Vai a Team World Shop
Risultati da 1 a 2 di 2
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Kika88

Discussione: Italia perplessa.

  1. #1
    New Kid on TW


    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    2

    Predefinito Italia perplessa.

    Salve Signor Morini.

    Le scrivo questa lettera non da 'directioner' ma da ragazza di 19 anni che ha una vita sociale, ha delle passioni e degli hobby, tra cui la musica, tra cui gli One Direction. Seguo i ragazzi da ben più di tre anni ormai, come tutte ho sempre fatto il possibile per loro : ho votato giorno e notte quando ce n'era bisogno, ho guardato loro streaming per 7 ore alle 5 di mattina, ho comprato cd, biglietti per i concerti, ho vissuto giorni per terra davanti ad uno stadio per poter arrivare prima davanti alle transenne . Come ha scritto lei nella lettera di risposta ad una mamma l'altro giorno , nessuno ci chiede di fare tutto ciò, e per questo ha ragione. Però nessuno mi chiede di spendere centinaia di euro ogni mese per loro, oppure di farli arrivare primi nelle classifiche musicali di tutto il mondo, ma se non lo facessi io, parlo di me come potrebbe essere qualsiasi altra ragazza al mondo, non so quanto piacere farebbe alla casa discografica, o sbaglio? Continuo col presupposto che questo non è un discorso accusatorio nei suoi confronti, ma essendo lei l unico rappresentante momentaneo con cui posso parlare di questo problema, lo faccio.
    I ragazzi lavorano duro e questo lo riconosciamo, ma poi vengono ripagati. Noi che spendiamo così tanto in che modo veniamo ripagate? Non pretendo un meet and great, perché come ha già ripetuto è impossibile farli incontrare a un miliardo e mezzo di persone. L'unico mio quesito é : in Francia , in Inghilterra , in Germania, ovunque nel mondo i ragazzi hanno molta libertà, le fans li incontrano liberamente per le vie, per i bar, qua nessuno ha mai avuto questa possibilità. Com è possibile? Per quale motivo? Parlo personalmente, credo proprio che se avessimo questa possibilità non accadrebbero tutti i casini che accadono quelle poche volte che tornano in Italia. Se io sapessi che posso incontrarli per le vie italiane, me ne andrei tranquillamente a cercarli, ci farei una foto , li abbraccerei e me ne tornerei a casa . Come succede in ogni angolo della terra. Dopo tutto quello che facciamo per loro, non possiamo ne vederli da lontano ne sfiorarli? Cosa sono, Dei scesi in Terra impossibili da raggiungere?
    Se parto invece con la consapevolezza che non li potrò vedere, che l'unico modo per intravederli è appostarmi fuori da un hotel per due giorni, è ovvio che faccio questo.
    Concludo questo poema ripetendo che non è un accusa a lei, ma ho solo riportato un perplessimento da parte di moltissime persone.
    Grazie per l'attenzione, aspetto una risposta. Saluti

  2. #2
    TW & T-SURFER MOD


    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    969
    Inserzioni Blog
    16

    Predefinito Re: Italia perplessa.

    Ciao =)
    Spendo due parole non per difendere Marco o Teamworld (quello lo sa fare benissimo da solo ), ma per sottolineare alcune cose che, dopo dieci anni all'interno di una grande famiglia come questa, sono riuscita a capire.

    Ai miei tempi (ora ho quasi 27 anni) c'erano i Blue che spopolavano. Diciamo che il fenomeno non era nemmeno paragonabile a quello che ruota attorno ai 1D ma si parlava comunque di un gruppo seguito da mila e mila ragazze in tutto il mondo.
    Ne ho viste e sentite tante: cattiva organizzazione ai concerti, meet&great troppo brevi o a volte inesistenti, poche date in italia, poca disponibilità da parte loro e chi più ne ha più ne metta.
    Crescendo e entrando un pò più a stretto contatto con l'ambiente mi sono resa conto che la maggior parte delle volte diventava per loro (i Blue) impossibile anche fare la cosa che a noi fan risultava essere la più facile. A volte per ordine pubblico e per la nostra incolumità non si affacciavano nemmeno.
    E questo succedeva in Italia e non nelle altre nazioni. Forse abbiamo il pregio/difetto (a seconda dei punti di vista) di essere così calorose, così legate ad un abbraccio o a un contatto fisico da risultare, quando si è in migliaia, pericolose sia per noi stesse che per loro.
    Ovviamente questa è un'idea che mi sono fatta con gli anni continuando a seguire Lee,dunk,sy e Ant, e mi potrei sbagliare, ma di certo ho imparato a non prendermela con loro o con l'organizzazione.
    Questo perchè forse, davanti a 10mila persone che muoiono dalla voglia di toccarmi, rubarmi una foto a costo di salire sopra a tutti, che vogliono baciarmi, mi spaventerei anche io.

    Spero davvero che con il tempo ognuna riesca ad avere il suo momento con loro, anche se, già solo ascoltando live un pezzo o assistendo al concerto, ognuna di noi custodisce già un prezioso ricordo

    Baci

    Ps:Non penso che sia la sezione giusta questa, ad ogni modo ti lascio aperta la discussione in attesa di una risposta, qualora non arrivasse chiuderò il topik

    Kika
    Emo_Doll and pervinca like this.

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •