Vai a Team World Shop
Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 59

Discussione: Recensioni ABL

  1. #11
    Backstage Addicted


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    327

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    Citazione Originariamente Scritto da Roxy Visualizza Messaggio
    si, si, ma sono convinti, tu che gli puoi dire? non trovi una recensione dove non c'è scritta almeno una volta la parola emo... anche in piccolo, ma c'è scritto.
    si è vero.. guarda è una cosa assurda oh...sta moda del cavolo di attribuire la parola emo a qualsiasi cosa...tra un po anche nelle recensioni dei film troveremo attribuita la parola emo..v'immaginate.."eh no ma questo film è troppo emo"..abuhauahuah........bah

  2. #12
    Supporter


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    122

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    Citazione Originariamente Scritto da Roxy Visualizza Messaggio
    si, si, ma sono convinti, tu che gli puoi dire? non trovi una recensione dove non c'è scritta almeno una volta la parola emo... anche in piccolo, ma c'è scritto.
    guarda penso che tra un po' la gente anzichè dire "omosessuale" per errore dirà "emosessuali"... visto che sta parola è EMO in ogni dove

    comunque prima stavo su mtvoverdrive per capire cosa fosse...e se dà lì cercate i 30 seconds to mars nella breve descrizione dicono che appunto Jared è un cantante emocore...

  3. #13
    Roadie


    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    700
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    dai ragazzi, chiudiamo l'OT e torniamo alle recensioni, se ne trovate qualcuna postatela

  4. #14
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    23

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    Rock Sound Francia (gennaio 2007)



    Traduzione


    A dire, il vero, ci siamo perlomeno posti la questione. Dovevamo di nuovo far figurare il secondo album dei 30STM in queste pagine, sapendo che ha più di un anno e mezzo di vita e che l’avevamo già recensito nel numero 139 (ottobre 2005), semplicemente perché la loro casa discografica decide oggi di farlo uscire nel paese dei formaggi che puzzano [allora anche i francesi lo sanno che i loro formaggi puzzano!! ]? Poiché in questo momento il disco è sulla cresta dell’onda negli USA (più di 500.000 copie vendute), accordargli il titolo di album del mese avrebbe più o meno lo stesso interesse di presentarsi a una sessione di laurea avendo già un dottorato: si è sicuri che non si verrà bocciati.
    Vista così, propendevamo per il no. E poi abbiamo riascoltato il cd…. E allora ci siamo detti che sarebbe stato veramente sciocco privarcene, anche se al momento della sua uscita non eravamo stati avari di complimenti. Un estratto: “Oltre al fatto di essere un bel ragazzo, questo ******o (di Jared Leto) [dice proprio così!! ] è anche un eccellente autore e cantante. E per coronare il tutto, ha composto un album che lascia a bocca aperta”. Che dire di più? Si potrebbe semplicemente aggiungere a chiare lettere che ABL è una sottile unione tra riff di chitarra inventivi e melodie toccate dalla grazia, proprio come “10.000 giorni” dei Tool, “Saturday Night Wrist” dei Deftones e “Vheissu” dei Thrice. Affermare che tra qualche anno i 30STM avranno certamente diritto al loro posto nella Rock Academy non sarebbe un’eresia se ci si riflette un po’ su.
    Infine, per essere totalmente onesti con voi sulla questione, bisogna che vi avvisi che questo mese i piccoli teschi che indicano che il pezzo è veramente…. mortale [guardate lo scan in basso a destra] , ebbene, li abbiamo messi completamente a casaccio, perché tutte le canzoni di questo album sono la fine del mondo. Semplicemente.

    Questa è la recensione più entusiasta che io abbia mai letto!! E non si parla nemmeno di emo.... Non c'è che dire, i francesi si sono davvero innamorati di loro...
    Ultima modifica di *Emi*; 23-04-2007 alle 11:47

  5. #15
    V.I.P


    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    956
    Inserzioni Blog
    13

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    uhm... si è entusiasta perchè chi l'ha scritta era ubriaco, vero?
    il paese dei formaggi che puzzano e lo ******o di Jared Leto? O.O
    mai sentito un giornalista più... meno... insomma, che usa un linguaggio così informale!

    comunque si, è una recensione di una persona innamorata di loro XD

  6. #16
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    23

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    Vorrei che i giornalisti italiani fossero informali come quelli francesi, invece di dire che Jared fa la diva e parla a vanvera..... Guarda non mi ci far ripensare....

  7. #17
    V.I.P


    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    956
    Inserzioni Blog
    13

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    beh, dimentichi che l'Italia è l'Italia, il paese in cui tutto è diverso e purtroppo pure i giornalisti...
    non abbiamo niente di uguale agli altri paesi per quanto riguarda la musica (nè abitudini ai concerti, nè niente '-.- )

  8. #18
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    23

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    Rolling Stone Cile (febbraio 2007)



    Traduzione

    E’ impossibile discostarsi dall’idea che i 30STM sono un hobby dell oro chitarrista, vocalist e compositore: l’attore Jared Leto. Il bell’ex di Cameron Diaz [era proprio necessario ricordarlo??], protagonista di Requiem for a Dream e Efestione, l’amico/amante di Alessandro Magno in Alexander. Senza dubbio, questo pregiudizio iniziale si dissolve non appena si ascoltano gli accordi del secondo pezzo, A Beautiful Lie, che dà anche il titolo all’album, un intelligente mix tra metal melodico, post punk e space rock. Con due dischi alle spalle, i 30STM sono una delle proposte più interessanti del circuito, una sorta di risposta nordamericana ai Radiohead. E con questo in mente, il dettaglio dell’ “altro” lavoro del leader si limita ad essere solo un simpatico aneddoto.
    I 30STM suonano come una versione in formato progressive del post giunge, un raro mix tra Alice in Chains e Pink floyd, passando per la sensibilità avanguardista e “art” dei Tool, Queensryche e Mars to Volta, questi ultimi, a volte, più in sintonia con loro. Con tutti questi ingredienti insieme, se c’è qualcosa che gioca contro di loro è, curiosamente, proprio la loro maggior qualità: l’ambizione smisurata di portare il loro rock più in là, lo stesso peccato che, negli anni ’70, trasformò band come gli Emerson o i Lake & Palmer in dinosauri pacifici e vegetariani, più che disposti ad essere divorati dal punk carnivoro. Questo però avvenne alla fine degli anni 70, e oggi, a pochi anni dalla fine della prima decade del XXI secolo, non è raro imbattersi in una proposta come quella di Leto, energia e attitudine punk combinati con un suono spaziale.
    ABL avrebbe potuto essere un disco sensazionale se non fosse caduto in una noiosa ripetizione che fa sì che il disco, a mano a mano che si procede, vada guardandosi l’ombelico e non precisamente per una questione concettuale, bensì per autocompiacimento dei musicisti. Si ha l’impressione che Leto & Co non editarono, né abbiano lasciato niente fuori dal disco, altrimenti non si spiega come mai pezzi come Attack, Battle Of One o A Modern Myth suonino così vicini gli uni agli altri, mentre invece la monotonia viene rotta nei migliori passaggi del disco, come il pezzo che gli dà il nome, le ballate From Yesterday e The Story, la cover di Hunter. Di Bjork e le due versioni di Was It A Dream, entrambe i momenti più tristi e nello stesso tempo intensi ed atmosferici del lavoro.
    Nel loro secondo LP, i 30STM sono una band che convince, provoca interesse ma non seduce ancora. E in attesa di questa necessaria maturazione, ABL va visto e goduto come il passo necessario verso una futura opera maestra. E in questo noi speriamo.

    Per fortuna nemmeno qui parlano di emo....

  9. #19
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    23

    Predefinito Riferimento: Recensioni ABL

    L'Uomo Vogue (2005)



    Questo è un articolo sulla band e su ABL uscito nel 2005. Lo posto perchè si parla bene del disco e Jared ne spiega anche un po' la genesi. Insomma tutto sommato è un articolo interessante, e visto che la stampa italiana parla poco e male di loro, ho pensato che fosse il caso che tutti lo leggessero!!

  10. #20
    TW superstar


    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    2,161
    Inserzioni Blog
    10

    Post Riferimento: Recensioni ABL

    Grazie per le recensioni. Da queste si può concludere che solo qui da noi i giornalisti hanno molti pregiudizi sui 30stm! Che peccato! Se iniziassero a fare delle buone recensioni,e a parlarne di più, i 30stm sarebbero molto più conosciuti!

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •