Titolo originale: The Phantom of the Opera
Paese: USA / Regno Unito
Anno: 2004
Durata: 143'
Genere: Musical
Regia: Joel Schumacher
Musiche: Andrew Lloyd Webber
Tratto dal romanzo di Gaston Leroux

Interpreti e personaggi
Gerard Butler - Il Fantasma
Emmy Rossum - Christine Daae
Patrick Wilson - Raoul de Chagny
Miranda Richardson - Madame Giry
Minnie Driver - Carlotta Giudicelli

Trama

Dai recessi più oscuri del Teatro dell'Opera, una voce misteriosa chiama lei, Christine Daae, innocente ballerina di fila, per coltivare il suo straordinario talento. Solo la direttrice del ballo, Madame Giry, sa che quello che Christine chiama il suo "Angelo della Musica" in realtà è il Fantasma, un geniale musicista sfigurato che abita i sotterranei dell'Opera, terrorizzando la compagnia di artisti che vivono e lavorano nel teatro.
Quando la capricciosa primadonna Carlotta abbandona la scena nel bel mezzo di una prova generale dell'ultima produzione della compagnia, ai due nuovi zelanti direttori del teatro non resta che spingere sulla ribalta la giovane Christine.
La sera della "prima", con la sua splendida esibizione Christine incanta sia il pubblico sia il Fantasma, che decide di fare della sua protetta la futura stella dell'Opera. Ma il Fantasma non e' il solo uomo importante a restare affascinato dalla giovane soprano, perchè Christine si vedrà presto corteggiata dal ricco proprietario del teatro, il Visconte Raoul de Chagny.
Benché affascinata dal suo carismatico mentore, Christine è anche innegabilmente innamorata dell'aitante Raoul, cosa che fa infuriare il Fantasma, e crea le premesse di un drammatico crescendo in cui violente passioni, feroci gelosie e un amore ossessivo rischiano di condurre i due innamorati verso un tragico epilogo.




Ho preso il dvd due giorni fa, e non riesco a stare un giorno senza vederlo!
A dispetto delle critiche, io trovo l'interpretazione di Gerard davvero ottima, riflette perfettamente ciò che prova il Fantasma, il dolore che sente e la furia nei confronti del damerino (io tifo per lui, non si capisce?).
Le canzoni sono stupende, anche se le parole non corrispondo molto ai labbiali, e non saprei decidere se è meglio la versione inglese o quella italiana.
Chi di voi l'ha visto? Se non l'avete fatto, ve lo consiglio vivamente