Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

BabyBritney90

L'inizio

Valuta Questa Inserzione
Di , 12-10-2009 alle 23:07 (593 Visite)
Lacrime veloci scendevano sul volto di Hannah, mentre il ricordo di poche ora prima era vivo nella sua mente. Forse avrebbe dovuto ascoltare Alex e rimanerne fuori.
“Non venire. Non sono cose per te ragazzina.”
Questa era la frase che le aveva detto prima di uscire, ma non aveva voluto ascoltarlo. Ormai era diventata sorda, voleva conoscerlo in ogni sua sfaccettatura.
Era passato, ma il suo corpo era percorso da quei f*ttuti brividi che non la volevano abbandonare. Seduta sul divano si strinse le gambe al petto cercando di scacciare via i pensieri, le immagini che la tormentavano.
Alex la guardava immobile contorcersi sul divano del loro appartamento che avevano deciso di prendere insieme.
Se lo era meritato, non l’avrebbe consolata. Ma i suoi occhi sanguinavano davanti alla visione di Hannah che si aggrappava alla sua fragilità. Un rumore impercettibile di sedia ed Alex porse alla ragazza un fazzoletto, lei alzò lo sguardo ed incrociò gli occhi lui. Lei portava nei suoi occhi un dolce dolore che spinse il ragazzo a sedersi accanto a lei.
Alex immobile accanto a lei sentiva la sua inutilità fluirgli nelle vene. Voleva che Hannah la smettesse di piangere, di soffrire. Voleva che sul suo viso si ridisegnasse il sorriso che la differenziava dagli altri. Perché attraverso ai suoi sorrisi lui poteva sfiorare dolcemente la felicità che desiderava ardentemente.
Una pressione sul petto fece trasalire il ragazzo, ma il suo sguardo si addolcì immediatamente quando vide la testa di Hannah appoggiato sul suo petto. Avvicinò una mano alla sua testa e cominciò ad accarezzarla. Sentiva il suo profumo penetrargli nei polmoni. Hannah chiuse dolcemente i suoi occhi verdi.
“Dormi che è meglio così.” Ed una carezza tocco di nuovo i capelli ambrati della ragazza.
“Dormi che è meglio pensarci domani.” Un’altra carezza.
“Non lo fare più. Ho bisogno di te.” Lei alzò i suoi occhi innocenti verso la faccia di lui “Volevo solo conoscere cosa c’è oltre il tuo sguardo.” Lui le sorrise dolcemente “Okay, ma vorrei che le cose non cambiassero. Adesso dormi.”
E l’oscurità della notte cadde sulle dolci figure di Hannah ed Alex.

Invia "L'inizio" a Google Invia "L'inizio" a Facebook

Categorie

Commenti