Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

D e b b u z «

Quel 18 vicino alla mia data di nascita.

Valuta Questa Inserzione
Di , 27-09-2010 alle 18:31 (743 Visite)
Diciotto, diciotto anni, dalle 8 e 20 di stamattina precisamente. Un'età che tutti aspettiamo, che tutti vogliamo per sentirci "liberi". Ma, sinceramente, liberi da che cosa?
Ora ho diciotto anni... e cosa è cambiato di preciso? Un bel niente, solo che stamattina mi sono firmata un'avviso di scuola di mia mano, e da domani posso avere il foglio rosa per iniziare a guidare la macchina; eh, ah sì, posso votare alle elezioni per qualsiasi partito, ma cavolo, tanto che voto a fare, se faccio parte della minoranza delle persone che votano contro chi è al governo?
Apparte questo, a casa ci devo tornare la sera sempre alla stessa ora, gli alcolici potevo già berli da quando avevo 16 anni, e.. niente.
E' solo un numero, no?
Diciotto.
Solo che per la legge posso iniziare a firmare contratti, compiendo atti giuridici. Sì, lo so, sto riprendendo diritto dopo 3 anni di scuola.
Continuando il discorso - che forse si era concluso! - beh, l'unica cosa è che mi sono ritrovata intasata la bacheca di Facebook con miliardi di auguri, che tra l'altro non mi aspettavo fossero così tanti.
Che dire ancora?


Benvenuta nel mondo degli adulti, Debbuz.




E come viaggio, tra due settimane si va a Praga.

Invia "Quel 18 vicino alla mia data di nascita." a Google Invia "Quel 18 vicino alla mia data di nascita." a Facebook

Categorie

Commenti

  1. L'avatar di GeMe_FiNlEyZzAtA
    • |
    • permalink
    E dopo il viaggio che farai tra due settimane, viaggio che ti porterà a Praga (oh mamma mia santissima che brutta cosa: sarò senza la Pippa!) vieni a trovarmi da maggiorenne, ecchecavolo ù.ù.
    Sai, 18 anni, anzi non i 18 anni. L'essere maggiorenne, cosa che porta responsabilità, bisogna esserlo nella testa e tu lo sei già da un po', cherie.




    A U G U R I PIPPA *-*
  2. L'avatar di SimmY
    • |
    • permalink
    Ti ho già detto che sei vecchia?

    Occhio al mondo degli adulti: di solito sono falsi.
    Non fare come loro.