Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.





Perchè scrivo? Per paura.
Per paura che si perda il ricordo della vita delle persone di cui scrivo. Per paura che si perda il ricordo di me.
O anche solo per essere protetto da una storia, per scivolare in una storia e non essere più riconoscibile, controllabile, ricattabile.


Protèges-elle. Sauves-elle- Aimes-elle.

  1. (Breve estratto dal mio Tumblr).

    Di , 07-09-2011 alle 14:00 (Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.)
    La parola fine non mi è mai piaciuta, ha un suono asciutto e serio, troppo serio. Forse è per questo motivo che mi perdo negli sguardi vacui, nelle urla che mi circondano e che iniziano (tristemente) a scivolarmi addosso. Sono votata al silenzio, alla cura di me, al sorriso (anche se non c’è motivo) per il semplice fatto che adoro le (momentanee) rughe d’espressione e che nelle istantanee del cuore vengo bene solo con una chiostra di denti simpaticamente in mostra.
    Categorie
    Non Categorizzato
  2. Tieni stretto a te quel nastro rosso.

    Di , 26-08-2010 alle 21:03 (Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.)
    Patetica insulsa piccola ragazzina aggrappata ad un filo di seta. Rosso. Come rosso è il sangue che sgorga dalle ferite del tuo animo, rossi i tuoi capelli, rosso l’abito che indossi.
    Perché piangi?
    Non ne hai motivo! No, non scuotere la testa sperando di intenerirmi con i tuoi occhioni. Avanti, raccontami la tua storia. Non vuoi?
    Oh, capisco. Sai una cosa? Dovresti asciugar via quelle lacrime, stanno riempiendo di nero trucco le tue gote pallide. Eccoti un fazzolettino mia
    ...
    Categorie
    Non Categorizzato
  3. Che dir si voglia.

    Di , 28-07-2010 alle 15:24 (Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.)
    Ho preso una pausa dal resto.
    Ho chiuso gli occhi, mi sono seduta in terra e ho lasciato partire l’I-pod. Per la prima volta dopo mesi, ho scelto la colonna sonora evitando così la consueta modalità random.
    Einaudi, Debussy, Cammariere, Pezzali.
    Un mix delicato dolce raffinato e avvolgente. Desideravo che le note sul pentagramma si disponessero a formare una coperta intorno alle mie spalle intirizzite, affinché il calore attraversasse pelle muscoli ossa e giungesse dal cuore
    ...
  4. Utopia.

    Di , 13-05-2010 alle 15:36 (Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.)
    Per sempre.


    Espressione comune, sfruttata sino a sfociare nell’abuso. Con aria sognante, mormoriamo quelle due parole promettendo ciò che non abbiamo: l’eternità. Prendiamo in prestito dalle favole happy ending che di reale hanno ben poco, oltrepassiamo i limiti dell’umano garantendo qualcosa di astratto e irraggiungibile.
    Cinica? No. Il “per sempre” è un’utopia.
    Eppure, ci credo. Contraddittoria e sognatrice, ma ci credo.
    Credo al profumo buono che rimane
    ...
    Categorie
    Non Categorizzato
  5. Castelli di rabbia.

    Di , 29-04-2010 alle 17:27 (Polvere di stelle e macchie d'inchiostro.)
    C’era un uomo che partiva, viaggiava, e quando tornava, prima di lui arrivava un gioiello, in una scatola di velluto. La donna che lo aspettava apriva la scatola, vedeva il gioiello e allora sapeva che sarebbe tornato. La gente credeva che fosse un regalo, un prezioso regalo per ogni fuga. Ma il segreto era che il gioiello era sempre lo stesso. Cambiavano le scatole ma lui era sempre quello. Partiva con l’uomo, restava con lui ovunque andasse, passava di valigia in valigia, di città in città, e ...
    Categorie
    Dream Out Loud.
Pagina 1 di 17 12311 ... UltimaUltima