Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

monyfinley

il sole sesiste per tutti parte 1

Valuta Questa Inserzione
Di , 09-10-2011 alle 22:25 (956 Visite)
Ho partecipato ad un contest per i finley dove dovevo scrivere una storia e io ho scritto una storia su di loro. Al di là se vinco mi piacerebbe condividere questa storia con voi.
La storia si chiama: il sole esiste per tutti.

Il titolo di questa storia dice tutto: il sole esiste per tutti. In questa storia il sole esiste per tutti ha un significato molto, ma molto importante e significativo: un sole che rispecchia un risveglio, un rialzo, un sorriso, ma soprattutto un ricongiungimento con la persona amata, la quale per un fatale destino è caduta in un sonno profondo dal quale poteva non risvegliarsi mai più. Infatti questa storia parla proprio di questa coppia di fidanzati, i quali proprio per colpa di un pirata della strada che correva troppo le loro vite si stavano per spezzare, ma soprattutto si stavano per dividersi causando una voragine di dolore, di sofferenza e non speranza nel rivedersi più, e, di non poter coronare più quel sogno d’amore che avevano prefissato da una vita. Ma all’improvviso ecco che grazie ad una band, una canzone e la loro musica la ragazza si risvegliò da quel sonno profondo ritornando ad essere felice per il resto dei suoi giorni con la propria metà del suo cuore. Infatti il sole esiste per tutti sta proprio a significare che nonostante tutto, nonostante le cose brutte e buie, c’è sempre la luce e il bello; dopo la tempesta e l’uragano ritorna sempre il cielo sereno e di conseguenza il sole. Esso vuole dare un messaggio d’incoraggiamento ben conciso: infatti vuole ricordare che anche in un momento cupo, dove tutto ormai è perso e dove tutto ormai non ha più colore se non il grigio cupo delle giornate nuvolose, la speranza deve essere l’ultima a morire, perché solo in questo modo, essendo speranzosi e stando accanto alla persona amata e facendo di tutto per farla risvegliare tutto potrà ritornare come prima. Ed ecco che vi spiego la storia dettagliamente. Christian e Azzurra sono una coppia di fidanzati innamorati follemente. Christian è un ragazzo alto, capelli biondo cenere, occhi verdi, ma un verde come fosse ghiaccio. E un tatuaggio particolare sul braccio: l’iniziale A di Azzurra e di Amore, ma di Amore con la A maiuscola. Azzurra è una ragazza alta, bellissima, capelli biondo oro, occhi blu mare, ma di un blu così profondo e particolare come se ogni volta che una persona si specchiasse dentro volessero dire qualcosa e di sicuro leggeresti qualcosa. Loro sono una coppia innamoratissima, unica ed inimitabile, ma soprattutto indistruttibile e indivisibile. Infatti molti di loro l’invidiavano perché erano proprio il prototipo di coppia perfetta che vive una relazione d’amore da favola, in un mondo tutto loro, una specie di “Mondo Che Non C’è” dove regnano i loro sogni con lieto fine e duraturo in eterno. Questi due ragazzi innamoratissimi hanno una passione in comune, passione che li ha portati a conoscerli e a farli innamorare: la Musica, ma soprattutto una band: i Finley. Infatti proprio attraverso questa band, un concerto e una canzone “Scegli Me” si sono conosciuti, innamorati e si sono fidanzati. Il loro sogno più grande oltre a quello di stare per l’eternità insieme è quello di creare una band proprio come i loro idoli, dal momento che il ragazzo suona la chitarra e la ragazza canta, e chissà che un giorno questo sogno non si avveri veramente. È una bellissima giornata di Agosto. Azzurra e Christian stanno passeggiando per i viali alberati ricoperti dai mille fiori colorati, accompagnati dal cinguettio degli uccellini e dal sole, il quale riflette i bellissimi sguardi magnetici di questi due ragazzi felici insieme. Lui chitarra alla schiena, accompagna la sua ragazza alla scuola di musica, come fanno di solita abitudine tutti i pomeriggi per prendere lezione di chitarra e canto. Ma purtroppo qualcosa accadde quella giornata. Lei nel mentre sta attraversando la strada per un brutto e fatale destino viene investita da un auto che purtroppo correndo troppo ad una velocità fuori dal normale non riesce ad evitarla, non riesce a scamparla e la investe. Il suo ragazza preso dalla paura si fionda in strada cercando di salvare la sua vita da quel pirata della strada, ma è tutto inutile. Christian cerca di aiutarla provando in tutti i modi di farla risvegliare, ma è tutto inutile; lei rimane così immobile e supina senza dare segni di vita. E in un attimo è diventato tutto buio. Il cielo in un secondo ha perso luce, serenità dando spazio ad un cielo cupo, triste e malinconico. E con questo sembra essersi fermato tutto: il mondo, le lancette dell’orologio, il cuore, l’aria e l’anima di entrambi perché loro vivono di un solo cuore, di una sola aria e di una sola anima, ma purtroppo, quando si spezza il cuore, o l’anima o l’aria di una persona, sembra essersi spezzato anche tutto il resto dell’altro. Christian è triste e disperato, vorrebbe fare qualsiasi cosa per lei, ma appena sa che non c’è niente da fare si ferma anche il suo sguardo, i suoi occhi perdono la lucentezza e quella intensità, diventano spenti e in un attimo diventano acqua salata trasformandosi in un pianto a dirotto e senza fine. Tutto sembra piangere e stringersi a questo dolore intorno a loro, anche i mille fiori colorati, il sole ormai scomparso e anche il cinguettio degli uccellini che si è fermato piangono. La ragazza in fin di vita viene portata d’urgenza all’ospedale. Lei è in coma, ma i medici dicono che ormai non c’è più niente da fare, che Azzura ha avuto un’emorragia cerebrale, che le sue condizioni sono gravissime e che lei è prossima ad arrivare alla morte e di andare nelle braccia del Signore; infine dicono che ci vorebbe un miracolo per farla risvegliare, ma si sa i miracoli non esistono. A quelle parole Christian sembra di cadere in un baratro, un abisso senza fine e con una voragine dentro di sé e con una stretta con tanto di nodo al cuore deve controvoglia accettare questa agonia, anche se non demorde e promette a se stesso di farla ritornare in tutti i modi viva e di farla ritornare la ragazza che era, e, anche se dovrà aspettare 1000 anni a lui non importa, l’aspetta perché in fondo al suo cuore sa che una speranza ci sia sempre; infatti come dice anche un testo dei Finley, “se lo vuoi tutto è possibile”; perché proprio la speranza è l’ultima a morire. Passa giorno e notte accanto a quel letto con la speranza di un miglioramento, ma nulla, la situazione peggiora di giorno in giorno. Fa di tutto per farla rinvenire, con la musicoterapia facendole ascoltare i brani dei suoi idoli e dei suoi eroi: i Finley, ma soprattutto quella canzone che ha permesso loro di costruire questa favola: “Scegli Me”. Inoltre cerca di aiutarla con la sua chitarra, suonandogliela deliziosamente tutti i giorni, ma nessun effetto. Passano molti mesi e non c’è nessun miglioramento, solo peggioramenti. Ormai da come dicono i medici non le rimane molto tempo da vivere, quindi è anche inutile sperare che si possa riprendere. Ormai Christian ha perso tutte le speranze che aveva in corpo, la sua vita è vuota, come il suo cuore e la sua anima, strappata dal suo corpo. Piange, si sente in colpa se Azzurra è in quel letto e rischia di morire; non è riuscita a salvarla, se si fosse buttato in strada, si poteva evitare tutto ciò che era successo e lei ora sarebbe ancora viva, e, anche se nel salvarla l’auto avrebbe colpito lui e non Azzurra, non importava, siccome per lei avrebbe fatto tutto, anche schiacciarsi sotto un treno. L’importante che Azzurra fosse viva e salva. Ma si sa anche se le speranze non ci sono più tutto può cambiare da un momento all’altro. Azzurra era lì immobile nel suo letto come se stesse dormendo, ma in realtà dentro di lei una strana, misteriosa e nuova forza stava nascendo. All’improvviso Azzurra sente un venticello fresco e una melodia che le ricordava qualcosa, ma di sicuro qualcosa di piacevole. In un attimo questa melodia si trasforma in musica, una musica dal sound duro, rock, che a volte si mescola a della musica dolce, soave e soft. Questa melodia per lei è familiare, conosce questa musica e chi l’ha composta, la suona e la canta, solo che purtroppo non riesce a ricordare bene e i suoi occhi chiusi non le permettono di vedere al di là e di percepire chi si cela sotto a quella melodia. All’improvviso sente una voce che la quale la rassicura dicendo che lei è forte e coraggiosa, che lei deve vivere perché la vita ha bisogno di lei, la musica ha bisogno di lei, ma soprattutto Christian ha bisogno di lei perché senza il battito del suo cuore non può vivere. Al che le dicono che adesso tocca a lei a diventare forte e a farsi coraggio; il destino è suo e se vuole che tutto ciò si avveri non deve far altro che svegliarsi, alzarsi da quel letto e correre, correre fino a che non avesse raggiunto la musica, loro e lui. Ma una cosa: doveva fare in fretta, siccome più tempo avrebbe perso, e più la musica sarebbe diminuita fino a che non avrebbero smesso di suonare, sarebbe finito tutto e non si sarebbe più potuto fare nulla. A quel punto Azzurra si alzò dal letto tutta vestita di bianco, con delle ali dorate dietro alla schiena, come se fosse un vero angelo e si mise a correre più forte e più coraggiosa che mai per raggiungere quell’obiettivo. Doveva raggiungere la musica dei Finley per far si che lei ritornasse in vita, ma, in primis ridare la felicità ad una persona che aveva perso il sorriso sulle labbra. La musica diminuiva a vista d’occhio, ma lei correva, correva. Aveva paura di non raggiungere mai più Christian.

Invia "il sole sesiste per tutti parte 1" a Google Invia "il sole sesiste per tutti parte 1" a Facebook

Categorie
Non Categorizzato

Commenti