Vai a Team World Shop
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26

Discussione: U2

  1. #1
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    7

    Predefinito U2

    Scusate se è troppo lungo son più di 30 anni di carriera


    Gli U2 sono un gruppo musicale irlandese formatosi a Dublino nel 1976 grazie ad un annuncio affisso in bacheca alla Mount Temple School da parte dell'allora studente e futuro batterista del gruppo Larry Mullen Jr. che stava cercando componenti per formare una band. A quell'annuncio si presentarono praticamente quasi tutti i membri che a tutt'oggi compongono il quartetto. Paul David Hewson, soprannominato ben presto Bono Vox che si impose subito come cantante. Dave Evans , chitarrista, soprannominato The Edge che si presentò assieme al fratello Dick uscito successivamente dal gruppo, e l'eccentrico bassista anticonformista Adam Clayton che si distinse sin dall'inizio per le sue doti manageriali più che per quelle musicali.
    In quel periodo il Punk era il genere che imperversava in tutto il Regno Unito e i futuri U2 non potevano che cavalcare l'onda ribelle , seppur breve, di questo movimento musicale. Gli inizi però non furono dei migliori, come tutti i ragazzi della loro età (non ancora ventenni) dovevavo sottostare a delle regole, soprattutto a quelle dei genitori che non volevano che i loro figli provassero fino a tarda sera visto gli impegni scolastici della mattina dopo. Il gruppo cambiò diversi nomi prima di arrivare a quello definitivo. All'inizio si chiamarono Feedback, poi il nome fu cambiato in The Hype fino a quando un loro amico suggerì loro U2, nome di un aereo spia americano che fu abbattuto in Russia nel 1960 durante la guerra fredda. Dopo un inizio fatto di concerti davanti a pochi intimi, prove in garage, si fecero notare dal giornalista della rivista musicale irlandese Hot press Bill Graham che li presentò quasi subito al loro attuale manager Paul Mcguiness. Nel 1979 gli U2 incisero il loro primo Ep formato da 3 canzoni , "U2three" che non ebbe molto successo ma che li fece notare in ambito nazionale. Così nel 1980 il loro manager fece firmare loro un contratto discografico con la Island records e un mese dopo uscì il primo singolo "11 o'clock tick tock" apripista del primo album "Boy" (in realtà questa canzone non fu inserita nell'album), per quello che fu uno dei migliori album di esordio di sempre nella storia del rock. L'anno succevo nel 1981 pubblicano il secondo album "October" che fu piuttosto travagliato e non ebbe successo come il primo. In questo periodo gli U2 cercano di farsi conoscere anche in America con ripetuti concerti a volte anche estenuanti in terra d'oltreoceano. La loro consacrazione in terra americana e non solo si ebbe però nel 1983 con la pubblicazione del terzo album "war" che affrontava temi decisamente più forti e maturi a tratti politici come per esempio nella canzone Sunday bloody sunday che critica il conflitto civile in Irlanda del Nord riferendosi alla Domenica di sangue dove nel 1972 diversi civili furono uccisi dai militari britannici . Sempre nello stesso anno esce l'album dal vivo "Under a blood red sky" che riprendeva varie fasi del War tour. Gli U2 avevano già un discreto successo così nel 1984 decisero, spiazzando la critica, di dare una svolta musicale alla loro carriera ingaggiando uno dei migliori produttori e musicisti della scena new age inglese, Brian Eno con il quale stringeranno un legame che si trascina ancora oggi. L'album della svolta sonora si chiama "The unforgettable fire" e presenta al suo interno alcune canzoni rimaste nella storia della band soprattutto live come "Pride in the name of love" o la stessa "Unforgettable fire" o come la ballata emotiva "bad" suonata con un intensità unica. Ma è nel 1985 che gli U2 si consacrano definitivamente a livello mondiale grazie al Live Aid organizzato da Bob Geldof a favore dell'Africa. Gli U2 si confrontano sul palco davanti a una sterminata platea televisiva insieme a mostri sacri come i Queen, Led Zeppelin, David Bowie etc...suonando Sunday bloody Sunday e una strepitosa e lunghissima (12 minuti) Bad lasciando in visibilio milioni di telespettatori e il pubblico allo stadio di Wembley. Dopo il succeso raggiunto con l'ultimo tour gli U2 si prendono una pausa di riflessione e cominciano a vivere esperienze diverse, Bono si reca in Africa insieme alla moglie e tocca con mano la povertà in cui versa quel continente traendone ispirazione, The Edge si appassiona alla letteratura e ai poeti americani recandosi più volte negli stati Uniti cogliendone il lato oscuro da un punto di vista politico-sociale. Questo percorso porta alla realizzazione , nel 1987, del loro album più venduto con 15.000.000 di copie e uno dei più influenti nel panorama musicale dell'epoca. Esce così, sempre spalleggiati da Brian Eno e Daniel Lanois, "The Joshua tree" che regalerà agli U2 per la prima volta la copertina del Time come migliore rock band dell'anno. I singoli all'interno di questo album sono memorabili, "with or without you" "where the streets have no name" " I still haven't found what i'm looking for" solo per fare alcuni nomi resteranno per sempre impressi nella memoria dei fans. Con quest'album Bono si consacra anche come autore dei testi, aperti a svariate interpretazioni, mai banali e sopratutto maturi. C'è persino una critica al governo dell'allora presidente americano Reagan per la sua discutibile politica estera nei confronti dei paesi centroamericani in "bullet the blue sky". Il tour che segue è un successo annunciato sia in America che in Europa con sold out ovunque. Il Joshua tree tour si protrae per 2 anni ed è proprio durante questo periodo che decidono di incidere un album che comprendesse pezzi dal vivo di "the joshua tree" e alcune canzoni inedite registrate durante le pause del tour nei famosi studi americani come in quello che vide l'esordio di Elvis Presley e a Dublino insieme ai grandi nomi della musica americana come Bob Dylan e il re del Blues B.B King. Il loro "percorso americano" sfocia quindi nel 1989 nella pubblicazione di "Rattle and Hum" che ebbe poco succeso fra la critica ma che fu comunque accolto bene dai fans. Il progetto comprendeva, oltre che l'album, un VHS e l'omonimo film documentario distribuito in diverse sale cinematografiche che riprendeva le date americane del "Joshua tree tour". Nell'ultima data in Europa a Dublino Bono annuncia davanti ai fans la fine di un ciclo che avrebbe portato grossi cambiamenti da parte della band. E infatti solo 2 anni dopo nel 1991 avviene la seconda svolta epocale della loro carriera. Gli U2 si lasciano alle spalle l'America e tornano a tempo pieno in Europa scegliendo come base di partenza per il loro nuovo album la città di Berlino, appena liberata dal muro e simbolo di rinascita e fermento creativo. Quello che ne seguirà sarà un vero e proprio pugno nello stomaco per i fans di vecchia data. I suoni si fanno decisamente industriali, la chitarra è graffiante più che mai, la voce di Bono viene a volte filtrata da strani effetti, il ritmo è ossessivo e pulsante tanto che risulterà attuale anche negli anni a venire. la rivoluzione sonora si chiama "Acthung baby" e sarà ancora oggi il loro secondo album di maggior successo (12.000.000 di copie). Anche in questo lavoro si trovano alcune delle loro canzoni più famose come la ballata "One" (la più tradizionale musicalmente parlando dell'album) che verrà anche ripresa negli anni 2000 insieme a Mary J Blige. Alcuni pezzi memorabili dal vivo come "Until the end of the world" che si ispira al tradimento di Giuda (ma anche in generale ad esperienze personali di qualche membro della band), "The Fly" singolo apripista dell'album e vero e proprio biglietto da visita del nuovo corso degli U2 con voce filtrata di Bono e chitarra "industriale" di Edge, La canzone d'apertura Zoostation , anche questa molto indicativa dei nuovi U2, a mysterious ways ed Ultraviolet. Insomma un album che spiazza tutti dove gli U2 prendono in giro lo star system, dove l'ronia la fa da padrone, così come il tradimento e la perdita di un amore. Come si intuisce anche qui i testi sono di altissimo livello, dove ognuno può arrivare a diverse interpretazioni. Il tour successivo , lo Zoo Tv, è anche questo di dimensioni epocali, forse il più mastodontico mai creato inferiore forse solo ai tour dei Pink Floyd, un villaggio globale immerso tra Trabant, video avveniristici e bombardamento mediatico. Bono si inventa dei personaggi (alter ego)da esibire sul palco come "La mosca", occhiali neri avvolgenti, giacca e pantaloni aderenti in pelle nera che fuoriesce da sotto il palco all'inizio del concerto cantando zoostation o come Mr Mirrorball man, un futuristico cowboy americano vestito con giacca e pantaloni luccicanti.

  2. #2
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: U2

    Il cambiamento della musica e dell'immagine degli U2 appare ancora più evidente in Zooropa, disco registrato durante la pausa del tour nella primavera del 1993 e uscito in luglio con la produzione di Eno, The Edge e Flood. Gli U2 immortalano nel disco il caos e le pressioni del tour, le immagini da villaggio globale, le ossessioni del "grande fratello" e imprimono alla loro musica una svolta elettronica ancora più decisa sconfinando addirittura nella dance con gli svariati remix di "Lemon" e le cupe atmosfere di "Numb" (cantata da The Edge). Nel disco c'è anche "Stay", canzone che Wenders userà come colonna sonora di un suo film. Fanno la comparsa nel proseguimento del tour precedente(adesso diventato Zooropa tour,) altri personaggi come Mr McPhisto, un altro alter ego di Bono Vox, raffigurato come un diavolo con relative corna che telefona dal palco ai potenti della terra (alla casa bianca per esempio di George Bush padre) interagendo con gli spettatori. Insomma sempre più spettacolare, sempre più villaggio globale con decine di schermi video, insert multimediali, effetti pirotecnici dove però la musica non viene persa di vista. Un tour massacrante e dispendioso che costringerà la band a una fase di stop lunga 4 anni, la più lunga della loro storia fino a quel momento. Nel 1995 comunque la band pubblica un progetto collaterale non marchiato U2 dal nome Passengers original soundtrack I, in collaborazione con il solito Brian Eno (in realtà è una sua idea). Un album di colonne sonore inventate e reali che spinge la sperimentazione sonora oltre i limiti ancor più di quello che aveva fatto Zooropa. L'album non ebbe un grande successo commerciale ma rimane comunque una chicca nella loro discografia. Vi partecipò anche Luciano Pavarotti nella canzone Miss Sarajevo dedicata alla gente di Sarajevo assediata dai Serbi durante la guerra dei balcani, dove lui cantava la parte da tenore. Da lì nacque anche un amicizia tra Pavarotti e gli U2 anche dal punto di vista dell'impegno sociale. Nel frattempo si dedicano ad alcune colonne sonore come Batman forever e mission impossible finchè arriviamo al 1997 , anno in cui gli U2 pubblicano il loro nono album in studio e per farlo si affidano ad un nuovo produttore. Per la prima volta dal 1984 Eno non partecipa alla produzione. Sarà infatti il noto dee-jay americano Howie B a fare da ispiratore alla band affiancato da Flood, Steve Osborne e Nellie Hooper. Esce quindi a marzo del 1997 "Pop" da molti considerato l'album più sottovalutato persino dagli U2 stessi. Pop si pone come lavoro continuativo degli album precedenti (achtung baby, Zooropa) ed infatti chi si aspettava un ritorno alle sonorità classiche fu ampiamente disatteso, il primo singolo infatti è Discotheque. La svolta già cominciata nel 1991 è portata all'estremo e sembra di essere stati catapultati dentro una pista da ballo. E la sensazione pervade anche in altri momenti, come in "Do you feel loved", e soprattutto in "mofo", un delirio techno/rock che altro non è che un inno alla madre di Bono defunta. Ma a voler guardare bene dietro alle apparenze Pop è tutt'altro che un disco dance o superficiale. Anche qui i testi sono molto forti con molti riferimenti alla religione che con una produzione più attenta sarebbe potuto essere una dei loro album migliori ( e lo è secondo molti fans )tant'è che la band avrebbe voluto riarrangiare il disco. L'album infatti non raccolse i consensi previsti tant'è vero che da subito cominciarono a circolare rumors secondo cui il prossimo disco degli U2 sarà un ritorno al rock classico. Intanto parte il Popmart tour che si concluderà solo a inizio del 1998 e che sarà a tutti gli effetti una delle più grandi produzioni della storia dei concerti dal vivo. Il concetto di villaggio globale è ancor più estremizzato, sul palco campeggia un enorme arco (il riferimento a Mc Donalds è tutt'altro che sottile) e alle spalle della band c'è il più grande megaschermo mai usato (oltre 200 metri quadrati di pixel e circuiti elettrici), gli effetti ottici e di luce vengono amplificati al massimo. Lo spettacolo è affascinante ma a tratti stordente, i biglietti venduti sono milioni ma molti tra i fans sono delusi da questo radicale mutamento. Sicuramente i due concerti più importanti sono quello di Reggio Emilia, passato alla storia come il concerto di un singolo performer più visto (150.000 persone) in assoluto e quello, pochi giorni dopo, di Sarajevo, trasmesso in tutto il mondo. A Sarajevo per la prima volta gli U2 canteranno dal vivo la canzone interpretata con Pavarotti per il progetto Passangers: "Miss Sarajevo".
    Nel 1998 esce The best of 1980-1990 il primo greatest hits degli U2, album che raccoglie 14 canzoni da "I will follow" a "All i want is you". La raccolta è il primo episodio di un più ampio progetto articolato su tre antologie. Nel 1999 gli U2 lavorano alla colonna sonora del film di Wim Wenders, "The million dollar Hotel", sceneggiatura scritta dallo stesso Bono. Dopo la delusione commerciale di "pop" esce nel 2000 "All that you can't leave behind", l'album del ritorno alle origini con Brian Eno che rientra nei ranghi. Gli U2 quindi scelgono di non rischiare più, di non osare e a giudicare dalle vendite non si può dire che la scelta si sia rivelata sbagliata. E' infatti il loro album più venduto dai tempi di Achtung baby , ha infatti venduto 12.000.000 di copie ed ha permesso di aggiungere fans più giovani alla loro schiera di ammiratori. Musicalmente come detto c'è un tentativo di recuperare le vecchie sonorità dei primi album, anche se a dire il vero ci riesce solo in parte. Il singolo che anticipa l'album è Beautiful day, un inno carico di speranze e che è diventato una presenza fissa nei concerti dal vivo. Da menzionare anche alcuni brani come Walk on dedicata alla politica birmana recentemente liberata dal regime Aung San Suu Kyi, "Kite" dedicata al padre di Bono che proprio in quel periodo stava morendo di un male incurabile, "New York" dedicata ovviamente alla grande mela. Anche il tour successivo, l'Elevation tour ebbe un grande successo, stavolta con un grande palco a forma di cuore più minimalista senza tanti effetti mirabolanti ma comuque di grande impatto. Dopo l'ennesima fatica da concerti gli U2 si prendono un altra pausa fino al 2004 quando pubblicano "how to dismantle an atomic bomb" il loro undicesimo album in studio che vendette anche lui abbastanza (10.000.000 di copie). In origine gli U2 volevano realizzare un disco puramente Rock, i quattro cercarono di cambiare produttore (Chris Thomas). Tuttavia, quando l'uscita dell'album sembrava prossima, venne cambiato nuovamente con Lillywhite, produttore dei loro primi album, che li aveva comunque seguiti nel corso della loro carriera. A questi si aggiungono molti altri interventi in fase di produzione, tra i quali Flood, Brian Eno, Lanois e Jacknife Lee. l singolo Vertigo permise all'album di avere un grande riscontro di vendite, non di molto inferiori a quelle del suo predecessore.

    Tuttavia c'è da dire che anche qui il vero ritorno alle origini non si concretizza fino in fondo. Da menzionare tracce come All Because of You (filo-Zeppeliana) Miracle Drug (bella ballata) Love and peace or else (l'unica che ricorda le sonorità anni 90), Original of the Species e Sometimes You Can't Make It On Your Own. Quest'ultima canzone, scritta da Bono per ricordare il padre, Bob Hewson (venuto a mancare nel 2001), vincerà poi il Grammy Awards 2006 quale migliore canzone rock dell'anno (Best Rock Performance by a Duo or Group with Vocal and Song of the Year). Il tour che segue si attesta agli stessi livelli dell'Elevation tour con un buon numero al seguito di spettatori in tutto il mondo. C'è il tempo per gli U2 nel 2005 di entrare nella famosa hall of fame insieme a mostri sacri del passato e del presente come Bruce Springsteen, Jimmy page dei Led Zeppelin, etc... La band viene premiata dinanzi ad un pubblico seduto ai tavolini durante la consegna del riconoscimento. Per l'occasione suonano una delle hit di Achtung baby, "until the end of the world". Dopo 5 anni dall'uscita di Atomic bomb esce nel 2009 l'ultima fatica della band dublinese " No line on the Horizon"
    Ultima modifica di Paulie; 08-03-2011 alle 03:35

  3. #3
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: U2

    E anche in questo caso cercano di spiazzare il pubblico. Dopo un parziale ritorno alle origini nel 2001 e 2004 gli U2 cercano di cambiare le carte in tavola ancora una volta e realizzare un album meno diretto, più ispirato con uno stile sempre riconoscibile ma comunque distante dal periodo anni 90. Se i primi 2 dischi degli anni 2000 erano più diretti, più semplici da assimilare, più commerciali, questo lavoro vuole essere più introspettivo, più intimo almeno per 2 terzi del disco. A differenza dei precedenti lavori, molti testi di No Line On The Horizon sono scritti in terza persona da Bono, il quale veste i panni di personaggi che hanno smarrito la propria identità, e che ormai non hanno il tempo di lottare per i valori nei quali si identificano. Dopo una prima collaborazione con Rick Rubin gli U2 tornano a collaborare con i fidati Brian Eno e daniel Lanois, compagni di tanti successi commerciali. Le sessioni per la registrazione con i nuovi produttori iniziarono nel luglio del 2007 a Fez, in Marocco. La scelta di questa città cadde a seguito della visita che effettuata da Bono al Festival internazionale di Musica sacra, che si tiene ogni anno nella città marocchina. La band e i produttori presero in locazione un riad di un albergo, per trasformarla in sala di registrazione. Registrare a Fez durante il Festival internazionale di musica sacra, ha influenzato la band nello scrivere le canzoni dell'album. Vi sono, infatti, delle contaminazioni dalla musica hindu, ebraica e il canto sufi. Il bassista, Adam Clayton, ha dichiarato come la musica che si sentiva durante il festival avesse un che di ancestrale.

    Bono, dichiarerà in seguito, come siano stati di grande stimolo artistico per la band questa esperienza e l'incontro con la cultura musicale marocchina. Tra le canzoni da annoverare abbiamo Fez - Being born, la canzone sicuramente più innovativa dell'album intrisa di atmosfere orientaleggianti con sonorità più vicine ad opere come Achtung baby, in "Moment of Surrender" si parla del dramma dei tossicodipendenti: individui anonimi e fuori dal mondo. È un brano struggente, ricco di immagini che ci comunicano l'impotenza di queste persone di fronte alla loro dipendenza, e interpretato magistralmente dalla voce graffiante di Bono. "Cedars of Lebanon", invece, descrive la dura vita di un giornalista inviato di guerra, lontano dagli affetti familiari del quale viene messo in luce soprattutto l'aspetto della solitudine. come No Line On The Horizon, Magnificent e Unknown Caller: un incrocio tra il pop melodico e il rock, nel quale si distingue l'inconfondibile suono della chitarra di The Edge.

    si distaccano molto dal resto della produzione i brani "get on your boots" , "Crazy tonight" e "Stand up comedy" più commerciali-
    Non è certamente un disco sperimentale come Achtung Baby del 1991, ma No Line on the Horizon, realizzato in collaborazione con gli storici produttori Brian Eno, Daniel Lanois e Steve Lillywhite, racchiude tutta la carriera artistica degli U2 ma che purtroppo, per via della crisi che ha colpito il mercato musicale, non ha venduto tantissimo, poco più di 4 milioni di copie. Il succesivo tour "360 tour" e tutt'ora in svolgimento e la sua caratteristica principale è la presenza di un enorme artiglio che avvolge il palco circolare così da avere un contatto con il pubblico maggiore.


    Serata alla hall of fame, until the end of the world
    http://www.youtube.com/watch?v=H_PIq...layer_embedded

    The Fly, Elevation tour live from Boston 2001
    http://www.youtube.com/watch?v=bEyrhdBIyD8

    Zoostation, Zoo Tv tour 1991
    http://www.youtube.com/watch?v=OHdWT4Izknc

    Bad, Live Aid 1985
    http://www.youtube.com/watch?v=WKPV9tUmxt4
    Ultima modifica di Paulie; 08-03-2011 alle 12:19

  4. #4
    FINLEY MOD


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    701

    Predefinito Re: U2

    Grandissimi **

  5. #5
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    471

    Predefinito Re: U2

    Brav ma personalmente non mi piacciono

  6. #6
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    463
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: U2

    Molto bravi, mi piacciono le loro canzoni!

  7. #7
    V.I.P


    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    937

    Predefinito Re: U2

    Non mi piaciono

  8. #8
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    29

    Predefinito Re: U2

    personalmente li adoro!!!mi piacciono molto le loro song!!e poi li ho grazie a mio padre che li ascoltava..e li ascolta anche adesso contagiando anche me!

  9. #9
    V.I.P


    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    940
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: U2

    Molto bravi!

  10. #10
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    7

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •