Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

BabyBritney90

Guardo le nuvole e mi accorgo di invidiarle.

Valuta Questa Inserzione
Di , 04-10-2009 alle 17:20 (587 Visite)
Guardo le nuvole e mi accorgo di invidiarle.


Sally salì velocemente le scale di casa sua. Un piccolo gesto e la porta della camera si richiuse dietro di lei. Si fermò qualche secondo e calde lacrime le rigarono la dolce pelle candida. Si accasciò per terra dando sfogo alla sua tristezza. Non sapeva perché, ma qualcosa dentro di lei la turbava. Qualcosa non andava bene. Ormai erano giorni che le cose non andavano come lei voleva e tutto era un pretesto per le lacrime scendergli imperterrite.
Si accasciò per terra appoggiando la testa alla porta sperando che il contatto le potesse dare un po’ di forza, ma niente le ferite continuavano a pulsare dentro la sua mente e la tristezza continuava a dilagare nel suo piccolo animo.
Si asciugò freneticamente le guance e cercò di prendere un gran respiro per poter smettere di piangere. Ma questo sforzo le procurò una pressione sul petto che si trasformò in un grandissimo mal di testa che poi sfociò in altre lacrime.
Era stufa di quelle lacrime, quindi si alzò avvicinandosi velocemente alla finestra aprendola. Si sporse e sentì l’aria fresca della primavera rinfrescarle il volto. Prese un gran respiro e dopo aver preso un altro grosso respiro uscì dalla finestra e salì sul tetto. Da lì vedeva tutto il suo quartiere. Si sentiva potente.
Prese l’i-pod dalla tasca e si mise le cuffiette nelle orecchie accendendo la riproduzione causale.
Poi si mise a guardare in alto, verso il cielo blu accompagnato dalle sue inseparabili amiche: le nuvole.
Sally guardò un po’ meglio le nuvole bianche e capì che le invidiava.
Loro se ne stanno lì su nel cielo indisturbate trasportate dal vento, libere da tutto e da tutti. Solo il vento ha un ascendente su di loro, ma nient’altro può disturbarle. Non hanno paura di dimostrare al mondo che sono arrabbiate, non hanno paura di sfogarsi, di far scendere le loro gocce che asseconda del loro stato d’animo si trasformano.
Sally voleva essere come le nuvole, priva di ogni decisione.
Sally guardando le nuvole si accorse che le invidiava.


Invia "Guardo le nuvole e mi accorgo di invidiarle." a Google Invia "Guardo le nuvole e mi accorgo di invidiarle." a Facebook

Categorie

Commenti

  1. L'avatar di Fabry_Fy
    • |
    • permalink
    Se fossi una nuvola potrei starmene indisturbata sopra casa tua,facendo parte della tua vita quotidianità,osservando indiscreta cosa fai...per poi ovviamente ricattarti mi sembra ovvio!u.u

    Ti amo scrò
    Aggiornato il 04-10-2009 alle 20:30 da Fabry_Fy
  2. L'avatar di LaStefaH*
    • |
    • permalink
    Non hai niente da invidiare nè alle nuvole nè agli altri.
    Le nuvole scappano da qualcosa, ma ritornano sempre nel luogo da cui sono fuggite e fuggono da loro stesse.
    Non fare lo stesso errore di una nuvola lassù.
    Perchè una nuvola se puoi essere una stella?

    <33
    Bello, bello.