Vai a Team World Shop
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    444

    Predefinito “I hope that I don’t fall in love with you”

    Questa è la mia seconda one shot, e come la prima è stata ispirata da una canzone. Questa l'ho sentita per caso ma mi ha colpito subito ed è proprio quella da cui prende il titolo. Spero possa piacervi. Io l'ho sentita molto mentre la scrivevo. Buona lettura.

    Solita festa in grande in cui la maggior parte delle persone presenti non le conosci. In realtà non riesco nemmeno a capire quale sia stato il motivo che mi ha spinto a lasciare i miei amici a casa e arrivare in questo locale per la festa di un quasi sconosciuto, sedendomi in un angolo della sala. Ordino la mia solita birra e la sorseggio piano osservando la gente intorno a me divertirsi come matti. Faccio molta attenzione a non consumarla in fretta, stasera non avrei voglia nemmeno di fare qualche passo per prendere un altro boccale. Lo so, non sarebbe lo spirito giusto per stare ad una festa e, come già detto, non ho la minima idea per cui io possa essere ancora qui. Semplicemente il mio amico, quando mi ha invitato, mi è sembrato ci tenesse troppo a vedermi, così eccomi qui. Poi, tra tutte le persone che occupano la sala, ne vedo una che mi colpisce da subito. I miei occhi cominciano a luccicare davanti a tanta bellezza ma il malumore continua ad esserci. Spero di non cascarci stasera, spero di non innamorarmi di te. Semplicemente perché innamorarmi mi rende triste. Ci ho già provato tante volte ma il sentimento che nasceva in me era sempre lo stesso. Ho sentito spesso persone parlarmi dell'amore, anche i miei amici lo facevano, ma per loro, innamorarsi, era quasi una situazione mistica. Poi ho cominciato a pensare che il problema fossi io, facendo ricadere, in seguito, la colpa sulle ragazze che mi facevano innamorare senza poi nemmeno ricambiare. Ti vedo camminare lentamente verso di me, ma ovviamente non è me che cerchi, non ci conosciamo. Ti guardi intorno continuando a sorseggiare, il tuo drink. Poi mi chiami.
    «Scusa, hai visto in giro Andrea?» mi chiedi semplicemente, come se ci conoscessimo da una vita e come se io dovessi conoscere Andrea.
    «Andrea?!» domando perplesso, sono sicuro di non conoscere nessuno con questo nome
    «il festeggiato» rispondi con ovvietà.
    In quel momento mi rendo conto che forse, il mio amico, non era proprio il festeggiato. Ma oramai chi ha più voglia di andare via?
    «Oh, Andrea. No, non l'ho visto» sorrido nascondendo la tristezza che nonostante tutto sento ancora dentro. E spero ancora di non innamorarmi di te. Perché succede sempre così.
    Ti allontani, sicuramente cercando Andrea, il ragazzo che a quanto pare è il festeggiato e che io ho fatto finta di conoscere. Ti perdo tra la gente e in quel momento mi manchi. Mi viene in mente che potrei invitarti a sedere vicino a me. Forse con quel tuo splendido sorriso potresti portar via la mia tristezza. A me, che sono come un vecchio clown. Io che non sono mai stato così male in passato, che avevo sempre un sorriso pronto per tutti, che nonostante il mio caratteraccio sapevo ridere e far ridere. Ma mi trovo a sperare sempre la stessa cosa. Come se avessi svegliato il vero me, finisco tutta d'un sorso la birra e mi alzo per ordinarne un'altra, cosa strana visto che era proprio quello che volevo evitare. Ti incontro in pista e mi avvicino di poco, il giusto per osservarti. E ti giro intorno per guardarti meglio. Ti accendi una sigaretta guardandoti intorno e il mio sguardo si blocca su di te, fissando qualsiasi movimento che fai, anche quelli inconsapevoli. Una parte di me si trova a sperare ancora e suggerisce la fuga ma io non ne ho il coraggio. Mi accorgo che sei sola e che vorresti compagnia ma ovviamente la parte più razionale di me sa che non sarebbe una buona idea avvicinarti ancora. Poi ti volti quasi di scatto incrociando il mio sguardo e, nello stesso momento la sedia accanto a te si libera, quasi come se fosse un segno del destino. Nonostante quelle luci di mille colori e ogni persona che si mette in mezzo fra di noi riesco ad osservare quelle piccole cavità castane che mi guardano curiose. Forse del perché mi sia spostato, o perché ti stia fissando. Quel luccichio mi spiazza e per l'ennesima volta mi ritrovo a sperare in qualcosa che molte persone non si sognerebbero nemmeno di pensare. Il DJ annuncia la fine della festa. Fuori infatti è già quasi l'alba, incredibile come il tempo sia passato così velocemente quando invece non sarei dovuto venirci. Mi giro a prendere un nuovo boccale di birra e quando torno a guardare verso di te, la sedia è vuota. Mi guardo intorno preoccupato cercando il tuo viso, i tuoi occhi. E mentre la sala si svuota lentamente mi accorgo che ti ho persa, e mi domando se mai avrò un'altra occasione. Se mai ti rincontrerò. E proprio in quel momento mi accorgo che mi sono semplicemente innamorato di te.

    And I think that I just fell in love with you.

    Love-
    Scheggia.

  2. #2
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    406

    Predefinito Re: “I hope that I don’t fall in love with you”

    Oddio è bellissima!!!
    Complimenti!!! ^^
    perchè non la trasformi in ff?secondo me piacerebbe a molte..
    PS:x caso il ragazzo era Ste?

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •