi bacia e poi mi dice "Si che lo voglio, si si si si!". La abbraccio e la bacio e cominciamo a ridere come due bambini, a ridere di gioia; due bambini più felici che mai e ci bagnamo i piedi inseguendoci in quel mare freschissimo, come fosse una promessa, convinti che ci ameremo per sempre.


    ____________


    {Sha.}

    Ste aveva un sogno. A lui sarebbe piaciuto lasciare Milano per andare a lavorare. Ma c’era qualcosa che lo tratteneva. Anzi qualcuno: Pedro, Ka e Dani. Sapeva già la reazione che avrebbero avuto gli altri, specialmente quella di Ka.
    Sono passati mesi da quando ci siamo incontrati in quella discoteca e credo di conoscerlo bene. Quando si impunta su una cosa, quella deve essere. Da una parte vuole andarsene, per cercare di trovare fortuna; ma dall’altra? Beh aveva costruito delle basi solide con i Finley ed in più girava tutta l’Italia e stava con i suoi migliori amici. Avrebbe dovuto parlare con i suoi amici, i suoi compagni di vita.
    Era in dubbio su cosa fare, me lo diceva sempre. Di una cosa sono sicura: a Milano o no io sarò sempre con lui!


    Fine.

    Commenti QUI .

    Alla prossima ragazze

    M.



    P.S. Grazie Sha per il tuo pezzo in questo capitolo

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •