Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

Una firma rossa sbavata su un foglio bianco

John Rambo: un nome, una leggenda

Valuta Questa Inserzione
Di , 15-10-2009 alle 22:26 (630 Visite)
John Rambo. Un nome, una leggenda.
Un nome che subito richiama alla mente l'immagine fiera e decisa di Silvester Stallone, fisico scolpito, sudore a perle sulla fronte e capelli lunghi cosparsi nel vento.
Ebbene, non è a questo John Rambo che mi riferisco, ma a uno molto più grande.
Un piccolo Rambo che non ha solo i capelli lunghi e ricci e il fisico scolpito, ma anche un cuore, un cuore grande così, pieno di pazienza e di amore, un cuore diverso da quello dei suoi coetanei, straboccante di una dose infinita di pazienza e di buon senso, di sopportazione e di rinunce, di piccoli piaceri e di grandi dolori.
Più osservo i suoi comportamenti dolci ed aspri al tempo stesso, più ritrovo me stessa dietro alle sue azioni studiate e meditate, osservo in lui le mie insicurezze sempre più radicate ma sempre più scoraggiate, vedo le mie indecisioni tra il dire troppo e il dire troppo poco, noto la stessa voglia nel fare qualcosa di proibito mischiata con la paura di perdere me stessa uscendo dagli schemi ordinari, sorrido al riflesso delle mie vendette acide e innocenti al tempo stesso.
La barca su cui ci troviamo è la stessa, e sta affondando.
E ora, quella ragazza che entrambi non possiamo più soffrire, la TUA ragazza, ha offeso entrambi, allo stesso modo.
E noi, quasi come se ci fossimo messi d'accordo, abbiamo chiesto e avuto la nostra vendetta. La stessa vendetta, negli stessi tempi.
E ora, ora che la faccenda sembra sempre più complicarsi, ora che tutti i nodi sono venuti al pettine, ora che anche i più grandi ricordi sono stati cancellati, solo una cosa mi rimane da dire: Sono felice di averti conosciuto, Amico mio. Spero che anche ora, che tutto è finito, non ci perderemo tra la folla. Perchè in te Vedo Me, tu sei la mia versione maschile e io la tua versione femminile. Sei uno dei pochi ricordi legati a Lei che si salvano. Perchè un ragazzo così gentile e sensibile, non credo ne esistano altri.
E anche se migliori amici non lo siamo mai stati, sappi che non mi sono mai sentita più amica con un ragazzo di quanto non mi senta amica tua in questo momento, e anche se forse non te l'ho mai detto...
Io ti Stimo

Grazie per avere il coraggio di reagire, di amare, di essere ciò che sei.

Invia "John Rambo: un nome, una leggenda" a Google Invia "John Rambo: un nome, una leggenda" a Facebook

Categorie

Commenti