Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

South of no Nord; ©

Welcome to the rock show! – 04.09.2010

Valuta Questa Inserzione
Di , 05-09-2010 alle 21:42 (684 Visite)
*****! Non so da dove iniziare, non ho le parole per parlare di questo, per parlare, per spiegare l’I.Day e dell’emozione provata ad essere all’Arena Parco Nord ieri. Forse non esistono le parole per un evento simile, per un sogno simile.
Alzarsi alle 8.30 in un mattino di settembre con la scuola ancora “lontana” e l’estate alle porte è una cosa impensabile, almeno per me che mi sveglio come minimo alle 11.30, però quando è suonata la sveglia sono saltata a sedere nel letto più sveglia che mai. Riuscire a prepararmi in meno di mezz’ora è una cosa che succede solo in giorni come questi. Buttar giù un paio di Savoiardi ripetendomi mentalmente “mastica e ingoia. Mastica e ingoia!” mentre la macchina corre sull’autostrada, guardare i cd nell’autogrill e mandare mentalmente a cagare il tipo che è preso a farmi i raggi x solo perché addosso ho la maglia dei Blink 182, correre al bagno con la consapevolezza che forse quella sarà l’ultima volta che riuscirò ad andarci fino a sera è roba da una me in preda ad una sanissima ansia pre concerto.
Arena Parco Nord, la macchina si ferma e ho paura che le gambe non mi reggano per tutto il tempo che sono stata seduta, per l’ansia che ho. Sono solo le 12.40 del pomeriggio e io sono già in fila per entrare, per sentirmi viva.
Ore sotto il sole in solitudine, ma non era una solitudine da sentirsi soli e persi, era una solitudine non solitudine. Ma non perché ero in mezzo a tutta quella gente, ma perché ero in mezzo a gente che amava la stessa cosa che amavo (e che amo) io.
Carrellata di gruppi con una talento meraviglioso che hanno reso questa giornata un sogno!
Leeches:
Ok, pecco di ignoranza su questo gruppo. Me li sono ritrovati su quel palco e sapevo solo il loro nome e il genere che facevano attraverso un’amica. Però sono stati bravi, non mi sono dispiaciuti per niente. Anche se, secondo me, potevano fare di meglio!
All Time Low:
Non sono una fan degli All Time Low, anzi, a dirla tutta, li conosco pure poco, però ***** se sono stati bravi. Vogliamo parlare del fatto che fanno ottima musica? O del fatto che sanno stare sul palco? O del fatto che sono pure simpatici e durante il concerto scherzavano? C’è, ***** m’hanno stupito un casino!
Sarà perché mi sono piaciuti tanto che ho ancora in testa la frase “'Cause she's so Lost in stereo”?
Davvero grandi, cavolo!
Simple Plan:
C’è stato un periodo della mia vita in cui li ascoltavo spesso, ma non da considerarmi una fan, sarà per questo che le loro canzoni le conosco, sarà per questo che non mi dispiaceva per nulla di vederli su quel ******o palco.
Pierre ha tutta la mia stima, sapete? Quell’omino che cercava di parlare in italiano, ma a cui uscivano frasi del tipo “siete bellissimo!” o “grazie milli!” mi ha fatto spuntare un sorrisone sulla faccia! E per di più, lui e gli altri, dal vivo sono dei grandi, hanno una forza assurda e canzoni come Shut Up e Welcome To My Life dal vivo sono una forza della natura, mentre Crazy e Save You fanno venire un mentro e mezzo di pelle d'oca da quanto sono belle live.
Sum 41:
E qui arriva il mio lato critico. Per l’amor di Dio – e della mia intelligenza, che c’è anche se non si vede – riconosco che sono stati bravissimi, che Derick dal vivo ha una voce ancora migliore che dai cd, che hanno caricato un casino il pubblico, che la scelta delle canzoni – soprattutto di In To Deep, Over My Head e Fat Lip – è stata una scelta meravigliosa per l’adrenalina e che Walking Disaster m’ha riempito il cuore, però non posso non dire che hanno suonato meno degli altri. Cosa sarà stata? Un’ora scarsa? Un ora fantastica, però sempre meno di gruppi come i Simple Plan. Nonostante questo m’hanno reso felice di averli sentiti live.
Blink 182:
Confessiamolo: Io ho preso il biglietto quando di confermati c’erano solo loro. Si capisce quindi che io ero lì soprattutto per loro. Io, *****, questi omini li amo. C’è, è grazie a loro che amo la musica Rock ed è grazie a Travis che ho una passione così forte per la batteria. Averli in concerto in Italia ed essere presente è la cosa che mi rende più felice del mondo.
Sanno stare sul palco, sanno coinvolgere il pubblico, sanno emozionare – e far venire la pelle d’oca come su I Miss You e sanno farti capire che la Musica è la tua vita.
Solo l’assolo di Travis valeva il prezzo del biglietto. Ma avete presente che ha suonato a testa in giù? Avete presente che quello non è un uomo, ma un Dio? Cavolo, mi ha fatto capire che io un giorno dovrò essere al suo posto! E non dimentichiamo la bravura degli altri due!
E cavolo, io un emozione come vedere loro live non la rivivrò per un po'. Ho avuto paura che mi esplodesse il cuore a vederli lì a sentirli lì!

Togliendo il casino che i cellulari non andavano, il mio ha pure deciso di dirmi “battery low” a fine concerto quando avrei dovuto trovare la mia MammaTaxi e la disorganizzazione nel fare uscire tutta la gente che c’era è stato tutto fantastico. Dall’organizzazione al mio posticino sulla curva alla sinistra della torre di regia con visuale perfetta sullo schermo e sul palco. Dai Leeches ai mie amati Blink 182. Dalle bottiglia d’acqua diventata caldissima e imbevibile all’emozione provata sotto quel palco.
L’adrenalina corre ancora nelle vene, ci vorrà un po’ a smaltirla tutta. Ma una cosa è certa: un concerto così non è roba da tutti i giorni ed io c’ero dentro. Dentro fino all’ultima cellula di questo ******issimo corpo!



Per la gioia solo del mio amatissimo blog ho completato questa recensione, che più che una recensione è un delirio d'emozioni.

Invia "Welcome to the rock show! – 04.09.2010" a Google Invia "Welcome to the rock show! – 04.09.2010" a Facebook

Aggiornato il 06-09-2010 alle 20:03 da GeMe_FiNlEyZzAtA

Categorie
"Chi e' pronto per il Rock n ****ing Roll stasera?!!" cit. Slash. ©

Commenti

  1. L'avatar di MarikaCullen
    • |
    • permalink
    Questo commento verrà fatto domani, in quanto chi lo sta scrivendo vuole leggere tutto prima d'esser felice per te -e mandarti a cagare u.u- x)

  2. L'avatar di S a r a
    • |
    • permalink
    Gah.
  3. L'avatar di {Alis*
    • |
    • permalink
    Questo post è favoloso e racconta di una cosa favolosa!
    Anche io ho comprato il biglietto quando erano stati annunciati solo i Blink e come hai detto tu, "Solo l’assolo di Travis valeva il prezzo del biglietto". Poi va beh, si sono aggiunti i Simple Plan e aspettavo di andare ad un loro concerto almeno da quando ero in seconda media.
    Voglio tornare indietro v.v
  4. L'avatar di { D e b b u z «
    • |
    • permalink
    Avrei voluto e dovuto esserci, in un qual senso. Ecchecavolo! Cristo santo, i Simple Plan, i Sum, e i Blink tutto d'un botto. Una ficata della madonna!
    Beata te Pippa, e mannaggia al mio cellulare che non prendeva, sennò avrei potuto sentire i miei piccoli SP, che adoro più di tutti sinceramente u.u