Vai a Team World Shop
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Ti Amo da sempre

  1. #1
    V.I.P


    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,106

    Predefinito Ti Amo da sempre

    ho deciso di postare questa breve ff che da tempo era nel mio pc a pochi minuti dal mio 21esimo compleanno....

    Una voce interruppe il sonno di Elisa…
    Elisa una ragazza della provincia di Genova di 19 anni, con unico sogno diplomarsi a pieni voti all’accademia di Arti Sceniche… Presa la maturità scientifica aveva deciso di non iscriversi all’università, ma di continuare a studiare danza e musica ad un livello più avanzato…

    X:”elisaaaaa”
    E:”mamma cosa urli?!?!? Oggi è domenica e posso dormire quanto voglio….”
    M:”lo so, ma devo dirti una cosa importante”
    E:”avanti racconta”
    M:”ti ricordi quando siamo stati per un anno a Milano?”
    E:”mamma avevo tre anni non ricordo nulla”
    M:”bhè tuo padre era stato mandato in trasferta per un anno a Milano e noi ci siamo trasferiti… insomma abitavamo vicino ad una famiglia…. Ti ricordi avevano due figli, ora hanno 24 e 28 anni”
    E:”no mamma non li ricordo”
    M:”bhè ci giocavi sempre, hai pianto tanto quando siamo partiti, cmq ci siamo sempre tenuti in contatto e verranno qui da noi per una settimana…. Devono fare un lavoro per la loro azienda”
    E:”e tu mi hai svegliato per dirmi questo? Bene ora lasciami dormire”

    Eli non ricordava quei ragazzi, ma inconsapevolmente li conosceva benissimo

    3 maggio 2010

    E:”mamma io vado in accademia”
    M:”ma non sono finite le lezioni?”
    E:”si, ma ci prepariamo per gli esami, tornerò per le 16…. Mi fermo al porto a vedere TRL On The Road… ci sono i Finley….”
    M:”mmm ok, ricordati che quando torni troverai….”
    E:”si i tizi di Milano, ora vado ciao”

    Così dopo la mattinata passata in Accademia si diresse al porto per assistere all’esibizione di una delle sue band preferite….
    Appena iniziarono a suonare Eli si soffermò su gli occhi del cantante….

    Certo che Pedro sei proprio bello….

    Il cantante incrociò gli occhi di una ragazza e pensò,….

    Cavolo quegli occhi, mi ricordano qualcuno… ma non può essere lei….

    Finito la performance Eli tornò a casa nel frattempo….

    K:”ohi Pè allora non torni a Milano con noi?”
    P:”no devo andare da questi amici dei miei…. Cvd direttamente ai TRL Awards….”
    D:”ti portiamo noi a casa di sti tizi”
    P:”certo tanto è sulla strada…:”
    S:”ok cantante… e se hanno qualche figlia fi*ga è mia”
    P:”sei sempre il solito”

    E.”mamma sono a casa”
    M:”oh eli, loro sono i signori Pedretti,Lorella e Claudio… presto arriverà anche il loro secondogenito”
    E:”piacere”
    L:”come sei cresciuta”

    Intanto i ragazzi erano arrivati sotto casa di Eli

    S:”sei sicuro che abiti qui?... “
    P:”si il navigatore dice che è questa la casa,…. Vabhè io citofono”

    DRIN DRIN

    E:”vado io… chi è?
    P:”Ehm sono Marco il figlio…”
    E:”si ti apro quarto piano”

    Appena se lo trovò davanti rimase sbalordita

    Cavolo, ma è Pedro dei Finley

    Aspetta è una nostra fan, è la ragazza sul quale mi sono soffermato… cavolo avevo ragione e lei la bambina che volevo tenere sempre in braccio… com’è cresciuta…

    E:”ehm io sono Elisa… tu sei Pedro”
    P:”si…. Caspita sei cresciuta tantissimo”
    E:”scusami, ma io non mi ricordo nulla di quel periodo”
    P:”certo eri così piccina”
    E:”entra, non stare sulla porta”

    M:”oh, ma lui è vostro figlio…. Mia figlia ha la camera tappezzata dalle sue foto”
    E:”mamma potresti non mettermi in imbarazzo? Grazie”
    M:”ma quale imbarazzo, sto solo dicendo che sei..:”
    E:”mamma”
    M:”va bene, porta Marco in camera tua?”
    E:”perché?”
    M:”dovete condividere la camera”
    E:”stai scherzando?”
    M:”no perché? Dai avanti”

    Pedro assistette alla scena divertito

    Così Eli portò Pedro nella sua camera… una stanza davvero graziosa e molto spaziosa… la madre aveva ragione era piena di poster dei Finley e poi ovunque c’erano trofei e sue foto… Pedro ne prese in mano una

    P:”è il tuo ragazzo?”
    E:”ehm si lui è Luca, ci siamo conosciuti a tre anni in Accademia… stiamo insieme da tre anni”
    P:”suppongo che tutti questi trofei siano i tuoi ?”
    E:”si li ho vinti a danza….”
    P:”sei molto brava allora”
    E:”così dicono… bhè sarai costretto a condividere il letto con me… come vedi è un matrimoniale”
    P:”fa niente, a me non da fastidio”
    E:”ok, ti lascio sistemare le tue cose”
    Pedro guardò ancora quelle foto, era davvero bellissima…. Ricordava ancora quella bambina dagli occhioni verdi e i boccoli castani che correva sempre tra le sue braccia…. Era cresciuta, ma lui vedeva ancora quella piccola….

    Dopo circa un’ora Eli bussò alla porta di camera sua

    E:”ehm, Pedro… cosa ci fai con la mia chitarra in mano?”
    P:”scusa, la rimetto subito al suo posto”
    E:”no scusa tu, ma non permetto a nessuno di toccare i miei strumenti”
    P:”strumenti?”
    E:”si vieni”

    E lo portò in sala dove c’erano un pianoforte

    P:”lo sai suonare?”
    E:”si,”
    P:”wow, e magari canti anche…”
    E:”me la cavo”
    P:”cmq eri venuta a dirmi qualcosa?”
    E:”ah si, se volevi venire a mangiare una pizza con me?”
    P:”si ok, ma portami…”
    E:”tranquillo questo è un paese piccolo, non troverai tante fan”
    P:”ok”

    Fecero un paio di metri e si trovarono dentro ad una pizzeria

    X:”ciao amore”
    E:”amore…. Pedro lui è Luca il mio ragazzo”
    P:”piacere”
    L:”piacere”
    E:”Luca è il figlio dei proprietari di questa pizzeria e ogni tanto da una mano al pizzaiolo”
    L:”Eli posso parlarti un attimo?”
    E:”certo”
    L:”potevi anche dirmelo che era il cantante dei Finley”
    E:”te lo avrei detto se lo avessi saputo”
    L:”mmm stai attenta”
    E:”ma si… ora possiamo ordinare?”
    L:”si… cosa prendete?”
    E:”io una birra chiara e una margherita”
    P:”idem”

    Eli e Pedro si sedettero ad un tavolo e mangiarono la loro pizza

    E:"Pè vado un attimo in bagno e poi possiamo tornare a casa"
    P:"certo ti aspetto qui"

    Nel frattempo Pedro vide avvicinarsi una ragazza a Luca e tentò di baciarlo, ma lui la scansò e rivolse lo sguardo verso il tavolo di Pedro e Eli… il cantante rimase perplesso su quel comportamento….

    E:”Pedro possiamo andare”
    P:”si, ma Eli chi è quella vicino a Luca?”
    E:”è Sabina, lavora qui come cameriera…. Ti piace?”
    P:”ehm no… cosa vai a pensare… dai andiamo a casa”

    In pochi minuti furono a casa e con un po’ di imbarazzo si misero a letto

    E:”notte Pedro”
    P:”notte stellina”
    E:”come mi hai chiamato?”
    P:”stellina”
    E:”sai, questo non l’ho mai dimenticato…. Ricordo quando mi chiamavi così da bambina”
    P:”io non ho mai smesso di pensarti” disse sottovoce
    E:”hai detto qualcosa?”
    P:”che è meglio dormire”
    E:”si hai ragione”

  2. #2
    V.I.P


    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,106

    Predefinito Re: Ti Amo da sempre

    “grazie per il tempo pieno
    grazie per la te più vera
    grazie per i denti stretti
    i difetti
    per le botte d'allegria
    per la nostra fantasia”

    P:”ma che cos’è?”
    E:”scusami è la mia sveglia”
    P:”ma che ore sono?”
    E:”ehm, le 6”
    P:”e cosa ci fai sveglia a quest’ora?”
    E:”alle 7:20 ho il treno per andare in accademia”
    P:”e ti devi svegliare così presto?”
    E:”si…. Ora continua a dormire, e scusami ancora”
    P:”ehi se vuoi ti vengo a prendere all’uscita, se mi lasci usare la tua macchina”
    E:”no tranquillo, è troppo complicato da spiegare dove si trova l’ accademia”
    P:”ok….”

    Eli uscì da quella stanza fece colazione si preparò e tornò in camera a prendere la sua borsa

    P:”ehi, non mi saluti”
    E:”scusa, pensavo dormissi…. Cvd per pranzo ciao”
    P:”ma io volevo un bacino”

    Così Eli si avvicinò e gli diede un piccolo bacio sulla guancia….

    Siccome Luca aveva l’influenza e non si era presentato in Accademia, Eli decise di fargli una sorpresa….così avvisò casa e si avviò in pizzeria

    E:”ciao Luciana, Luca?”
    Lu:”oh Elisa, Luca è in casa…. Sali pure è aperto”
    E:”grazie”

    Così Eli salì le scale e si trovò davanti Luca a letto con Sabina…. Socchiuse la porta e scappò in lacrime

    Passarono le ore e Eli non tornava a casa….

    Nel frattempo Pedro tornò da una passeggiata in paese

    MaE:”oh finalmente sei tornato, non riusciamo a trovare Eli…”
    P:”oddio, sarà da Luca, vado a cercarla e vi avviso”

    Così Pedro andò da Luca in pizzeria e lo trovò a scherzare con Sabina

    P:”ehi, hai visto elisa”
    L:”no oggi non è passata”
    MaL:”veramente è passata ed è scappata in lacrime, credevo aveste litigato”

    Dallo sguardo complice di Sabina e Luca, Pedro intuì qualcosa

    P:”senti di solito dove va quando è triste?”
    L:”nel parchetto qui dietro”
    P:”grazie”

    Così di corsa andò a cercarla….

    Pedro la trovò seduta su una panchina in lacrime

    P:”ehi, guarda che a casa sono tutti preoccupati per te” e si sedette vicino a lei passando il suo braccio dietro le sue spalle
    E:”non mi importa”
    P:”anche se probabilmente conosco il motivo delle tue lacrime, ti va di parlarne?”
    E:”c’è poco da dire, ho trovato Luca a letto con Sabina” e scoppiò a piangere
    P:”ehi, piccolina.. mi dispiace tantissimo, avevo sospettato qualcosa, c’era troppa complicità tra quei due”
    E:”chissà da quanto andava avanti”

    Così Pedro l’accolse tra le sue braccia e cercò di tranquillizzarla….

    P:”aspetta, avviso i nostri genitori”

    Così compose il numero

    P:”mamma, l’ho trovata…. Andate fuori a cena…. Ecco magari andate anche al cinema, vedete lo spettacolo di mezzanotte…. Ma che dici non mi serve casa libera a Eli è successa una brutta cosa e ha bisogno di un po’ di tranquillità…. si stai tranquilla…. A domani” così Pè tornò da Eli

    P:”vieni, torniamo a casa”
    E:”ma i miei mi riempiranno di domande”
    P:”tranquilla, gli ho detto di sparire”
    E:”grazie , se non ci fossi tu”
    P:”tranquilla, vieni” e la strinse a se

    Arrivati a casa Pedro scappò in cucina e ritornò con un barattolo di gelato e uno di nutella….

    P:”in questi casi è concesso mangiare tanti dolci, anche ad una ballerina come te…. e poi è di base piangere di fronte a un film romantico” Eli rise
    P:”bhè almeno ti ho fatto ridere”

    Si sdraiarono sul letto e accoccolata tra le braccia del ragazzo guardarono “i passi dell’amore”….
    I loro corpi si incastravano perfettamente….in tanto Pedro le accarezzava dolcemente la testa e ogni tanto le lasciava qualche tenero bacio sulla fronte e pensava

    Come ho fatto a stare tutto questo tempo senza di lei….ok l’ultima volta che l’ho vista aveva 3 anni e sarei pazzo a dire che a 8 anni mi ero preso una cotta per lei, ma era una bambina bellissima e ora che è cresciuta lo è ancora di più…mi si stringe il cuore a vederla così…. Povera la mia piccola….

    Finito il film Eli fece una lista sui difetti di Luca

    E:”come ho fatto a uscirci per tutto questo periodo… ha una lista infinita di cose che non mi piacciono”
    P:”semplicemente ne eri innamorata”
    E:”può essere”

    Ridendo e scherzando si addormentarono abbracciati….

    Ma un nuovo giorno iniziò

    P:”mmm la tua maledetta sveglia”
    E:”scusa….”
    P:”scusa tu… ma ancora per quanti giorni dovrai svegliarti a quest’ora?”
    E:”fino alla fine di maggio, poi vacanza fino a ottobre”
    P:”però, allora ne vale la pena svegliarsi all’alba…. Oggi cosa ti va di fare?”
    E:”ehm, io vado a vedere i Lost al porto, sono ospiti a TRL on The Road… vieni anche tu?”
    P:”verrei volentieri stellina, ma ci saranno troppe fan… ti prometto che ai TRL Awards ti farò conoscere tutti”
    E:”ok…però potresti raggiungermi a Genova con la mia macchina, almeno ti faccio visitare la città…”
    P:”si ok, ora torno a dormire”
    E:”allora cvd per le tre… sogni d’oro” e gli lasciò un tenero bacio sulla guancia

    Appena arrivata in Accademia, Luca le andò incontro

    L:”amore”
    E:”amore un corno lo so che mi tradisci con Sabina… sei uno s*****o” e gli lanciò la fedina

    Luca non fece niente per fermarla, sapeva di averla persa…..

    Finita la diretta di TRL, Pedro e Elisa si incontrarono in centro

    P:”ciao stellina….come ti senti?”
    E:”bene…”
    P:”sono stati bravi i miei colleghi?”
    E:”si ma mai quanto tu”
    P:”uuu grazie… vieni” e la trascinò dentro H&M
    E:”che facciamo qui?”
    P:”voglio farti un regalo e so che vai pazza per questo posto”
    E:”ma dai non è il caso… però ieri sera hai ascoltato tutto quello che ho detto…”
    P:”certo, mi sono perso 17 anni della tua vita, dovevo recuperare”

    Così fecero un giro nel negozio e Eli comprò una semplice canottiera viola che Pedro le strappò dalle mani

    P:”autografo?”
    E:”vuoi autografarmi la maglietta?”
    P:”si e sabato lo faranno anche gli altri… ti voglio nel backstage”
    E:”dici sul serio?”
    P:”certo” così Eli gli saltò in braccio e lo riempì di baci
    P:”ehi, dovrò farti più spesso delle sorprese se questo è il trattamento”

    Imbarazzata Eli si sciolse da quell’abbraccio….
    Passarono tutta la giornata a scherzare e spesso a coccolarsi...

  3. #3
    V.I.P


    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,106

    Predefinito Re: Ti Amo da sempre

    Sabato 8 maggio era arrivato, Eli stava molto meglio e con al suo fianco Pedro si sentiva rinata… provava qualcosa per lui di diverso, non era un semplice amico, era molto di più…

    Eli dormiva ancora beatamente tra le braccia di Pedro, quanto sentì qualcosa di morbido sulla sua spalla…

    P:”stellina è ora di svegliarsi”
    E:”mmm no ti prego, voglio stare ancora così” e si voltò verso di lui
    P:”lo so anche io, starei tutto il giorno abbracciato a te ma dobbiamo andare”
    E:”ok, ma stiamo ancora dieci minuti qui”
    P:”ok, ma solo 10” e le spostò una ciocca di capelli dal viso

    Pedro non la lasciava andare e il loro visi si stavano avvicinando, ma qualcuno li interruppe

    X:”Pedro noi… oh scusate” si staccarono
    P:”niente… dimmi mamma”
    MaP:”ero venuta a dirti che io e tuo padre torniamo a Milano fra un paio di ore”
    P:”ok va bene, ora noi andiamo a Genova per i TRL Awards”
    MaP:”ok, fammi salutare Elisa” l’abbracciò
    MaP:”oh piccola, voglio vederti più spesso e non avere paura di innamorarti di nuovo”

    E con quella frase lasciò la stanza….


    Dopo colazione salirono in macchina di Eli e si diressero verso il porto di Genova

    P:”tesoro, perché sei così silenziosa?”
    E:”pensavo che fra un po’ incontrerò i miei cantanti preferiti e sono un po’ agitata”
    P:”dai stai tranquilla, non mangiano” e le accarezzò la guancia

    Appena arrivarono Pedro le prese la mano

    P:”piccola respira, pronta?”
    E:”pronta” e insieme si diressero verso il backstage

    X:”oh Pedretti, ti avevo detto che se conoscevi una f*iga dovevi farmela conoscere “
    P:”ste sei sempre il solito…. Ragazzi lei è Elisa….”
    S/D/K:”piacere”
    X:”oh, fratello finalmente sei arrivato…. E questa chi è?”
    P:”Omar, ti ricordi di Elisa?”
    O:”aspetta non sarà mica la mia bambina?”
    P:”si è proprio lei”
    O:”mamma quanto sei cresciuta..” e la strinse a se
    S:”sottolineerei che è una figa” disse sottovoce
    O:”guarda che ti ho sentito… guai chi me la tocca… Eli ti ricordi quando ti spingevo sull’altalena”
    E:”ehm veramente ricordo poco…. “
    O:”certo, eri talmente piccola… vieni ti porto a conoscere altri cantanti”

    Così si diressero verso dei camerini

    D:”ehi Pedretti è veramente carina”
    K:”e qui qualcuno la guarda con occhi da pesce lesso”
    P:”ma cosa stai dicendo Ka…. Andiamo a provare va”

    Così passò la giornata e arrivò il momento dell’esibizione dei Finley

    E:”spacca tutto”
    P:”si con te sotto al palco sarà tutto più facile…. Dopo stiamo insieme, non posso lasciarti andare così presto, sei un dono troppo importante, ti voglio più di qualsiasi cosa al mondo… dirti che ti amo è presto, ma dirti che ti adoro è troppo poco…” e le lasciò un bacio sulle labbra

    Eli rimase sbalordita da quel gesto, non se lo aspettava… forse Pedro provava qualcosa per lei come Eli la provava per lui….

    Finita la performance Eli si diresse verso il camerino dei Finley, ma sentì parlare e si fermò

    S:”Pedro che cosa stai combinando, perché l’ hai baciata…. Lo sai che sei fidanzato…. A Milano abbiamo incontrato Chiara e ha detto che non rispondevi alle sue telefonante e non ti facevi mai sentire… avanti amico non puoi buttare all’aria una storia di 4 anni per una ragazzina”

    Eli a quelle parole scappò senza ascoltare la risposta di Pedro

    P:”Ste non è una ragazzina....e poi le cose con Chiara non vanno da tempo…. e la voglio lasciare…. Con Eli sto bene, mi ha rapito come non succedeva da tempo… con lei è tutto diverso, non oso pensare quando dovrò salutarla ed è per questo che voglio chiederle di provarci a stare con me e di seguirci in tour”
    S:”allora corri a dirglielo”

    Nel frattempo Eli scontrò qualcuno

    X:”ehi dove vai di corsa?”
    E:”ah Ka sei tu…. Vado a casa…”
    K:”ehi, ma stai piangendo mi dici che hai ?”
    E:”niente e corse via”
    K:”aspetta”

    Pedro uscì dal camerino e cercò Eli

    P:”ehi Ka… hai visto Eli?”
    K:”si era appoggiata alla porta del camerino e poi è scappata via in lacrime”
    P:”no deve aver sentito di Chiara”
    S:”scusa non le hai detto che eri fidanzato?”
    P:”no”
    K:”ma dico sei scemo…. L’hai ferita…. Potevi, cioè dovevi dirglielo”
    P:”vado da lei “
    K:”mi spiace ma abbiamo delle interviste e dobbiamo prendere subito l’aereo per la data di domani”
    S:”si sarà sentita usata”
    P:”non voglio perderla…”
    S:”lo so amico, ora andiamo…. Vedrai che si sistemerà tutto”


    Un anno dopo

    S:”allora Pedro sei sicuro di quello che stai facendo?”
    P:”ho altre alternative? Chiara aspetta mio figlio”
    D:”si, ma non la ami e poi non è obbligatorio sposarsi”
    S:”e poi diciamocelo, siamo sicuri che sia tuo figlio? Nell’ultimo periodo è sempre con Cris… io avrei qualche dubbio”
    K:”lei l’hai più sentita?”
    P:”no… sono andato da lei, ma si è fatta negare… l’ho chiamata e ha sempre buttato giù e poi si è ripresa l’ultima volta che l’ho cercata si stava baciando con uno”
    D:”ma tu non l’hai dimenticata?”
    P:”come potrei la amo”
    S:”chissà se sai che ti sposi”
    K:”lo saprà si…. È scritto su tutti i blog e giornali”


    Intanto Eli era a casa e le suonò il telefono

    E:”pronto”
    X:”ehi donna”
    E:”ciao Omar come stai?”
    O:”bene tu?”
    E:”bene”
    O:”dalla voce non si direbbe”
    E:”cosa dovrei fare tuo fratello sta per sposarsi”
    O:”sta andando avanti come hai fatto tu…:”
    E:”cosa vuoi dire?”
    O:”prima di scoprire che Chiara fosse incinta è venuto a cercarti all’accademia, almeno li non l’avresti evitato, e ha visto che ti baciavi con un altro…. Era corso li per dirti che quella sera non avevi ascoltato tutto il suo discorso…. Voleva dirti che aveva lasciato Chiara per amare solo te… Poi Chiara ha detto di essere incinta e così ha deciso di sposarla”
    E:”aspetta, ma io non sono fidanzata con nessuno”

    *inizio flashback*
    X:”Eli allora stasera ci vediamo come al solito per provare”
    E:”certo Matteo… alla solita ora”

    E Matteo la baciò sulle labbra, ma Eli si staccò

    E:”non posso, o meglio non me la sento…. Sono ancora innamorata di una persona e non fraintendermi tu sei un bellissimo ragazzo, ma stare con te in questo momento significherebbe usarti per dimenticare lui”
    M:”si ho capito…. Scusa”
    *fine flashback”

    O:”non ci credo…e lui sta per sposare quella racchia”
    E:”Omy io lo amo”
    O:”corri qui e impedisci questo matrimonio…”
    E:”si, ma Chiara aspetta un suo bambino”
    O:”si ma Pedro ama te”
    E:”non so se arriverò in tempo, la cerimonia è fra 3 ore”
    O:”corri”

    Così Eli salì sulla sua macchina e dopo due ora a causa del traffico arrivò a casa di Pedro e suonò

    X:”eli”
    E:”Ka dimmi che è ancora qui”
    K:”si è di sopra”

    Così corse al piano di sopra e lo trovò con lo smoking pronto per il grande passo

    E:”Marco”

    Pedro riconobbe quella voce e si voltò

    P:”Eli”
    E:”so che penserai che sono pazza a correre qui…. Ma io ti amo e pensare che fra meno di un’ora sarai per sempre di un'altra donna mi uccide… Pedro io non sono fidanzata… chiunque mi abbia baciata l’ho respinto… perché io amo solo te”

    Pedro la prese tra le braccia e la baciò dolcemente

    P:”amore, non sai quanto io abbia aspettato questo momento…. Ti amo ti amo ti amo”

    E si baciarono ancora e ancora

    K:”ehmm noi siamo contenti per voi… ma dobbiamo risolvere questa cosa del matrimonio”
    X:”oh credetemi finirà molto molto presto”
    K:”Lory che cavolo ci fai qui? Dovresti essere dalla sposa”
    L:”si ma guardate, ho il modo per far annullare il matrimonio” e diede il telefono a suo fratello
    K:”devo vedere il video?”
    D:”certo scemo”

    Video
    C:”allora Cris, ormai è fatta… quello scemo di Pedro pensa che il figlio sia il suo, quando in realtà è il tuo… mi sposerà, partorirò, divorzierò e lui sarà costretto a mantenermi”
    Cr:”amore il tuo piano andrà a buon fine”
    C:”certo, ne beneficeremo tutti”
    Fine video

    K:”meno male che c’è la mia sorellina”
    L:”bhè sono un genio”
    S:”bhè dobbiamo fargliela pagare “
    E:”io ho un’idea”
    Pedro era davanti alla altare che aspettava Chiara, appena fece il suo ingresso in chiesa,Eli fece partire il video proiettato su un maxivideo… così gli invitati poterono vedere ciò che aveva architettato Chiara…
    Le nozze furono annullate…
    Pedro prese per mano Eli e la portò fuori dalla Chiesa

    P:”amore partiamo”
    E:”e per dove?”
    P:”usiamo il viaggio di nozze che avevo organizzato”

    così salirono sulla macchina diretti all'aeroporto per iniziare una nuova vita insieme.

    FINE

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •