Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

;my dirty little secret

Vivi per un miracolo;

Valuta Questa Inserzione
Di , 06-04-2009 alle 19:47 (1142 Visite)
3.30 circa, Lunedì 06.04.2009


Forse una notte come tante, un giorno come tante, una data che si sussegue nel calendario.
O forse no, anzi, quasi sicuramente no; questa notte come tutti oramai sapranno, il terremoto ha devastato un'intera città.
L'Aquila, Abruzzo.
Non solo l'Aquila, ma tutte le provincie e zone limotrofe; l'epicentro di questo vero e proprio disastro naturale è stato proprio alla città sopra citata.

150 morti, per ora, accertati dai medici; bambini, donne, uomini, anziani.. questo fenomeno non ha risparmiato nessuno.
Con tanta ferocia si è accanito su questa città svegliando migliaia di persone, facendole correre per la strada urlando, tremando di paura, e ancora adesso sono spaventati per l'accaduto.

Questa mattina mi sono svegliata normalmente, ho fatto colazione e quando ho acceso la televisione ho visto i telegiornali su quasi tutti i canali; lì per lì non capivo visto che di solito quando ci sono i telegionali non previsti dai vari palinsesti è successo qualcosa di grave, ma non capivo che cosa fosse successo questa volta.
Scorrevano immagini di macerie, persone disperate, ambulanze che soccorrevano i feriti.. sino a che lessi nei sottotitoli del terremoto; il sangue in corpo ha inziato a gelare!

Ora che sono le 20.44 la situazione sembra purtroppo peggiorare; piove, poco prima ha grandinato e sembrano trovare più morti che persone ancora sul filo del rasoio tra la vita e la morte.
I telegiornali parlano ancora dell'accaduto; intervistano persone su persone ancora tutte inevitabilmente scosse (e come dargli torto), persone che hanno perso una casa, dei familiari.. la loro vita.
In una notte si sono visti spazzare via tutto. Hanno visto crollare sotto i loro occhi le loro case, case che magari hanno fatto una vita di sacrifici per ottenerle.
E ora? Ora sono in mezzo al nulla, persi, con i giornalisti che gli fanno domande, scusate la franchezza, pressocchè idiote!
La cosa che mi fa specie è proprio questa: occhei, dovete fare il vostro servizio e avete ragione, ma non fate queste domande a delle povere persone ancora traumatizzate da quello che è accaduto. Come potreste sentirvi voi se foste al loro posto?
Gente che si mette a piangere davanti alle telecamere perchè ha perso persone importanti per la loro vita; io non ho parole.

Ho voluto fare questo post per tutte le persone che ora non ci sono più; magari questo che ho scritto non lo leggerà nessuno, ma la mia piena solidarietà ce l'hanno.
Mi dispiace con tutto il cuore per tutti coloro che vivono questo dramma; spero per loro che prima o poi tutto si sistemi in meglio, cercando almeno in parte di ricostruirsi una vita.
Ho voluto intitolare queste poche righe come la canzone dei Gemelli Diversi, perchè appunto le persone che si sono salvate, grazie a Dio, sono vive per un miracolo.
Un piccolo post per persone che ora non ci sono più; addio bambini, donne, uomini, anziani, proteggete i vostri cari dall'alto.
L'unica cosa positiva in questo dramma è la nascita di una bambina; purtroppo per tutti noi rimarrà il ricordo indelebile di una tragedia che ha scosso tutta l'Italia.

Ti prego dimmi mentre il mondo piange Dio dov’è?

Invia "Vivi per un miracolo;" a Google Invia "Vivi per un miracolo;" a Facebook

Categorie
Non Categorizzato

Commenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
  1. L'avatar di _Laura*
    • |
    • permalink
    Tesoro, queste parole sono bellissime.
    Sto piangendo ci credi?
    So come ci si sente, ho una zia là, e dobbiamo ancora chiamarla per accertarci che stia bene.
    Per fortuna non abitava all'Aquila.

    Ma tornando a quello che è successo: una tragedia.
    Speriamo che con il tempo, con il susseguirsi delle ore, qualcosa si sistemi.
    Anche una minima cosa, ora come ora, può far tornare il sorriso a quell persone chesi sono viste crollare il mondo addosso.

    Ti prego dimmi mentre il mondo piange Dio dov’è?
  2. L'avatar di S a r a
    • |
    • permalink
    Ho i brividi,ci credi?
    Dispiace anche a me. </3
  3. L'avatar di *Foxy Lady*
    • |
    • permalink
    B-Bel post.
    Anche io la penso come te, per i giornalisti, che fanno domande del cavolo.
    Ho sentito oggi, mentre facevo colazione, un pò i telegiornali.
    Ho spento. Non ce l'ho fatta.
    Davanti a tutto quel dolore.. Mi si è rimpicciolito il cuore.
    Non ci sono riusscita a vedere le lacrime di quelle persone che avevano lo sguardo disperso, che erano sotto shock.
    </3
  4. L'avatar di *DeBbI*
    • |
    • permalink
    Bel post, veramente.
    Rabbrividisco a sentire ancora quelle notizie di questa mattina. Speriamo che si risolvi tutto.
  5. L'avatar di _Ale*
    • |
    • permalink
    Sono strad'accordo con te sui giornalisti.
    A me fanno tanta,ma tanta rabbia.
    Per il resto.. non ho parole adatte per esprimere ciò che ha scaturito in me questo dramma.
    E' spaventoso.
    Davvero spaventoso.
  6. L'avatar di Finleyna95forever
    • |
    • permalink
    Ti prego dimmi mentre il mondo piange Dio dov’è?


    Sì, dov'è? Perchè non ci aiuta?
    Perchè non aiuta quella povera gente? Perchè?
    Noi lo stiamo aspettando.
    </3
  7. L'avatar di MyBlindedEyes
    • |
    • permalink
    Non ci sono parole.
    </3

    Anche la canzone è stupenda,
    il tuo post è magnifico è da brividi.
    <3
  8. L'avatar di Bella.fy*
    • |
    • permalink
    </3...
  9. L'avatar di eli_echelon88
    • |
    • permalink
    Sono tornata indietro di 12-13 anni fa, quando all' epoca l' Umbria fu devastata dal terremoto...
    Non ho parole. Ho solo tanta paura che capiti anche qui, visto che le scosse si sono fatte sentire pure nella mia città. Prego per tutte quelle famiglie che devono ripartire da 0 nel vero senso della parola...
    Adesso però è arrivato il momento di rimboccarci le maniche tutti quanti e di aiutare le persone colpite.

    It's the end here today, but I will be a new beguinning, take some time, find a place, and I will start my own religion ...
  10. L'avatar di _ Snow White Queen *
    • |
    • permalink
    Concordo su tutto, Anto.
    Sono sconvolta da questo devasto.
    Stamattina quando ho visto un servizio dedicato a chi era stato salvato dalle macerie, mi è quasi venuto da piangere, pensando a come siano stati protetti da qualche stella questi fortunati, pensando a quante persone invece non ce l'hanno fatta.
    I giornalisti e le loro domande idiote sarebbero da mandare via a calci. Chiedere a quei poveri disgraziati domande così scontate e banali è un atteggiamento irrispettoso e sadico.
    Senza parole, per tutto ciò che è successo.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima