Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

D e b b u z «

Ci sono quelle giornate non scorderesti mai.

Valuta Questa Inserzione
Di , 02-10-2010 alle 15:43 (720 Visite)
Il 30 Settembre 2010 sarà una data, una giornata che sarà molto difficile da dimenticare. Solo il giorno prima ero stata avvisata del fatto di aver vinto la registrazione del programma Top Of The Pops. Ovviamente grazie ai miei genitori che hanno deciso di portarmi a Milano, agli studi Rai, e poi grazie alla mia migliore amica, che fortunatamente mi ha potuto accompagnare.
Ma non è che mi abbia fatto un piacere, era la nostra promessa... la nostra promessa, sì: conoscere i Finley, INSIEME.
Ed è stato così. E' stata una giornata lunga, complicata, tra applausi infiniti e grida che non sembravano bastare ai registi del programma.
La rabbia verso alcuni produttori - tipiche figure milanesi, che se la tirano e sono dei cessi, detto chiaramente - che offendevano i Finley, imitando le loro canzoni, e chiedendosi chi cavolo fossero. Allora che cavolo li avevano invitati a fare?
Diego era il migliore lì dentro: era l'animatore, o pirellone - così si chiama in teoria - e scherzava con noi, si divertiva, e aveva preso in grande considerazione noi fan dei Finley.
Anche perchè sulle 40 eravamo solo in nove. (:
Ovviamente sempre prima fila sul palco, e gli artisti - tra cui Anna Oxa, sempre degna di stima - erano talmente vicini a noi che si potevano toccare con un dito.
Quando arrivarono i Finley, ci furono tanti saluti e loro scherzavano , Pedro inoltre faceva versi da capra o da "scuola di polizia", come disse lui al conduttore. Grandi...
Inutile dire che i conduttori continuavano a sbagliare sul loro conto, infatti fecero mille prove, soprattutto dell'intervista.
Poi ci buttammo a lato, e mi fiondai "metaforicamente parlando" su Marco. Che gentile, ci mettemmo subito a parlare, mi chiese da dove venivo e io "dalla provincia di Genova", lui si sorprese per via della distanza.
Poi arrivò la mia migliore amica Ilaria, e la indicai a Pedro, che le sorrise. Lei però non lo vide affatto e gli diede quasi una spinta per arrivare da me; poi lo vide e si fermò di scatto: per un attimo intenso - di imbarazzo - si guardarono, e poi Marco allungò la mano sorridendo "ciao, piacere provincia di Genova, io sono Pedro".
Che scena memorabile.
Poi i bodyguard li fecero uscire... nessun problema, andammo dall'uscita dei vippss.
Appena uscirono, bè Ka tirò un rutto bello e buono, e cominciammo a parlare.
Prima da Pedro a fare mille foto, e mia mamma che parlava con lui -.-, poi da Dani, mille foto e poi anche lì a parlare sia dell'oktober fest, sia di una domanda posta da mia madre.
Poi da Ka... subito due autografi e foto. Ovviamente mia madre mi ha s******ato, dicendo che ho suoi poster, e alla quale ha risposto dicendo "verrò a spiaccicarmi al muro vostro", ridendo, oppure che il mio gattino si chiama come lui. Infatti ridendo, disse di volerlo vedere e che era poverino.
E... poi niente... Saluti... e "ciao ragazze della provincia di Genova!".
Sulla macchina io e Ilaria a vedere mille volte le foto fatte con loro... fantastico.
Che giornata memorabile.
Difficile da dimenticare.


CREDI NEI TUOI SOGNI FINCHE' NON LI RENDI VERI.

Invia "Ci sono quelle giornate non scorderesti mai." a Google Invia "Ci sono quelle giornate non scorderesti mai." a Facebook

Categorie

Commenti

  1. L'avatar di GeMe_FiNlEyZzAtA
    • |
    • permalink
    Te l'ho già detto per messaggio: Io sono felice per te, perchè te lo sei meritato più di chiunque altro!