Vai a Team World Shop
Visualizza Feed RSS

; Tra palco e realtà.



Porta itineris dicitur longissima esse.

La porta è la parte più lunga di un viaggio.


E io so che voglio un Sogno,
e voglio un senso,
voglio una partita che mi faccia dare un senso
e questa vita sia
la mia Strada in salita
che mi possa guidare in ciò che amo
e così sia.


Gioia, Amore, Gratitudine.



Il meglio deve ancora venire.

L'amore conta,
conosci un altro modo per fregar la morte?




Tenere botta, sempre.

  1. Come se fosse inevitabile

    Di , 23-04-2012 alle 20:53 (; Tra palco e realtà.)
    Immagine.jpg

    Come se fosse inevitabile, se ne stava lì. Ferma.
    Nel freddo gelido e in un caldo torrido nello stesso momento.
    Lì. Ferma. Immobile. Senza sbattere ciglia.


    La vita andava avanti. La vita le passava davanti.
    A grande velocità e lei non era capace di afferrarla.
    Non era capace di salire sul treno della vita.
    Le sembrava andasse troppo veloce.
    E velocità significava decisioni.
    Lei non
    ...
  2. Se uno può vedere la propria vita, è segno che non la vive più

    Di , 17-03-2012 alle 21:35 (; Tra palco e realtà.)


    Ora la mia tragedia è questa.
    Dico mia, ma chi sa di quanti!
    Chi vive, quando vive, non si vede: vive.. Se uno può vedere la propria vita, è segno che non la vive più: la subisce, la trascina. Come una cosa morta, la trascina. Perché ogni forma è una morte.
    Pochissimi lo sanno; i più, quasi tutti, lottano, s’affannano per farsi, come dicono, uno stato, per raggiungere una forma; raggiuntala, credono d’aver conquistato la loro vita, e cominciano a invece a morire.
    ...
  3. Voglio diventare qualcuno

    Di , 04-02-2012 alle 18:23 (; Tra palco e realtà.)


    Voglio diventare qualcuno.
    No, sbagliato. Non voglio diventare famosa.
    Voglio diventare qualcuno importante per qualcuno.
    Un brutto gioco di parole.
    Voglio essere una persona importante per una persona importante.
    Altro brutto gioco di parole, vabè.
    Voglio una persona che mi dica:
    Io vivo benissimo anche senza di te,
    Ma con te vivrei mille volte meglio.